advertising
sport

Aprilia Orvieto strepitosa; batte il Riccione.

lunedì 19 maggio 2008
di davide
ORVIETO 74 - RICCIONE 71 PARZIALI 25-13, 11-20, 19-13, 19-25 ORVIETO: NEGROTTI G, SALUCCI 19, PICCIAIA 5, PATRIGNANI 2, GUIDI, VULEKOVIC 10, NEGROTTI L 12, OLIVIERI. GUAZZERONI 12, VARRIALE 14. ALL. ZANNINI RICCIONE: MORRI, MAZZOTTI 17, PESARESI, FERRETTI 6, PACI 7, COSTA 4, PISTOCCHI 10, VANUCCI, RICCIOTTI 5, TONONI 22. ALL. DOMENICONI . Arbitri : Natale e Scola di Napoli. Va meritatamente allAprilia Orvieto la prima gara del secondo turno dei play out ai danni di un Riccione mai domo e deciso a riscattare le prove opache viste nel primo turno dei play out dove non riuscita a superare la Salus Bologna pur avendo vinto la prima gara in quel di via dellArcoveggio. Sfida finale imprevedibile fino ad un paio di mesi fa quella tra Riccione ed Orvieto, con i romagnoli che fino allultimo hanno lottato per un posto nelle prime nove, mentre ora si trovano a dover sudare la permanenza in C allultimo respiro per il terzo anno consecutivo (Umbertide e Gubbio poi Muggia le avversarie negli anni scorsi) contro unOrvieto che sta dimostrando partita dopo partita di aver trovato il giusto atteggiamento da adottare in un girone cos difficile e ricco di campioni. Parte subito lAprilia a mille, in un palazzetto stracolmo di spettatori , portandosi per ben due volte ad un massimo vantaggio di 15 punti ; Al nono infatti Salucci e compagni si portano sul 25 a 10 ed al 1 minuto del secondo quarto 28 a 13 su un libero realizzato da uno stoico Patrignani. A quel punto un grande Tononi realizza 11 punti di seguito (con due triple) riducendo fortemente il distacco che si tramuta in vantaggio Romagnolo al 1 minuto del terzo quarto con Pistocchi che trova uno spiraglio nella difesa blindata imposta da coach Zannini, portando Riccione sul 39 a 38. A quel punto i giovani orvietani rinsaldano le fila della difesa e con canestri di Salucci, Vulekovic, Varriale e Negrotti riportano la propria squadra in netto vantaggio , 54 a 41 sulla tripla dallangolo dellincerottato Picciaia. Nellultimo quarto Riccione si rif sotto pareggiando al 32 con il giovane Mazzotti (17 punti al termine), 57 pari. Ma Orvieto incoraggiato per 40 minuti dai propri sostenitori non vuole perdere loccasione di questa impotante vittoria. Cos subito una tripla di Salucci riallontana gli adriatici e addirittura al 37 si porta sul pi otto con una penetrazione di Varriale 69-61. Nel minuto finale Riccione tenta il tutto per tutto con il solito Tononi che realizza cinque punti in velocit ed insieme a Pistocchi si porta a 13 secondi dalla fine ad un punto (72 a 71). Ma dopo lennesimo rimbalzo di un Guazzeroni stellare, padrone delle plance, si sviluppa un contropiede gestito da Negrotti e concretizzato da Varriale portando cos lAprilia lalla vittoria. Ora si va a gara due. I romagnoli hanno sicuramente pi talento offensivo degli umbri,ma lincognita viene soprattutto dal fatto che Orvieto prepara questa sfida praticamente dallinizio della stagione ed ha sempre mostrato uno spirito battagliero fondamentale in questo tipo di gare. Il presidente Biagioli a fine partita afferma che si vinto una gara importante ma non ancora finita. Lunica certezza che abbiamo garantito con questa vittoria - continua il presidente - che per salvarci non dovremo vincere due partite in trasferta. Trasferta che avverr gioved 22 ore 21,15 a Rimini presso la palestra Carim di via Cuneo.

Commenta su Facebook