sport

Orvietana: di nuovo sconfitta a Poggibonsi.

domenica 22 gennaio 2006
di Davide Breccia
Niente da fare per l'Orvietana, che a Poggibonsi, trova l'ennesima sconfitta, rimandando di nuovo una risalita in classifia tanto auspicata, quanto perň apparentemente lontana. Mister Giulio Peruzzi fŕ esordire tra i pali il portiere Spinaci e gli mette davanti la prevista difesa composta da Ciccone ed Avola esterni e Madocci e Simoni al centro. A centrocampo rientra Gramaccia e fa compagnia a Giorgini e Sinagra, mentre in attacco Martini, Scippo e l'ultimissimo acquisto Adami. Partita abbastanza equilibrata nelle prime fasi, ma col passare del tempo il Poggibonsi acquista un maggior predominio territoriale, con l'Orvietana che non sempre riesce a trovare la giusta coordinazione nell'impostare le azioni d'attacco. Il primo tempo finisce a reti inviolate, senza nessun particolare sussulto. Nella ripresa i padroni di casa sembrano sentire la possibilitŕ di allungare il passo, cosě al quarto d'ora circa, in un'azione partita da fallo laterale, la palla arriva a Balestri, che l'appoggia all'indietro al compagno che dalla fascia sinistra sopraggiunge, si accentra e beffa tutti con un tiro vincente. Ovviamente la reazione dell'Orvietana č immediata, ma in campo ci sono poche idee e tanta confusione e la partita per i biancorossi non verrŕ raddrizzata e finirŕ 1-0 per il Poggibonsi. "Dopo il gol abbiamo avuto una reazione" commenta Giulio Peruzzi demoralizzato a fine gara "purtroppo perň č stata troppo confusionaria e poco lucida e non siamo riusciti a recuperare. A questo punto la situazione č sempre piů grave, ma dobbiamo cercare di rimanere lucidi, lavorare molto e sperare che i frutti arrivino presto" conclude. Una strada in salita per i biancorossi, che dopo questa gara, che ha consentito al Poggibonsi di balzare in vetta, al Muzi arriverŕ l'altra capolista, il Sestri Levante, sorprendentemente battuta in casa dalla Sestese. E' proprio questo un risultato che deve far capire alla squadra del Presidente Paci, che ogni risultato č possibile, contro ogni squadra e va cercato fino in fondo.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire