sport

La Coar Orvieto castiga un'altra grande. Angolana battuta 3-1.

domenica 10 dicembre 2006
di davide
ANGOLANA - COAR: 1-3 ANGOLANA: Erodiami, Melchiorre, Galliani, Nanni, Marini, Di Clemente, Manbrin, De Souza, Yoshida, Di Muzio, De Renzis, Odorisio. All Mongione COAR ORVIETO: Teodori, Scandiuzzi, Capotosti, Pazzaglia, Capoccia, Pellegrini, Coppola L., Lima, Chiucchiurlotto, Iaconissi (nella foto), Fringuello. All. Lima. ARBITRI: Nanni (Rimini), Giacomin (Mestre), Rossi (Vasto). Un'altra vittoria per la Coar, che in questo periodo appare in gran forma, specialmente contro le squadre pi quotate. Nello scontro al vertice, gli orvietani di Lima espugnano il campo dell'altra capolista, l'Angolana Chieti per 3-1 ed in concomitanza con la vittoria del Fano sull'Acqua e Sapone Pescara, i biancorossi ora dividono la vetta della classifica solamente con i marchigiani del Palextra Fano. Una Coar che parte alla grande da subito e che al 4' ed al 6' prende due pali, on Lima e Pazzaglia, quest'ultimo imboccato alla grande da Capotosti in ripartenza. I padroni di casa appaiono in difficolt e questo si evince dal fatto che al 10' la Coar si guadagna gia il tiro libero per i 6 falli; Pellegrini calcia fuori. Il gol arriva al 13' quando la Coar prende un altro tiro libero e questa volta Pellegrini trasforma. Al 15' l'ennesimo tiro libero viene respinto dal portiere Erodiami con il piede ed infine al 18' la Coar prende anche un rigore per atterramento di Fringuello; calcia di nuovo Pellegrini, che trova di fronte a se l'ennesimo palo. Nel secondo tempo non cambia assolutamente nulla; la Coar prende maggiore iniziativa e colleziona occasioni. Al 2' iaconissi rafforza il vantaggio e porta il punteggio sullo 0-2, ma al 4' i padroni di casa si scuotono e Di Muzio accorcia le distanze. Neanche il tempo di ripartire e Capotosti scappa in ripartenza, serve Iaconissi che mette anche a punto un tunnel al portiere e sigla il gol dell'1-3. Al 10' Lima prende una traversa e di qui gli orvietani sembrano capaci di gestire senza correre troppi rischi, portando a termine una vittoria per 3-1 preziosissima, oltre che per la classifica anche per il fatto di aver espugnato un campo imbattuto da vari anni. Con questa vittoria la Coar si prepara ad affrontare un Magione sempre pi ostico, ora al secondo posto, che arriver sabato alle 15.00 ad Orvieto per dar vita ad un'altra fondamentale gara di vertice. Oltre che per lavittoria i festeggiamenti arrivano anche per la nascita di Tommaso Pazzaglia, che nato proprio nella tarda serata di sabato, con il padre Andrea di rientro da Chieti; a Tommaso ed alla famiglia vanno la congratulazioni di tutta la Coar Orvieto.

Commenta su Facebook