sport

Il Federico Mosconi rimescola le carte

sabato 15 novembre 2003
di gabrieleanselmi@unn.it

Rivoluzione al Federico Moconi. Dopo il cambio al timone della squadra fra Simonetti e Corradini, avvenuto agli inizi di Ottobre, la dirigenza adesso ha fatto piazza pulita anche dei giocatori. Alla corte di patron Costanzi sono arrivati: dal Ciconia il centrocampista Menghinelli e dal Bagnoregio l’attacnte Ciarpi e il difensore Sarri.

Per quanto riguarda le partenze invece a fare le valige sono stati tutti i pezzi da novanta che in estate dovevano ridare lustro ai colori rossoblu. Cos non stato; Fiorentino, Tarantello e Bellacina hanno dovuto riprendere la via dalla quale erano venuti. Ma come succede nei rapporti migliori quando c’ il divorzio arrivano anche le parole pesanti. Il Federico Mosconi proprio sulle dichiarazioni di Bellacima ha emanato un comunicato che ha intenzione di fare chiarezza sulla vicenda.

“Era uno di quelli che dovevano fare la differenza – afferma la societ – Il responso del campo, invece, ha dimostrato il contrario: prestazioni quasi sempre al di sotto della sufficienza, evidenti difficolt nel cercare lo scambio coi compagni, ostinato nel portare palla, sempre prevedibile, mai una giocata in velocit e soprattutto pochissimi goals. La differenza l’ha fatta per con il suo inqualificabile comportamento, scagliandosi verbalmente, con inaudita, quanto inaspettata arroganza e violenza contro tutti, riempiendo di insulti gratuiti societ, tecnico e compagni di squadra. Un modo di comportarsi irrispettoso quindi inaccettabile e deprecabile, un esperienza sicuramente negativa e fallimentare. Era arrivato con un invidiabile fama di goleador; se n’ andato, invece, anzitempo e con un’altra fama, di sicuro molto meno invidiabile; che, pur troppo per lui, non quella certo di gentiluomo”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità