sport

Pasqua di riflessione per la Coar

sabato 19 aprile 2003
di Davide Breccia
Sarà il prossimo 26 aprile, sabato, al palasport di Orvieto la prima delle due gare decisive che stabiliranno chi tra Orvieto e Bologna rimarrà in serie B.
Il Bologna avrà, come noto, dei vantaggi portati dalla miglior classifica; la Coar infatti dovrà necessariamente puntare alla doppia vittoria visto che, a parità di risultati sarebbe il Bologna a rimanere in serie B.
A questo punto tutto il campionato scorso non ha più importanza per le due compagini, visto che tutto si giocherà in 80 minuti.
Il Bologna in 26 giornate ha collezionato 9 vittorie, 2 pareggi e 15 sconfitte, mentre la Coar Orvieto 8 vittorie, 4 pareggi e 14 sconfitte; due ruolini molto similari dai quali si evince come le due squdre possano aver disputato due campionati simili, molto discontinui e faticosi.
Marco Zappone dovrebbe disporre di tutta la rosa al completo, compreso il rientro di Fabio Lima, ormai recuperato e quasi certamente in campo il 26 alle 16.00.
La Coar nelle ultime gare ha dimostrato che con la volontà e la concentrazione la vittoria può arrivare e dovrà essere così anche contro il Bologna.
L'allenatore biancorosso ha visto concretizzarsi la propria preferenza, cioè quella di incontrare ai play out il Bologna invece del Macerata, sia per una questione di campo di gioco che per caratteristiche tattiche.
Ora la palla passa ai biancorossi che dovranno approfittare di questa pausa pasquale per ricare le batterie ed acquisire la massima concentrazione, in modo da non fallire il fondamentale appuntamento del 26 aprile, dato che un inizio positivo darebbe di certo i propri frutti il seguente 2 maggio a Bologna; daltronde la Coar Orvieto è una squadra che a suo tempo venne costruita con ambizioni ben diverse e l'organico a disposizione lo dimostra. Poi le cose sono andate nella maniera non prevista e sarà proprio questa un'occasione di riscatto per mantenere Orvieto nella giusta categoria.

Commenta su Facebook