sport

L'Orvietana attende la Venturina

venerdì 13 gennaio 2006
di Davide Breccia
L'Orvietana ci riprova. Il turno di Coppa Italia di mercoledi contro la Pergolese č terminato con il risultato di 1-1; con ben sei juniores in campo per ogni squadra; la Pergolese si portava in vantaggio, per poi essere raggiunta di Patron Paci (nella foto con il neo acquisto Ciccone) nel secondo tempo con un gol di Galli su rigore. La squadra di Peruzzi cercherŕ di sfatare la maledizione del Luigi Muzi, in cui l'unica vittoria, tra l'altro stentata contro l'Aglianese per 1-0, risale al lontano 6 novembre 2005. Da allora, davanti al pubblico amico, la squadra della rupe ha collezionato un pareggio e ben 5 sconfitte. Leggermente diverso il cammino della Venturina, che intanto nell'ultimo turno in casa ha battuto per 2-0 la Sestese e viaggia a quota 22 con ben sei squadre dietro in classifica. La consolazione, se cosě si puň definire, potrebbe essere che per i toscani l'ultima vittoria fuori casa risale al 6 novembre 2005, quando in casa del Fo.Ce.Vara si imponevano per 2-0; per il resto lontano dalle mura amiche hanno collezionato un'altra vittoria a Pontedera e tutte sconfitte. Comunque Giulio Peruzzi nell'ultima conferenza stampa č stato ben chiaro: la sua squadra dovrŕ battersi alla pari con tutti, senza pensare alla classifica. E cosě dovrŕ essere, anche perchč dopo la sconfitta con il Fo.Ce.Vara, i biancorossi hanno toccato il fondo della classifica ed a questo punto, o si ricomincia a salire o si rischia di rimanere fortemente impantanati. La Societŕ ha fatto molti sforzi, fornendo tutti i rinforzi che era possibile fornire; a questo punto sta alla squadra mettercela tutta per poter riprendere il sorriso e farlo tornare il sorrisoalla Societŕ stessa, al pubblico orvietano che, nonostante lo spettacolo tuttaltro che piacevole, continua ad affluire al Muzi dando fiducia ad una squadra sperando che essa si riprenda.

Commenta su Facebook

Accadeva il 27 maggio