sport

Prova maiuscola della Romeo Menti che in juniores regionale batte la capolista Nestor

lunedì 16 ottobre 2006
I ragazzi di Allerona Scalo dopo un avvio di campionato incerto vogliono con tutte le loro forze tirare fuori le unghie e far valere a pieno un potenziale che certamente esiste anche se non ancora espresso completamente. A fare le spese di una gara giocata con passionalit e carattere dai giovani di Mister Baldini la Nestor, che deve subire una sconfitta che sicuramente non aveva preventivato. Inizia la prima frazione di gioco e sono subito i biancocelesti ad essere padroni del campo. Al 12 Scoscia difensore con il vizio del goal, che ha dal limite dellarea la palla buona ma colpisce male la sfera spedendola altissima oltre la traversa. E una Romeo Menti che pressa e avanza minacciosa, corre il minuto 15 quando grazie ad un pasticcio della difesa ospite Arlecchino, intelligentemente, si insinua in area avversaria, conquista la palla e con esemplare sicurezza la spedisce alle spalle di Butazoni: vantaggio ineccepibile ed esecuzione da applausi. Trascorrono 5 minuti e questa volta Volpi, per la Nestor, che ha loccasionissima per pareggiare i conti, ma preso da una precipitazione eccessiva con Rustici fuori causa calcia alto, fallendo clamorosamente un pareggio che era cosa fatta. I padroni di casa per macinano gioco contrastando e lottando senza risparmiare energie. Magistrato e Mezzoprete bloccano puntualmente le avanzate velleitarie degli attaccanti ospiti; Renzetti, Federico, Baldini dialogano tra loro innescando spesso la velocit di Ciano e sfruttando la tecnica di Arlecchino che in questa occasione merita di essere citato per una visione di gioco non comune, prova di grande spessore la sua. I giovanissimi Baffo, Capello, Marinelli mantengono ed anzi incrementano le credenziali che gi li avevano fatti notare la passata stagione, una maturazione costante la loro, disciplinati e corretti sono sicuro riferimento per tutti. Al 28 ancora limpronta di Arlecchino che lancia perfettamente Renzetti il quale, dotato di classe come pochi, non ha difficolt a battere per la seconda volta Butazoni: applausi a scena aperta e seria ipoteca per un risultato positivo. Pochi minuti ed nuovamente Renzetti che, a seguito di un fortunoso rimpallo, si trova un varco aperto, percorre 30 metri sulla fascia destra ma Butanzoni, in disperata uscita, riesce a deviare la sfera e ad allontanare la definitiva capitolazione. Al 40 ecco succedere ci che non ti aspetteresti: Ragonesi per la Nestor calcia una punizione dalla lunga distanza che sembrerebbe non impensierire pi di tanto Rustici, ma nel tentativo di bloccare la palla lestremo difensore della Romeo Menti la lascia sfilare tra le mani e si deposita in rete, incredulit generale e partita riaperta. Si va al riposo con un risultato che non d pi certezze, come in avvio, ai padroni di casa che tanto bene inizialmente avevano impressionato. Trascorrono velocemente 15 minuti di intervallo e il direttore di gara d lavvio ad una seconda frazione di gioco in cui la Nestor parte a spron battuto colpendo nel giro di pochi secondi prima il palo sinistro poi il destro, con Rustici che fortunosamente riesce a rientrare in possesso della sfera. Al 65 su una mischia in area dei biancocelesti Bianchi che, pi veloce di tutti, trova la stoccata giusta verso la via del goal realizzando un pareggio che per la Nestor vale oro, visto come si erano messe le cose fino a quel momento. Pochi minuti e larbitro decide di lasciare unimpronta indelebile in questa partita, andando a mostrare un cartellino rosso al difensore di casa Mezzoprete. Discutibilissima, a questo proposito, la direzione di gara apparsa spesso irritante, non giovante a raffreddare le animosit sorte in campo. Qualche scorrettezza di troppo tra Ciano ed il diretto marcatore Orlandi, un duello sempre avvincente e conclusosi in sostanziale parit. Al 75 Arlecchino pensa bene di chiudere i conti e, con una stupenda azione personale in area avversaria, salta in slalom due difensori e batte inesorabilmente Butazoni, piazzando la palla nellangolo dove il portiere non pu arrivare. Abbracci con i compagni e soddisfazione del Mister, dei dirigenti, del caloroso pubblico di casa per questo risultato che rilancia il morale e la classifica di una Romeo Menti in netta crescita. La fiducia c, i risultati iniziano ad arrivare, forza ragazzi il tunnel superato.

Questa notizia è correlata a:

La Romeo Menti a Collescipoli viene raggiunta nei minuti finali

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio