sport

Un saluto amaro.

domenica 14 dicembre 2003
di anselmigabriele@unn.it

Il Rieti si riprende la rivincita sull’Orvietana con una severa lezione di calcio. Gli amarantocelesti espugnano il Luigi Muzi con il risultato di 1 – 0 che lascia tanti interrogativi sulle potenzialità dei biancorossi.

I reatini oltre a vincere meritatamente , hanno dominato il campo per tutti i novanta minuti, concedendo ai padroni di casa di effettuare un solo tiro in porta in tutto l’arco della gara. Mai era successo di vedere la squadra di Borrello subire senza nemmeno provare a reagire. Decisamente in affanno il blocco centrale della squadra. Il solo Mirko Chiasso, sicuramente in migliore in campo, non è riuscito da solo a dare spirito ai suoi compagni. Dettori non è entrato mai in partita mentre in difesa Comanducci ha sofferto tutta la partita per arginare lo sgusciante Sorbini. Anche Angelo Ercoli ha subito l’involuzione di gioco trovandosi a volte troppo avanti rispetto la linea dei difensori. Sulle fasce la pressione dell’Orvietana si è vista soltanto con l’ingresso di Marchignani, inspigabilmente lascito in panchina ormai da troppo tempo. Due meteore Varchetta e soprattutto Ioppolo. Quella che doveva essere la grande giornata di Maurizio Baciocchi per la sua ultima gara casalinga con l’Orvietana si è trasformata per lui in un pomeriggio di assoluta solitudine. Mai servito a dovere ha comunque il merito di aver salvato un goal sulla linea nel primo tempo ed effettuato l’unico tiro in porta orvietano di tutta la gara.

La prima occasione degli ospiti è arrivata al 7’ quando Di Pietro ha anticipato Comanducci ma il suo tiro non ha centrato il bersaglio. Pochi minuti più tardi la testa di Baciocchi ha salvato il risultato sulla bordata dal limite di Buzzi. Sorbini, agile come un folletto, nell’arco di venti minuti ha messo in crisi tutta la difesa locale andando più volte al tiro ma senza inquadrare la porta.

Nella ripresa gli spunti migliori sono sempre del Rieti, unica squadra presente sul rettangolo verde del Muzi. L’unica consolazione della ripresa per l’Orvietana è quella di effettuare il suo primo ed ultimo tiro in porta: Baiocchi crossa in area e Baciocchi colpisce debole tra le braccia di Giagnili. Al 19’s.t. Di Pietro fa le prove generali ma il suo colpo di testa è respinto con autorevolezza da Scarabattola. Due minuti più tardi invece arriva il goal del Rieti. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Bartoli a raccoglie la respinta della difesa e riproporre al centro dove Di Pietro si coordina e di testa spedisce la palla nella porta dell’Orvietana. Borrello corre subito ai ripari ed in pochi minuti stravolge la formazione formando una linea offensiva con quattro attaccanti ma oltre due parapiglia in mischia, l’Orvietana non riesce ha creare di più. Il Rieti invece, prima del finale, sfiora due volte il raddoppio nella stessa azione. Il neoentrato De Witt ruba palla a Dettori e si invola verso la porta, serve Bartoli che dopo pochi passi spara su Scarabattola, la respinta arriva a Giomarelli che ripropone al centro ma Frasca interviene in scivolata riuscendo a mettere in angolo malgrado la palla abbia sfiorato di poco l’autorete.

IL TABELLINO_________________________

 

ORVIETANA – RIETI 0 – 1

 

ORVIETANA: Scarabattola 6, Giannini 5,5 (21’s.t. Marchignani 6), Frasca 5, Comanducci 5,5, Chiasso 7,5, Ercoli 6, Ioppolo 5 (28’s.t. De Angelis s.v.), Dettori 5,5, Baciocchi 5,5, Baiocchi 5, Varchetta 5,5 (34’s.t. Iannuzzi s.v.). All.re Borrello (A disp.: Cortigiani, Ardimanni, Cochi, Vittori)

 

RIETI: Giaggioli 6, Dionisi 6, Castelletti 6,5, Germini 6, Maziotti 6,5, Buzzi 6,5, Giomarelli 7 (40's.t. Moronti s.v.), Di Julio 7, Di Pietro 6,5 (26’s.t Rogai s.v.), Sorbini 7 (35's.t. Rogai s.v.), Bartoli 6,5. All.re Pileri (A disp.: Labonia, Rovers, Conversano, De Maria).

 

ARBITRO: Chericoni di Pisa (Bergamo e Salvadorini)

RETI: 21's.t. Di Pietro

NOTE: Giornata fredda, campo in buone condizioni. Ammoniti per l'Orvietana: Chiasso e Ercoli, per il Rieti: Germini, Dionisi, Sorbini. Angoli 5 - 3 per l'Orvietana. Spettatori 350 circa.

Borrello: "L'Orvietana più brutta"


Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

"Frantoi Aperti" compie vent'anni. Eventi a macchia d'olio nei borghi dell'Umbria

"Autunno. Archeologia, Arte, Architettura", quattro incontri alla Rocca dei Papi

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello e cede il passo a Caserta

Liste d'attesa...di morire

Orvieto FC, secondo anno di iscrizione a tutti i campionati della Figc

Gloria in Excelsis Deo

A Sferracavallo Dom Quix realizza un'opera murale dedicata ad Aldo Netti

"Festa dell'Aria". Parrano BioDiversa riflette su qualità dell'aria e cambiamenti climatici

Erasmus+, tra gli studenti che partecipano anche quelli dell'Agrario di Fabro

"Il Governo eroghi risorse necessarie alla gestione dei servizi da parte della Provincia"

Pampepato, via al percorso per il riconoscimento della certificazione Igp

"World Francigena Ultramarathon", domenica l'arrivo dei partecipanti

Volatili

Nuova sede di Cittaslow International, incontro con il presidente Stefano Pisani

La Fondazione "Peres center for peace" premia la presidente della Regione Catiuscia Marini

Zambelli Orvieto scontenta ma pronta a lavorare per migliorare

Sì della giunta al Piano per il passaggio a tariffa puntuale sui rifiuti

Amerina, convenzione tra Comune e Provincia per concessione di aree di pertinenza stradale

Sì al progetto per opere di urbanizzazione in vocabolo Fosso Fanello

Giornate della Castagna, nel secondo weekend arriva il Palio degli Asini

Rinnovato il Consiglio Provinciale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Perugia

"Ospedale da campo. Memorie di un medico cattolico dalla guerra di Libia a Caporetto"

Il punto di Guido Barlozzetti: "Una brutta notizia"

Riscaldamento in Via Scalza, Olimpieri (IeT): "In assenza di interventi Ater, provveda il Comune"

"La Libreria dei Sette di Orvieto compie 95 anni...e adesso rischia la chiusura. Parliamone!"

Autunno ricco di proposte alla Biblioteca Comunale

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia