sport

Orvietana, è questione di carattere

martedì 18 gennaio 2005
di Gabriele Anselmi

"Ora comincia un altro campionato”. Sono queste le parole con le quali il direttore sportivo dell’Orvietana, Alvaro Arcipreti, commenta la sconfitta e il futuro della squadra biancorossa. Perdere a Riccione ha significato per l’Orvietana avvicinarsi alla zona play out come non succedeva ormai da oltre un anno, ma allo stesso tempo ha riportato l’ombra di quei fantasmi che i biancorossi hanno sempre temuto. Non è la tecnica o la tattica a condizionare la squadra bensì il carattere del gruppo che è tornato a fare cilecca.

L’Orvietana ha perso la cattiveria, agonistica s’intende, di una squadra che deve lottare che non ha i potenziale per ammazzare il campionato, ma ha le qualità per recitare una parte da cartellone. Si concentra tutto nel carattere della squadra questa crisi passeggera che tra domenica sera e ieri mattina ha fatto ritrovare dirigenti e staff tecnico intorno ad un tavolo per discutere sul futuro. Non si tocca la rosa, non si tocca l’allenatore ma si lavora sulle motivazioni. Questo il succo del discorso, con la voglia di ripartire già da domenica conquistando i tre punti. In questo momento è ovvio che l’Orvietana è salva, perché sotto di lei ci sono quelle sei squadre che costituiscono il lotto dei paly out. Una motivazione in più per non aumentare la soglia di panico che è già alta tra i giocatori. Domenica contro il Russi comincia il nuovo campionato dell’Orvietana che in quindici partite dovrà riuscire ha staccarsi dalle zone pericolose della classifica e trovare un posticino tranquillo.

Tutti insieme, dirigenti, tecnici e giocatori concentrati per riuscire ad invertire la tendenza e riportare la rotta verso i binari giusti. Doveva o non doveva essere questo il campionato dell’Orvietana non si può stare qui a discutere chi ha fatto bene o ha fatto male. L’Orvietana ha le possibilità  per rimettersi in carreggiata, i risultati li ha ottenuti e come è riuscita a farlo prima può riuscirci adesso, quello che preoccupa è la mente dei giocatori. Troppo fragili, troppo tesi a volte paurosi, i biancorossi si lasciano cadere a terra quando l’avversario alza la testa e non riescono più a reagire. Con il Riccione è successo così: preso il goal sono arrivati i fantasmi della sconfitta e i giocatori si sono bloccati. Una grande partita e magari una vittoria possono essere le medicine per alleviare la paura e riportare la fiducia ai ragazzi di Borrello.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 febbraio

Meteo

domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 1.0ºC 89% discreta direzione vento
15:00 -1.0ºC 89% discreta direzione vento
21:00 -3.3ºC 88% discreta direzione vento
lunedì 26 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -4.1ºC 69% buona direzione vento
15:00 -3.7ºC 62% buona direzione vento
21:00 -7.7ºC 92% buona direzione vento
martedì 27 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.3ºC 67% buona direzione vento
15:00 -1.4ºC 57% buona direzione vento
21:00 -7.6ºC 87% buona direzione vento
mercoledì 28 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -2.3ºC 70% buona direzione vento
15:00 0.9ºC 73% buona direzione vento
21:00 -2.6ºC 91% discreta direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni