advertising
sport

Montebello stende un'irriconoscibile Coar

martedì 13 gennaio 2009
di stefa
Non ci sono parole per descrivere la pessima prestazione delle ragazze bianco-rosse, non ci sono alibi, non ci sono scusanti, perché la partita che ha giocato ieri la Coar contro il Montebello è stata una vera e propria disfatta, sarà la buona preparazione delle ragazze perugine, che la scorsa settimana si sono giocate anche la finale di Coppa Italia contro il vittorioso Preci, o il campo di gioco molto pesante, certo è che la Coar di ieri non era proprio in partita né fisicamente (soprattutto), né mentalmente. La partita già dai primissimi minuti di gioco offre buoni spunti sia dall’una che dall’altra squadra, con la Coar che cerca nelle poche opportunità che le si presentano di non farsi trovare impreparata, e con un Montebello che non si lascia spaventare e che con molta fisicità cerca di sfondare la buona e attenta difesa orvietana, ma è con uno splendido tiro da fuori che si apre la partita accendendo così le speranze orvietane ed è il nostro capitano l’artefice del gol dell' 1- 0. Le speranze durano solo pochi minuti, ma è la concentrazione e soprattutto la fatica che cominciano a farsi sentire e il Montebello ne approfitta segnando prima il gol del pareggio e poi siglando anche altri 2 gol che chiuderanno il primo tempo sul parziale di 3-1. La ripresa vede una Coar completamente assente, incapace di creare azioni da gol ed il gioco è gestito totalmente dalle padrone di casa nella metà campo della Coar; nemmeno il rientro in squadra della Biagioni, dopo i due mesi di squalifica, dà novità al gioco di mister Mocetti ed i gol del Montebello nel secondo tempo saranno altri 4, di cui 1 a fine partita, mentre per le file orvietane i gol, o per meglio dire il gol nella ripresa, porta la firma della Biagioni su calcio di rigore. Risultato finale 7-2. Che dire, forse saranno stati i troppi panettoni e torroni natalizi la causa di questa brutta sconfitta, certo che dalla prossima partita è ora che questa Coar tiri fuori i denti e incominci a dimostrare di quale pasta è fatta, la pasta del CAMPIONE.

Commenta su Facebook