sport

Niente da fare per l'Aprilia Orvieto contro il Pescia.

martedì 25 aprile 2006
Troppo importante per Pescia la partita contro l’Aprilia Orvieto per permettersi di commettere un passo falso. Infatti la sconfitta contro il biancorrossi della rupe sarebbe significato play-out per i ragazzi di coach Mencarelli, invece la vittoria poteva dire play-off o salvezza immediata, così come è stato visto il risultato delle dirette avversarie. La gara è iniziata subito in salita per i toscani visto l’ardore agonistico dei giovani orvietani che non si sono lasciati intimorire dall’ambiente caldo di Pescia così da rifilare un 9 a tre significativo che però grazie al lungo ed esperto quarantunenne Palazzuoli viene ridimensionato a fine quarto. Nel secondo regna la parità con una grande carestia di canestri da ambo le parti così da chiudersi con i bianchi locali in vantaggio di 5 lunghezze (29 a 24). I biancorossi orvietani iniziano il terzo quarto con uno score abbastanza pigro soprattutto da due (11 su 27) e da tre (0 su 8), ma nei successivi quarti sia Xillo che Taliento riescono a migliorare le percentuali di squadra chiudendo con 6 su 17 da tre ben imitati, però, dal rivale di squadra , l’incontenibile Casciani autore di 28 punti e tre triple consecutive dalla stessa mattonella. Nell’ultimo quarto l’infortunio a Tigani permette ai locali di allungare fino a 17 punti di vantaggio subito respinti da Salucci e compagni così da ridurre alla fine la sconfitta di sole nove lunghezze. Una sconfitta, considerando anche l’assenza di Giganti per un lieve infortunio in allenamento, che fa ben sperare nel proseguo del campionato, visto che ora la squadra di coach Zannini dovrà attendere un turno di play out, fra Prato e Vaiano (Derby tutto fiorentino) per saper quale sarà la squadra da affrontare , con la prima gara in trasferta, il 14 maggio e poi in casa a Porano mercoledì 17 maggio alle ore 21,15. PESCIA – ORVIETO : 69-60 PARZIALI: 12-11 17-13 22-18 18-18 PESCIA: Bigi 6, Santi 0, Brogi 0, Ravioli 0, Casciani 28, Palazzuoli 16, Monti 4, Ambrosino 2, Pellegrini 13, Marcheschi 0. All. M.Mencarelli. ORVIETO: Patrignani 1, Salucci 13, Taliento 13, Xillo 16, Tigani 4, Borri 2, Olivieri 0, Berrocal 3, Negrotti 0, Abet 8. All. G.Zannini. ARBITRI: Calasso di Siena e Saiu di Monteriggioni.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"