sport

Derby importante per l'Orvietana.

venerdì 18 novembre 2005
di Davide Breccia

Derby importante per l'Orvietana, che sarŕ di nuovo in trasferta, ma questa volta sempre in Umbria a Spoleto.
Un'appuntamento delicato per la banda di Magrini, che č stata incoraggiata da una prestazione positiva, quella in casa della Sestese, che nonostante lo 0-0 ha destato segnali buoni ed incoraggianti, sulla quadratura di gioco, sulla creazione di occasioni da gol e sulla determinazione ed il carattere della squadra.
D'altro canto l'Orvietana si scopre squadra profondamente mutata, che oltre ai duri colpi, ha subito partenze di giocatori e, soprattutto in queste ultime fasi, arrivi importanti.
Il difensore Pelliccia, l'attaccante Galli e ultimo il centrocampista Simone Sinagra, il quale dovrŕ dare il suo apporto di ordine e geometrie a centrocampo.
Dopo la positiva prestazione di Sesto, si cerca di replicare, magari facendo risultato, a Spoleto, per cercare di muovere la classifica, di riconquistare fiducia nei mezzi della squadra e riconquistare un pubblico ed una tifoseria esigente e a tratti delusa.
Magrini si ritrova tutti disponibili ed ora ha varie possibilita; una scelta a porta, tra Palanca e Farinelli, una scelta in difesa, con un possibile ballottaggio Rossi - Pelliccia, o magari l'utilizzo di Madocci anche sulla fascia ed il ballottaggio Avola - Nuccioni tra i giovani. A centrocampo si inserisce l'apporto di Sinagra, che dŕ esperienza che si unisce a quella di Giorgini e Martini; tra i giovani cercano di farsi largo Ingrosso e Gramaccia, ma ampie disponibilitŕ si trovano anche tra certezze come Marchignani, Di Fiandra e Pimponi.
In attacco, in attesa ancora del transfer di Rafael, fermo l'utlilizzo del duttile Polverino, Galli sembra un'ottima spalla, ma rimangono a disposizione Gammaidoni ed il giovane Pantarelli che si muove bene nella juniores.
Lo Spoleto non sarŕ un avversario facile, un derby č sempre un derby ed in questo caso č molto sentito dai tempi dell'eccellenza, ma i punti fatti dai cugini sono solamente tre in piů dell'Orvietana, il che significa che anche la Fortis ha avuto qualche problema di percorso.
Insomma le carte sembrano cominciare ad uscire; ora starŕ a tutto l'ambiente biancorosso giocarle al meglio per vincere la partita e fare punti.

nella foto il Presidente Alessandro Paci

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità