sport

La Zambelli Orvieto se la vede con l’ostico Pagliare

venerdì 17 aprile 2015
La Zambelli Orvieto se la vede con l’ostico Pagliare

Ventitreesimo turno di campionato in serie B1 femminile con la Zambelli Orvieto che affronta una gara difficile tra le proprie mura ma con l’intento di continuare a tenere aperta la striscia di vittorie. Per l’appuntamento in programma sabato 18 aprile al Pala-Papini (ore 19) non mancheranno le motivazioni nell’affrontare la Re Hash Pagliare che proviene dalla sorprendente vittoria interna ai danni della capolista Pesaro, prima ed unica sconfitta per la prima della classe.

Giunti quasi al termine della stagione la classifica appare diametralmente opposta per le due antagoniste: le rupestri hanno sin qui ottenuto quindici affermazioni e accusato sette sconfitte racimolando 45 punti, le pagliarane invece hanno sorriso sei volte e trovato la sconfitta in sedici occasioni incamerando 21 punti. Un match che però non deve essere preso alla leggera perché già all’andata i valori in campo furono rovesciati con le umbre che dovettero sopperire dopo una battaglia di quattro set ed uscirono senza punti dal campo.

Per entrambe le contendenti la concentrazione è massima, le biancoverdi locali hanno ancora la speranza di raggiungere i play-off, mentre le ospiti non hanno ancora raggiunto la salvezza matematica. Gara dal significato particolare per l’allenatore Marco Gobbini che proprio nel match d’andata fece il suo esordio sulla panchina orvietana, venendo promosso dal ruolo di vice a quello di titolare. C’è ovviamente la fiducia derivante dalla sicurezza nei propri mezzi ma tra le ‘cangurine’ sarà come sempre determinante il contributo della panchina con la schiacciatrice Eleonora Fastellini e la regista Margherita Rosso che cercano spazi per mettersi in evidenza.

Le marchigiane guidate dal tecnico Domenico Chiovini dispongono di un potenziale di tutto rispetto e, dopo alcuni cambiamenti di assetto, sembrano aver trovato la loro massima efficacia. Tra le ospiti le vigilate speciali sono senza dubbio l’opposta Ludovica Orazi e la centrale Sara Agostini, elementi che sanno fornire qualità e consentono al loro sestetto di mantenere un rendimento costante e competitivo.

Possibile formazione Orvieto: Mazzini in regia, Biccheri opposta, Kotlar e Bigini centrali, Ubertini e Rossini martelli-ricevitori, Andreani libero.
Probabile starting-six Pagliare: Capriotti ad alzare in diagonale con Orazi, Agostini e Di Marino al centro della rete, Pepe e Taddei schiacciatrici, Ventura libero.
Arbitreranno l’incontro Francesco Aiello ed Andrea Di Tullio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 marzo

Orvieto basket in trasferta a Foligno, sfida tra le big del campionato

Proiezione del documentario "Un monte d'acqua" e dibattito sull'impatto della geotermia

"Propaganda and Ideology in Rome". A Orvieto gli studenti del master in Storia antica della University College London

Orvieto Basket. Delusione reatina per l'Under 17

Avviate le attività di riproduzione per le specie ittiche. Divieti di pesca, ecco dove

Sale il livello dei fiumi, Paglia e Chiani "osservati speciali"

Azzurra, Cagliari – Orvieto 82-70 ma la salvezza è molto più vicina. Ultimo appuntamento della regular season

Dal Vinitaly una prospettiva per dare maggiore evidenza al vino di Orvieto e al Territorio

"La fotografia si tinge di rosa". Dopo il contest, arriva la mostra

Caccia ai ladri nell’Orvietano, scappano a piedi dopo un lungo inseguimento

City Camps a Ficulle con l'Associazione Culturale Linguistica Educational

Edilizia: sindacati, settore "massacrato". Il rinnovo del contratto integrativo è un'occasione per il rilancio

Terza edizione de "La Città del Corpus Domini" nel segno della bellezza

Con l'Umbria che si sveglia presto. Sette punti per un contratto elettorale dell'Orvietano con la presidente Marini

Intercity 581, l'Autorità di Regolazione dei Trasporti si attiva verso Rfi e Trenitalia

Il Libro Parlante apre col botto: il 12 aprile incontro con David Grossman

Operazione "Silver and Gold", primi riconoscimenti della refurtiva

Piena fiducia del Sindaco all'Assessore alla Cultura

Tevere in piena a Marsciano, cade in un fosso e annega