sport

Romeo Menti 1 - Clitunno 4: difficile momento per i biancocelesti

martedì 21 novembre 2006
di Marcello Basili
Romeo Menti: Pietrini, Baldini S., Baldini D. ( 75’Mezzoprete Michele), Riccitelli, Tiberi, Cenerotti, Basili, Picciolini S. Ciarpi (28’ Picciolini M.), Casantini, Mariani. A disposizione: Pagnotta, Bellezza, Pontremoli E., Mezzoprete Michele, Mezzoprete Marco, Picciolini M. Allenatore: Baldini V. Clitunno: Felici, Caramela (88’ Scopetti), Pascolini, Falchetti, Orazi, Quondam (20’ Sofaroli), Protasi, Maggiolini, Angelantoni, Antonimi, Mosconi (78’ Covarelli). A disposizione: Raiola, Meneghini, Serrone, Scopetti, Covarelli, Solfaroli, Marino. Allenatore: Giusti. Arbitro: Bianchi di Terni. Reti: 15’ Mosconi, 79’ e 86’ Antonimi, 92’ Angelantoni (Clitunno) 90’ Piccolini (Romeo Menti). Una tifoseria da dieci e lode quella che ogni domenica si reca puntualmente al Comunale di Allerona Scalo per incitare i ragazzi di casa, soffre e gioisce nei vari cambi di fronte pronta a capire il momento “no” dei giocatori del presidente Mechelli, e prontissima a rinnovare ed amplificare quel calore che nasce dal cuore e che accompagna ogni azione della Romeo Menti. L’assenza di Cupello per squalifica e di Alessio Pontremoli per motivi di salute creano problemi all’organico di casa , occorre dar fondo ad ogni energia per poter fermare il Clitunno, l’impresa è possibile, la carta vincente c’è, basterebbe giocare palla a terra ed evitare lanci poco precisi. Spesso preda degli avversari, la Romeo Menti deve sfruttare le proprie potenzialità tecniche per imbrigliare una squadra ospite dal gioco più fisico. Giornata di grande lavoro per Cenerotti, onnipresente in fase di copertura: svetta di testa, contrasta, controlla, imposta, ottima performance a servizio dei compagni. In avanti Basili e Mariani, pur autori di discreti spunti, non riescono ad esaltare le loro doti, ricevono pochi palloni confacenti alle loro caratteristiche. Stefano Piccolini e Riccitelli non si risparmiano, granitici; in alcuni casi però la velocità dei vari Protasi, Antonimi ha la meglio. Al 15’ l’episodio che segna una giornata ancora sfortunata per i biancocelesti. Mosconi, lasciato troppo libero, ha la possibilità sulla fascia sinistra di tirare dalla lunga distanza, la palla termina la sua corsa all’incrocio dei pali con Pietrini che non riesce nella deviazione: vantaggio per gli ospiti che quasi increduli non credono ai loro occhi. E’ il 18’ quando Riccitelli calcia bene una punizione al limite dell’area avversaria, ma Felici interviene bene a guardia della propria porta. Al 35’ episodio quantomeno dubbio in area del Clitunno, con Basili che viene travolto dai difensori ospiti. Il sig. Bianchi di Terni non ravvisa l’esistenza degli estremi per un calcio di rigore che avrebbe riaperto la gara. E’ una Romeo Menti che risponde ora colpo su colpo, anche se non sempre lucidamente: ancora aggressiva l’azione del Clitunno che sa bene quanto sia pericoloso far ragionare i giovani di Allerona Scalo. Si giunge a l riposo con due formazioni che sanno di poter esprimere ancora molto negli ulteriori 45 minuti. Il direttore di gara puntualmente dopo l’ intervallo dà l’avvio alla seconda frazione di gioco. Per circa 30 minuti si assiste ad una azione martellante dei padroni di casa che cercano in tutti i modi di raggiungere il pareggio peraltro sfiorato almeno in un paio di occasioni, ma non è facile avere la meglio su un collettivo atleticamente molto forte. Mister Baldini incita i suoi a gran voce, intravede la possibilità di poter rovesciare le sorti dell’incontro, ma nel momento di massimo sforzo prima Antonimi poi Angelantoni gelano le speranze dei biancocelesti, superando Pietrini lasciato solo a difendere un’area diventata improvvisamente gigantesca. Al 90’ goal di Mattia Piccolini che con rabbia batte di potenza Felici. Il comunale di Allerona Scalo perde la propria imbattibilità e il Clitunno vola a guidare la classifica del girone C di prima categoria. Mercoledì 22 e domenica 26 novembre, prima in coppa primavera poi in campionato, bisognerà voltare pagina, cercando di superare nella doppia sfida un Montegabbione che cercherà di vendere cara la pelle. Ho la presunzione di pensare che i biancocelesti sappiano capire il loro difficile momento e sappiano dar fondo al proprio orgoglio, alla forza di un gruppo che deve tornare al più presto vincente. Non è sicuramente difficile, basta credere in se stessi.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"