sport

Non solo sport al "Luigi Muzi", domenica 22 maggio c'è il II Memorial "Luca Coscioni". Grande assente Oscar Pistorius

venerdì 20 maggio 2011
di M.R.
Non solo sport al "Luigi Muzi", domenica 22 maggio c'è il II Memorial "Luca Coscioni". Grande assente Oscar Pistorius

Coniuga la passione e lo spettacolo della grande Atletica Leggera con l'impegno civile e sociale in favore della ricerca. E' il II Memorial "Luca Coscioni" meeting nazionale di Atletica Leggera maschile e femminile in programma domenica 22 maggio prossima al Polisportivo "Luigi Muzi" di Orvieto, con inizio alle ore 15,30.

Un evento organizzato da Comune di Orvieto / Assessorato allo Sport, Associazione "Luca Coscioni" e Associazione "Libertas Orvieto", per ricordare Luca Coscioni, una delle figure più importanti della storia recente della nostra città sia prima che dopo il manifestarsi della sua malattia: maratoneta prima e testimone poi, tramite il proprio corpo, di battaglie civili per la libertà e la democrazia. E riflettere sui temi e le battaglie da lui portate avanti durante la sua intensa vita politica, soprattutto quella per la ricerca scientifica, da lui condotta non per se stesso ma perché altri in futuro potessero beneficiarne.

Ma anche un grande appuntamento sportivo al quale parteciperanno atleti di caratura internazionale che con la loro presenza onoreranno il ricordo di Luca Coscioni, per dare vita ad un evento spettacolare ma carico di tanti significati con il meglio dell'atletica Italiana in molte delle discipline presenti nella manifestazione. A presentare la manifestazione questa mattina in Comune sono stati il sindaco Antonio Concina, l'assessore allo Sport Roberta Tardani, i genitori Anna Cristina e Rodolfo Coscioni e la moglie di Luca, On. Maria Antonietta Farina Coscioni, Alessandro Bracciali per l'Associazione Luca Coscioni e il Presidente della Libertas Orvieto Carlo Moscatelli.

"Sono felice per la realizzazione di questo evento che è gioioso e triste al tempo stesso - ha detto il sindaco Antonio Concina - perché il ricordo di Luca non ci lascia mai ed è qualcosa che ci porteremo sempre nel cuore. Poi però ch'è la festa sportiva, e questa è una manifestazione che si incammina a diventare un appuntamento della nostra tradizione sportiva in grado di diffondere il nome della nostra città. L'Assessore Tardani segue con grande passione ed impegno personale questa manifestazione che sicuramente saprà affermarsi nel corso del tempo. Ringrazio la famiglia di Luca e la moglie che con altrettanto impegno e disponibilità hanno reso possibile questa seconda edizione del Memoria dedicato a Luca".

"E' vero sono particolarmente legata a questo evento - ha affermato l'Assessore allo Sport Roberta Tardani - perché ci siamo trovati, lo abbiamo costruito insieme con la grande voglia di dare vita ad un momento di sport e solidarietà. La vita di Luca è stata la testimonianza dell'impegno civile e della solidarietà per gli altri. Dopo il Giro d'Italia della settimana scorsa, il 'II Memorial Luca Coscioni' di Atletica Leggera Maschile e Femminile è per noi il simbolo dello sport che sta al centro delle politiche sociali. Ed è una scelta precisa. Dallo sport riceviamo sempre grandi lezioni di solidarietà. L'edizione di quest'anno sarà molto ricca di atleti prestigiosi che ci hanno chiesto di partecipare al meeting. Speriamo che nel corso del tempo questo evento si radichi non solo nella nostra città ma anche a livello nazionale. Ringrazio l'On. Maria Antonietta Farina Coscioni che ci ha fatto l'onore di essere presente oggi insieme a noi. Ringrazio la Fondazione CRO. Mi auguro e sono certa che quella di domenica sarà una grandissima giornata di sport ma anche una occasione per riflettere su tematiche che ci riguardano da vicino. Sarà presente infatti l'associazione Luca Coscioni con un proprio stand"

La moglie di Luca Coscioni, On. Maria Antonietta Farina Coscioni: "i genitori di Luca potrebbero meglio esprimere la vera essenza di Luca. Il Sindaco ha parlato di un evento sportivo e triste al tempo stesso, ma io preferirei parlare di commozione. Perché tutto questo è possibile grazie a Luca. La sua forza e il suo esempio ci danno la possibilità di correre la sua maratona. Sin da piccolo lui ha avuto la possibilità di vivere uno sport a contatto con la natura, compiendo sempre tanti chilometri per poter arrivare alla fine. Negli undici anni della sua malattia che abbiamo condiviso, diceva 'o mi do per vinto o continuo a lottare'. Lui ha scelto di lottare, è andato avanti usando il suo corpo e portando avanti un principio politico: 'dal corpo del malato al cuore della politica'. E da allora la sua corsa è diventata per la ricerca scientifica. Quindi io assocerei il sentimento della commozione più che quello della tristezza al Memorial di domenica prossima. La corsa va avanti: la battaglia per la libertà della ricerca scientifica non è affatto vinta."

"Esiste in Italia - ha aggiunto Maria Antonietta Farina Coscioni - quella prevenzione sulla ricerca scientifica che potrebbe debellare una malattia come la SLA. C'è una politica che non sta dalla parte del malato. I livelli essenziali di assistenza, i nomenclatori degli ausili e delle protesi sono fermi al 1999. Ci sono atleti che possono utilizzare gambe artificiali, ma i malati comuni no. La presenza domenica ad Orvieto di Oscar Pistorius avrebbe fatto la differenza! Purtroppo non è andata così. La politica è ancora troppo poco dalla parte di chi soffre. Il malato e il disabile è ancora visto più come oggetto che non come soggetto. Ci vuole una certa sensibilità che va oltre l'aspetto politico e ringrazio l'assessore Tardani per il grande impegno che ha messo in questa iniziativa. Invito a non mollate e rendere importante la battaglia con uno strumento che Luca utilizzava e che poi ha trasformato in un'altra battaglia che è quella della dignità della vita fino alla fine dell'esistenza".

"L'organizzazione dell'evento è stata 'sui generis' senza sovrastrutture, ma in amicizia e in serietà con l'apporto delle associazioni e dell'assessore Tardani ed il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto che ha mantenuto l'impegno nonostante il rifiuto di Pistorius",- ha detto Alessandro Bracciali.
"Con Oscar Pistorius - ha aggiunto - avevo preso contatto già dall'ottobre scorso attraverso un nostro comune amico Andrea Giannini che ha fatto da tramite per la sua partecipazione al II° Memorial Luca Cuscini e fino a un mese fa ci era stata confermata la sua presenza. Peraltro, noi avevamo risposto positivamente a tutte le sue richieste, comprese quelle economiche dovute ai costi delle sue protesi che sono di avanzata tecnologia tanto da consentirgli di eguagliare ormai i normodotati. Il rifiuto dipende dal fatto che il manager di Pistorius ha cambiato l'intera scaletta dei suoi impegni agonistici. Pistorius infatti arriverà in Italia solo a fine giugno. Ho comunicato a lui il nostro grande dispiacere con un messaggio. Sicuramente egli ha perduto l'occasione per legare il suo nome a Luca Coscioni e ci ha davvero amareggiato la decisione di cambiare programma".

"Siamo rimasti malissimo per il rifiuto di Pistorius", - ha confermato Carlo Moscatelli responsabile della Libertas Orvieto, - "non ci interessava l'aspetto dell'uomo che corre con le protesi, ma l'uomo felice grazie alla ricerca scientifica per la quale Luca si è battuto fino in fondo. Di fronte al cambio di programma siamo andati avanti cercando di compensare con l'aspetto sportivo. Il convegno che avevamo pensato a cui doveva partecipare Pistorius, andava infatti oltre gli aspetti sportivi. La Federazione di Atletica Leggera ci è stata vicina. Domenica saranno presenti ad Orvieto atleti che sono il meglio in assoluto in Italia. Su sollecitazione della Federazione e degli atleti stessi abbiano aggiunto altre discipline: salto in alto, i 400 ostacoli femminili, i 200 metri per poter consentire loro di fare quei test importanti in vista delle prossime convocazioni nazionali. Ci eravamo impegnati anche per una gara di atleti disabili che non abbiamo potuto inserire ma con i quali abbiamo instaurato un rapporto positivo finalizzato a portare avanti la disabilità nello sport. Il Memorial Luca Coscioni sarà una bella gara e siamo davvero felici di ospitarla e di avere contribuito a realizzarla".

Lettera inviata da Alessandro Bracciali a Oscar Pistorius

Tutti gli atleti in gara. Grande evento di sport a livello internazionale

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 gennaio

Differenziata, la media si attesta al 78,12 per cento. Filiberti: "Non ci fermiamo qui"

Si è casta quando non si ha una solida formazione etica, politica e culturale

Danilo Giulietti relaziona su "Luce e colore". Conferenza ISAO a Palazzo Coelli

"Ricordiamoci di ricordare". Spettacolo al Palazzo Baronale

Pronta la nuova convenzione per l'adesione alla Centrale unica di committenza

Giorno della Memoria, due giorni di eventi per ricordare la Shoah

Nuovo Comitato Uisp Orvieto Mediotevere, Federica Bartolini presidente

Di un Eden

Bandiera Canadese

Allora non esisteva l'Erasmus

La Vetrya Orvieto Basket viene travolta dal Bastia

Lucetta Scaraffia ospite del ritiro mensile del clero della Diocesi di Orvieto-Todi

Una sconfitta, una vittoria e un pareggio per l'Orvieto FC. In settimana esordio per gli Allievi

"Dall'Amiata alla Valle del Tevere: ancora geotermia industriale o un altro sviluppo è possibile?"

Al Mancinelli Ashira Ensemble propone "Un volo leggero...Per rispondere con la vita"

Omaggio alla Catalogna. Musica, letture e mostra per il Giorno della Memoria

Esperti a convegno al Palazzo dei Congressi su "Nuove prospettive in Neonatologia"

L'Unitre Orvieto presenta il secondo quadrimestre di attività

Nasce l'associazione "Orvieto Runners". Tra gli obiettivi, la promozione del Trail Running

Letture e film a scuola per non dimenticare

Design, Verdi, Pissaro e Santa Rosa. La settimana allo Spazio Pensilina

Province, con tagli previsti a rischio blocco servizi al cittadino. Il dossier Upi presentato in Commissione Parlamentare

Terremoto, Rifondazione si appella al Consiglio Regionale: "Riappropriamoci di un intervento autonomo come nel 1997"

Fine settimana da dimenticare per la Cestistica Azzurra Orvieto

Consegnato a Cascia il secondo modulo abitativo provvisorio

"Fermate il pagamento della Tosap: poca comunicazione, cittadini in difficoltà"

Sul ruolo delle associazioni in generale e sulla Val Di Paglia Bene Comune in Particolare. Meglio chiarire

Terzo calanco? Redde rationem nel PD

Dal 12 febbraio a Orvieto il nuovo Corso di qualificazione professionale per sommelier

Imu agricola: il Tar del Lazio non conferma la sospensiva

Servizio idrico: il recupero del deposito cauzionale crea problemi agli utenti. Luciani interroga il sindaco

Ciconia - Umiltà, impegno e lavoro: la strada del successo secondo Francesco Romanini

Truffa dell'incidente alla figlia, anziana ci rimette 600 euro. Indagini a tutto campo

Opere previste dal Consorzio Val di Chiana per la mitigazione del rischio di esondazione del fiume Paglia, argomento su cui riflettere

Cordoglio per la scomparsa dell'agente di Polizia, Lorella Manglaviti

Imu agricola: il Consiglio dei Ministri cambia le altimetrie

Nel "Giorno della Memoria", Augusto Cristofori riceverà la medaglia d'onore della Repubblica

Polizia Provinciale: oltre 7 mila controlli in un anno, ma ora c'è il rischio che tutto svanisca

Orvieto Basket. L'under 19 torna alla vittoria nella trasferta contro Ponte Vecchio

Da Miami all'Azzurra Orvieto, Joanna Harden è pronta a scendere in campo

Altro derby umbro per Zambelli Orvieto che ospita il Trevi

"Il ricordo del gesto eroico di Aldo e Francesca Faina" e proiezione di "Corri ragazzo corri"

L'Istituto d'istruzione superiore scientifico e tecnico presenta il "Progetto formativo d'istituto"

Avvio partenopeo per "Risate & Risotti", poi a Orvieto per San Valentino

Azzurra Ceprini Orvieto – Reyer Venezia, palla a due iniziale al PalaPorano

Letture, flauto e violoncello al Museo delle Terrecotte