sport

Atletica, uno sport silenzioso che a Orvieto trova buoni talenti. Premiati a Perugia i migliori atleti orvietani

giovedì 7 dicembre 2006
di I. M.
Mercoledì 6 dicembre, alle ore 17 presso la Sala consiliare della Provincia di Perugia, si è svolta la premiazione regionale della Federazione di Atletica Leggera. Come ogni anno la federazione seleziona gli atleti da premiare sulla base dei risultati conseguiti durante l’anno. Erano presenti alla premiazione il consigliere nazionale Fidal Giuseppe Scorsoso, il presidente del Coni Regionale Valentino Conti, e il presidente del Coni Provinciale di Perugia Ruggero Celani. Alla premiazione erano invitate anche le società e i migliori atleti umbri: in prima fila anche la Libertas Orvieto e gli atleti orvietani. Un folto movimento di atleti orvietani, infatti, anima ormai da qualche anno le piste dello stadio Muzi e non solo, perché durante la stagione agonistica si spostano popolando anche gli stadi di tutta l’Umbria e della nazione. Il movimento dell’atletica orvietana ha dato alla nostra regione numerosi protagonisti, che hanno avuto un doveroso riconoscimento proprio a Perugia. Un movimento silenzioso che cresce e che produce risultati ed ottiene riconoscimenti, alle spalle dei grandi movimenti che occupano gli impianti e gli spazi mediatici. Un momento importante della premiazione è stata la consegna delle "Querce al merito Sportivo", una delle più alte onoreficenze Fidal. Nell’elenco di coloro ai quali è stata attribuita la Quercia al merito atletico di primo grado, diramato dal consiglio Federale Nazionale alla fine del mese d’ottobre, c’erano anche due umbri, uno di questi orvietano. Carlo Moscatelli, presidente della società Libertas Orvieto e tecnico di nota esperienza, ha infatti ricevuto dalle mani del consigliere nazionale Fidal Scorsoso il premio, a nome di tutta la federazione nazionale e del presidente Arese, di cui il consigliere ha portato i saluti. L’atletica leggera, definito dai più lo sport per eccellenza, viene ormai da parecchi anni inserito nella categoria “sport meno blasonati dai media”. Orvieto e l’atletica sembrano ormai essere un binomio perfetto e, smentendo per un giorno l’appartenenza alla categoria "silenziosa", ecco gli atleti orvietani premiati alla manifestazione di ieri: Christoper Gandola 5° classificato salto in lungo allievi, Eugenia Petrangeli 4° classificata salto in alto cadette, Marianna Tosti 6° classificata salto in lungo cadette, sono stati premiati perché saliti sul podio ai Campionati Italiani. Sono stati inoltre premiati perché parte della rappresentativa umbra che ha partecipato alla Kinder Cup di Bastia 2006, Bellachioma Elisa, Bottai Giulio, Felicetti Marco, Grafeo Sascia, Grispoldi Luca, Mandini Silvia, Petrangeli Eugenia, Sensi Sofia, Spallaccini Martina, Tosti Marianna.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca