sport

L'Orvietana affonda il Ladispoli

domenica 7 dicembre 2003
di Davide Breccia

Da Ladispoli tutto OK; l'Orvietana torna dal Lazio con tre gol e tre punti in più all'attivo.
Dopo la sconfitta interna, forse immeritata, con il Castel di Lama per 2-0 della scorsa domenica, i biancorossi di Borrello hanno tenuto a dimostrare che l'Orvietana è una squadra che vale e che una partita sbagliata capita a tutti e non bisogna farne un dramma.

L'Orvietana scende in campo in formazione tipo e il primo tempo scorre via tranquillo senza particolari emozioni, ma il preludio è evidente; il Ladispoli cerca di impostare e fare la partita cosa impostagli anche dalla classifica non proprio idilliaca, ma la squadra della rupe non ha particolari problemi e dopo una iniziale fase di controllo, non disdegna di farsi vedere in avanti e creare anche un paio di golose occasioni.

La prima frazione comunque finisce a reti inviolate.

Tutto quanto accade nella ripresa. Nelle battute iniziali dopo una discesa sulla destra Ioppolo crossa al centro, la palla viene intercettata di testa da Baciocchi che infila la porta, complice anche una leggera deviazione, perl'1-0 a favore di Chiasso e compagni.
Il gol spiana la strada ai biancorossi, che possono sfruttare al meglio le ripartenze ed al quarto d'ora Baciocchi (nella foto) serve Varchetta che si prepara al tiro a botta sicura, ma viene atterrato platealmente in area; rigore netto. L'arbitro non ha dubbi, Baiocchi si incarica della battuta e non fallisce siglando dil 2-0.

Non finisce qui; nonostante i tentativi del Ladispoli scarabattola non corre mai troppi rischi ed alla mezzora Maurizio Baciocchi torna in rete con un delizioso pallonetto a bugerare l'estremo difensore locale.

Per il resto sarà ordinaria amministrazione e l'Orvietana controllerà i laziali sengra grosse noie sino al 90'.

Una vittora che sta a pennello rafforza la serenità in ambiente.
La sconfitta interna con il Castel di Lama aveva alzato qualche polemica, forse eccessiva, nell'ambiente e tra i tifosi, ma la squadra di Borrello ha fatto ciò che è meglio fare in questi casi, cioè rispondere con i fatti sul campo e meglio di così non poteva andare.

" Abbiamo vinto senza problemi, facendo una buona gara" commenta il Direttore Generale Gianluca Gregori "Questa è stata una risposta alle critichedella scorsa settimana, che sono state veramente eccessive" .

Con questa vittoria l'Orvietana recupera tre punti sulla Sangiustese, sconfitta tra le proprie mura da un Foligno che sembra inarrestabile e due punti sul Morro d'Oro, fermato sul pareggio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca