sport

Romeo Menti. Appuntamento con la vittoria: 3 a 1 sul Real Avigliano

lunedì 18 settembre 2006
La squadra di Allerona Scalo inizia la propria avventura nel girone “C” di prima categoria sul campo amico, è l’alba di un campionato che chiederà ottime credenziali per essere protagonisti. I ragazzi di Mister valentino Baldini quadrati, caratterialmente determinati, forti di indiscusse individualità hanno presto ragione sia di un campo reso pesante dalle piogge incessanti sia di un Real Avigliano coriaceo ma che non può arginare una supremazia di gioco che i biancocelesti hanno saputo esprimere sin dal primo momento. >strong>Un 3 a 1/strong> finale che racconta un andamento dell’incontro in cui gli ospiti mai hanno osato sperare di avere la meglio. Ad onor del vero bisogna però rammentare che al 4’ del primo tempo un appoggio corto di testa verso il portiere da parte di Cenerotti aveva visto Silvaeverton incunearsi velocemente tra i due avversari, prendere la palla e calciare frettolosamente al lato, con brivido imprevisto per l’estremo difensore della Romeo Menti. All’8’ però una pregevole azione nata dai piedi di Tiberi e alimentata dal bel suggerimento di Basili permette a Riccitelli di battere di prima intenzione in area, portando meritatamente in vantaggio i suoi. Trascorrono pochi minuti e questa volta è Santini per l’Avigliano che ha la possibilità di sfruttare un calcio di punizione da buona posizione, tira di forza ma la sfera termina sul fondo. Al 12’ un Basili in giornata di grazia riceve palla sulla fascia destra, si accentra verso la porta difesa da Giuliani, salta il diretto avversario e con un sinistro millimetrico porta a due le lunghezze di vantaggio: grande entusiasmo sugli spalti. Su un rapido capovolgimento di fronte per gli ospiti è ancora Silvaeverton che, a Pietrini battuto, ribatte la palla sulla linea di porta e involontariamente la allontana, lasciando inviolata la rete dei padroni di casa. Un brutto fallo di Daniele Baldini al 27’ viene sanzionato con cartellino giallo che, sommato al precedente già inflittogli dal direttore di gara, porta il bravo difensore a rientrare anzitempo negli spogliatoi; espulsione che poteva complicare maledettamente le cose, ma così,non sarà. Al 32’ viene espulso Terenziani reo di aver commesso un fallo gratuito su Basili a palla lontana, giustamente inflessibile il sig. Margheriti che sinceratosi dell’accaduto estrae il cartellino rosso. Mancano 5 minuti al riposo quando un onnipresente Mariani lascia il suo personale sigillo sul campo andando a segnare il goal del 3 a 0. Per l’Avigliano è buio pesto. La ripresa vede ancora in avanti la Romeo Menti e, al 49’, Piccolini di un nulla non riesce a spingere in rete la sfera dopo un preciso lancio di Basili. Giocare su un campo pesante richiede un notevole dispendio di energie e al 60’, in un momento di distrazione dei biancocelesti, Mariani per gli ospiti riesce ad accorciare le distanze superando un incolpevole Pietrini. Pontremoli Alessio sempre pronto alla lotta, svetta di testa, imposta ora a destra ora a sinistra, sembra non risentire le fatiche di un fondo dove la palla spesso risulta non facilmente controllabile. Stefano Piccolini parte in sordina commettendo diversi errori che non appartengono al suo rendimento abituale, poi nel secondo tempo recupera risultando spesso determinante in fase di copertura. Al 78’ esce uno stanchissimo Basili e lascia spazio a Magistrato, all’84’ è la volta di Mariani ad abbandonare il rettangolo di gioco a favore di Mattia Piccolini e proprio quest’ultimo, in una manciata di minuti, ha due buoni spunti che però non finalizza in rete. Da segnalare all’86’ e al 93’ l’espulsione di Mariani e Petrini tra le fila dell’Avigliano, il primo allontanato dopo un fallaccio commesso ai danni di Cupello, il secondo per proteste ripetute nei confronti dell’arbitro dopo una prima ammonizione. Il risultato poteva ulteriormente essere incrementato dalla Romeo Menti, comunque bella vittoria e un’iniezione di fiducia che favorisce l’entusiasmo attorno a questi giovani di belle speranze, o meglio di vere certezze. Il cammino è appena all’inizio, non occorre esaltazione ma abnegazione: la forza del gruppo quest’anno sembra essere l’arma vincente della squadra di Allerona Scalo, che se riuscirà a far girare tutto il potenziale che ha potrà fregiarsi del titolo di formazione rivelazione. Carisma, esperienza, doti che non scopriamo certo oggi, sono frecce all’arco di un Capello che ogni squadra di categoria superiore vorrebe avere: eccellente la sua prestazione. Il capitano dei biancocelesti Samuele Baldini, dal canto suo come sempre non si è minimamente risparmiato, accettando scontri fisici che lo vedono il più delle volte uscire palla al piede senza colpo ferire. Cenerotti ha dato sino all’ultima stilla di sudore arginando alla grande le incursioni degli avversari, commettendo solo alcune imprecisioni dovute per lo più ad un terreno a tratti acquitrinoso, che certo non aiuta. Buona la prima, verrebbe da dire avanti tutta, non dimenticando mai che ogni domenica bisognerà essere al massimo della forma per incrementare la propria voglia di far bene. Per vincere si dovrà continuare a convincere.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento