sport

Pasqua di riflessione per la Coar

sabato 19 aprile 2003
di Davide Breccia
Sarà il prossimo 26 aprile, sabato, al palasport di Orvieto la prima delle due gare decisive che stabiliranno chi tra Orvieto e Bologna rimarrà in serie B.
Il Bologna avrà, come noto, dei vantaggi portati dalla miglior classifica; la Coar infatti dovrà necessariamente puntare alla doppia vittoria visto che, a parità di risultati sarebbe il Bologna a rimanere in serie B.
A questo punto tutto il campionato scorso non ha più importanza per le due compagini, visto che tutto si giocherà in 80 minuti.
Il Bologna in 26 giornate ha collezionato 9 vittorie, 2 pareggi e 15 sconfitte, mentre la Coar Orvieto 8 vittorie, 4 pareggi e 14 sconfitte; due ruolini molto similari dai quali si evince come le due squdre possano aver disputato due campionati simili, molto discontinui e faticosi.
Marco Zappone dovrebbe disporre di tutta la rosa al completo, compreso il rientro di Fabio Lima, ormai recuperato e quasi certamente in campo il 26 alle 16.00.
La Coar nelle ultime gare ha dimostrato che con la volontà e la concentrazione la vittoria può arrivare e dovrà essere così anche contro il Bologna.
L'allenatore biancorosso ha visto concretizzarsi la propria preferenza, cioè quella di incontrare ai play out il Bologna invece del Macerata, sia per una questione di campo di gioco che per caratteristiche tattiche.
Ora la palla passa ai biancorossi che dovranno approfittare di questa pausa pasquale per ricare le batterie ed acquisire la massima concentrazione, in modo da non fallire il fondamentale appuntamento del 26 aprile, dato che un inizio positivo darebbe di certo i propri frutti il seguente 2 maggio a Bologna; daltronde la Coar Orvieto è una squadra che a suo tempo venne costruita con ambizioni ben diverse e l'organico a disposizione lo dimostra. Poi le cose sono andate nella maniera non prevista e sarà proprio questa un'occasione di riscatto per mantenere Orvieto nella giusta categoria.

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"