sport

Lo scontro al vertice se lo aggiudica la Libertas Orvieto

lunedì 19 gennaio 2015
Lo scontro al vertice se lo aggiudica la Libertas Orvieto

Una partita senza esclusione di colpi con repentini capovolgimenti di fronte che ha vissuto tutta la sua lunga storia ( 2 ore e 50 munuti di gioco) in un continuo ed entusiasmante equilibrio. Due squadre che hanno giocato a viso aperto a volte a discapito del bel gioco ma con tanta sostanza sotto ogni fondamentale. Una gara di nervi tesi, di scelte difficili e di assenze di lusso, Belli per i padroni di casa e Schepers e Schippa per i Perugini. Parte forte Monteluce, che come all’andata fa del servizio la sua arma migliore, riuscendo anche a raggiungere un vantaggio di +6 prontamente recuperato dagli uomini di mister Cruciani. Entra Palmucci per Bernrdis e il giovane classe ’96 inizia ad incidere subito forte sulla gara. Orvieto ha la palla del pareggio a quota 24 ma Stella si fa murare dall’ottimo Damiani e il set si chiude 23 a 25.

La seconda frazione vede Orvieto reagire, Taddeo passa nel ruolo di opposto e Palmucci entra dal primo punto nel ruolo di schiacciatore lontano al palleggiatore. I padroni di casa si portano in vantaggio 20 a 19 ma l’ingresso in battuta di Bigini ribalta il punteggio sul 23-20 ospite e da li a poco Monteluce chiude il secondo set 22-25. Qui emergono tutte le caratteristiche positive dei Rupestri, che sotto due a zero si rimboccano le maniche, cambiano ancora assetto invertendo Palmucci con Taddeo e facendo entrare nel ruolo di libero il giovane Taddei (’99), e ricominciano a lottare su ogni pallone.

Luca Pasquini è infermabile (alla fine il suo tabellino personale segnerà 25 punti) sia in attacco che in battuta portando i suoi compagni fino al +4 che sarà il massimo vantaggio della giornata. Pensare che Monteluce molli un set è pensiero vano infatti gli uomini di coach Bellavita recuperano e sorpassano. Antonelli e Ferraro hanno l’opportunità di chiudere la partita ma due muri di Capitan Pasquini e Palmucci riequilibrano sul 29 pari. L’errore da posto 2 di Piersanti regala il terzo set ai padroni di casa e si continua a giocare.

Orvieto ora ha trovato un equilibrio e guida con relativa tranquillità tutto il quarto set fino al turno in battuta dell’ex Servettini ,che fa spendere un inutile time out a coach Cruciani, inanellando tre aces consecutivi. Cambia battitore ed ora è tempo di Luca Pasquini che dai 9 metri è davvero una furia oggi. Ace e break assicurato. Si continua a giocare fino all’invasione di Polidori su attacco da posto 4 sempre di Luca Pasquini. Dopo due ore e mezza di gara si azzera tutto e si va al tie break.

Pronti via Monteluce avanti 7-4, con pazienza Orvieto si riporta in parità ma il solito infermabile Servettini (22 punti 73% in attacco e 7 muri) fa girare 8-7 in favore dei Perugini. Monteluce continua a macinare break e si porta avanti 13-11. Qui si decide la gara con invasione da posto 2 di Staccini che non ci stà, protesta e prende il cartellino rosso. 13 pari. In battuta va Luca Pasquini, Ferraro riceve male e Orvieto ha la palla del sorpasso. Pipe di Pasquini e vantaggio Orvieto. Ancora al servizio il numero 4 orvietano e ancora battuta positiva, ora tra le mani di Alessandro Pasquini passa la palla della vittoria e concede il bis a suo fratello che ancora in pipe chiude set e partita e fa esplodere la gioia di tutti i propri sostenitori.

 

Libertas Orvieto Pallavolo – Strike team Monteluce 3-2 (23-25 22-25 31-29 25-22 15-13)

Libertas Pallavolo Orvieto: Pasquini L 25, Palmucci 17, Taddeo 9, Ricci 8, Stella 7, Pasquini A 6, Franzini 2, Bernardis 1, Volpe, Impannati, Biancalana L1, Taddei L2
Strike Team Monteluce: Servettini 22, Damiani 18, Antonelli 13, Polidori 9, Staccini 8, Tini 7, Ferraro 3, Bigini 3, Piersanti, Magnino, Cascianelli L

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire