sport

L'Orvietana si presenta e pensa in grande.

domenica 25 settembre 2005
di Davide Breccia

Questa volta in casa biancorossa hanno fatto le cose veramente in grande.

Una presentazione che senza dubbio riuscirà a rimanere nella mente e nel cuore di molti orvietani, che sono intervenuti al Teatro Mancinelli per questo appuntamento.

Un’appuntamento che il giornalista sportivo Roberto Pace ha saputo introdurre e condurre al meglio presentando al pubblico tutto quanto si cela dietro colori prestigiosi come quelli della Società attualmente presieduta da Alessandro “Ciccio” Paci.

Si parte con uno splendido video che ripercorre tutti i momenti della storia dell’Orvietana dal 191 ad oggi; momenti di gloria, di vittorie e di bei ricordi, ma anche momenti scuri di difficoltà e di smarrimento, come è normale che sia un una realtà del genere.

Un doveroso omaggio ad un elemento storico dei colori biancorossi come Giuseppe Carnevali, un atleta che ha saputo da sempre onorare i suoi colori e che da anziano rimane profondamente legato alla sua bandiera.

Di seguito il Presidente prende la parola descrivendo a modo suo quello che è la sua Orvietana, ringraziando quanti lo appoggiano e spiega la “formazione” tipo che manda avanti con lui tutta la baracca, vale a dire i membri del Consiglio Direttivo, che mai come in questi ultimi anni ha saputo dare solidità, compattezza e stabilità di ogni tipo ad una squadra che senza dubbio lo merita ampiamente.

La testimonianza vera e propria che l’Orvietana sta aprendo un nuovo ciclo la conferma Francesca Petrangeli, responsabile per la Comunicazione ed il Marketing, che ha illustrato in maniera semplice ed efficace tutti gli obiettivi mediatici e non solo della Società ringraziando gli attuali sponsor ed invitandone altri ad inserirsi in questa avventura per arrivare quanto più in alto non si possa pensare, ponendo come esempio la Grecia, inaspettata Cmpione d’Europa 2004.

Una doverosa presentazione è andata al Settore Giovanile, capitanato da Paolo Lanzi  che mai come negli ultimi anni è stato sviluppato e cresciuto in maniera attenta e professionale, per riuscire a trasformarlo in un sicuro  punto di riferimento riguardo a giocatori giovani e talentuosi, preferibilmente di “casa nostra”.

Si passa infine alla presentazione della rosa, partendo dal Tecnico Lamberto Magrini, il Diesse Domenico Sfrappa e tutti i giocatori della prima squadra.

Presentazione anche della Juniores nazionale, con l'incoraggiamento ai giovani specialmente orvietani, a non mollare per paura di tralasciare gli studi; con l'impegno e la passione si può conciliare sport e studio.

Insomma una serata importante, che ha testimoniato in maniera inequivocabile quanta voglia di far bene ci sia a Via Carini e di quanto lavoro si stia facendo per far si che ciò avvenga.

A questo punto dobbiamo trasferirci sul campo e cercare vittorie e soddisfazioni che un Team come l’Orvietana Calcio merita e continuerà a meritare.

Commenta su Facebook