sport

Orvietana, č questione di carattere

martedì 18 gennaio 2005
di Gabriele Anselmi

"Ora comincia un altro campionato”. Sono queste le parole con le quali il direttore sportivo dell’Orvietana, Alvaro Arcipreti, commenta la sconfitta e il futuro della squadra biancorossa. Perdere a Riccione ha significato per l’Orvietana avvicinarsi alla zona play out come non succedeva ormai da oltre un anno, ma allo stesso tempo ha riportato l’ombra di quei fantasmi che i biancorossi hanno sempre temuto. Non č la tecnica o la tattica a condizionare la squadra bensě il carattere del gruppo che č tornato a fare cilecca.

L’Orvietana ha perso la cattiveria, agonistica s’intende, di una squadra che deve lottare che non ha i potenziale per ammazzare il campionato, ma ha le qualitŕ per recitare una parte da cartellone. Si concentra tutto nel carattere della squadra questa crisi passeggera che tra domenica sera e ieri mattina ha fatto ritrovare dirigenti e staff tecnico intorno ad un tavolo per discutere sul futuro. Non si tocca la rosa, non si tocca l’allenatore ma si lavora sulle motivazioni. Questo il succo del discorso, con la voglia di ripartire giŕ da domenica conquistando i tre punti. In questo momento č ovvio che l’Orvietana č salva, perché sotto di lei ci sono quelle sei squadre che costituiscono il lotto dei paly out. Una motivazione in piů per non aumentare la soglia di panico che č giŕ alta tra i giocatori. Domenica contro il Russi comincia il nuovo campionato dell’Orvietana che in quindici partite dovrŕ riuscire ha staccarsi dalle zone pericolose della classifica e trovare un posticino tranquillo.

Tutti insieme, dirigenti, tecnici e giocatori concentrati per riuscire ad invertire la tendenza e riportare la rotta verso i binari giusti. Doveva o non doveva essere questo il campionato dell’Orvietana non si puň stare qui a discutere chi ha fatto bene o ha fatto male. L’Orvietana ha le possibilitŕ  per rimettersi in carreggiata, i risultati li ha ottenuti e come č riuscita a farlo prima puň riuscirci adesso, quello che preoccupa č la mente dei giocatori. Troppo fragili, troppo tesi a volte paurosi, i biancorossi si lasciano cadere a terra quando l’avversario alza la testa e non riescono piů a reagire. Con il Riccione č successo cosě: preso il goal sono arrivati i fantasmi della sconfitta e i giocatori si sono bloccati. Una grande partita e magari una vittoria possono essere le medicine per alleviare la paura e riportare la fiducia ai ragazzi di Borrello.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 ottobre

Poker dell'Orvietana sul campo del Lama

Blocco Studentesco, sit-in contro "l'ostruzionismo della dirigenza al liceo Gualterio"

Unitus, via al Master "Crisis" su investigazioni e sicurezza

Gitana

Orvieto FC: vincono le ragazze del calcio a 5, sconfitta la prima squadra

Gnagnarini: "Auspico che Palazzo dei Sette torni ad ospitare i sette saggi"

Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

Un'autoambulanza per i cittadini. "La Locomotiva" chiede il supporto delle associazioni

Donato un servizio di ceramiche all'istituto alberghiero di Amatrice

"Metti via quel cellulare", a casa Cazzullo un confronto tra generazioni

Tornano "I Giorni dell'Olio Nuovo". Anteprima, "I segreti dell'ulivo. Dalla coltivazione alla raccolta"

"Rifiuti tossici, le dichiarazioni del sindaco Germani non bastano"

Vetrya Orvieto Basket di autorità sull'Atomika

Tutti in piazza a San Vito per festeggiare le cento primavere di Cesarina

Rafael Varela realizza un quadro per i trenta anni dell'Associazione "Piero Taruffi"

Interregionale Gpg di Scherma ad Ariccia. Vince Rocchigiani, terze Tognarini e Urbani

Fine settimana a tutto rugby per l'Orvietana

A Foligno i pensionati della Cisl puntano sul territorio e sulla formazione

"Chi legge naviga meglio". Anche un omaggio ad Anna Marchesini per "Libriamoci"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 17

Premio Vetrya per la migliore tesi di laurea sulle applicazioni di intelligenza artificiale nell'industria 4.0

Confagricoltura rinnova le cariche, Giuseppe Malvetani confermato presidente

Progetto EVA+, attivo il distributore di elettricità per la ricarica veloce dei veicoli

Le akebie di Bianca

Juniores regionale di calcio a 5, reso noto il calendario

Regione Toscana e 13 Comuni firmano il protocollo d'intesa per il rilancio dell'Amiata