sport

Cresce l'attesa per il derby Orvietana - Narnese.

venerdì 21 ottobre 2005
di Davide Breccia

Cresce l'attesa per il derby di fuoco in serie D Orvietana Narnese, per il quale la Società chede l'apporto fondamentale dei tifosi a sostegno della squadra.
Una tradizione calcistica che si rinnova dai tempi dei combattutissimi derby in Eccellenza tra le due squadre umbre forse maggiormente rappresentative.
Neanche a farlo apposta stessa posizione in classifica, ad 8 punti, con lo stesso numero di gare, 2 vinte, 2 pareggiate, 2 perse, ma molto diversi i percorsi fatti dalle due squadre. La Narnese è partita a razzo, conquistando dapprima le posizioni di vertice per poi calare il ritmo nelle ultime gare, vedi sconfitta a Forcoli e l'ultimo pareggio in casa della Sestese.
L'Orivetana invece è partita a rilento, stentando nella conquista di punti, per poi risollevarsi con le ultime due vittorie, interna sull'Aglianese ed esterna con la Fortis Juventus.
Insomma una gara assolutamente imprevedibile ed imperdibile, gara che non preoccupa più di tanto Mister Lamberto Magrini; "Sono molto fiducioso" commenta il tecnico "domenica scorsa ho visto un'ottima Orvietana e spero e credo in una continuità di risultati. La Narnese è un'ottima squadra, si muovono bene in campo anche se non hanno grosse individualità, a parte Schenardi (allenatore -giocatore ex Ternana ndr); però la mettono molto sull'agonismo, quindi dovremo stare attenti. Inoltre sono convinto che se avremo pazienza di cercare con intelligenza di sbloccare il risultato ed eventualmente gestirlo, non avremo problemi, ma bisognerà stare molto attenti".
Il tecnico avrebbe preferito giocare sabato, anche per un discorso di praticabilità del campo, ma la gara si svolgerà regolarmente domenica alle ore 15.00 e come detto in casa biancorossa si spera in un corposo intervento di pubblico.
Quanto alla formazione anti-Narnese, tecnico ha le idee chiare: "Vorrei dare continuità anche alla squadra di domenica scorsa; sto pensando eventualmente solamente ad un inserimento di Garufi, che, specie in casa, potrebbe darci qualche spunto offensivo in più".
Se dovesse partire titolare Garufi, con ogni probabilità, sarebbe uno tra Marchignani e Di Fiandra a farne le spese. Quest'ultimo potrebbe dare un minimo di esperienza in più, ma il primo sta sicuramente attraversando un momento di forma migliore. Non sarà quindi una scelta troppo facile per Magrini.
Tra l'altro, la situazione a Narni, dove gioca l'ex Marco De Angelis, non sembra delle migliori, con il primo portiere non disponibile ed il secondo infortunato, i rossoblu potrebbero dover ricorrere ad un elemento molto giovane da mettere tra i pali.

Una gara quindi che si preannuncia invitante e mai come in questo caso il risultato è tuttaltro che prevedibile.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno