sport

Il Testo integrale del Comunicato

sabato 22 marzo 2003
di Gabriele Anselmi
2.3. Decisioni della Commissione Disciplinare

La Commissione Disciplinare, riunitasi a Perugia il 21 Marzo 2003, ha assunto le seguenti decisioni:

Commissione Disciplinare composta dai Sigg.ri: Dott. Michele Frate, Presidente; Cav. Uff. Vincenzo Intern, Rag. Riccardo Toccaceli, Componenti.

- - - -

NEL RECLAMO PROPOSTO DALLA A.S. CICONIA CALCIO IN RIFERIMENTO ALLA GARA CICONIA CALCIO / G.S. FEDERICO MOSCONI DISPUTATA AD ORVIETO IL 4.1.2003, (avverso la decisione del Giudice Sportivo di omologazione della gara suddetta, riportata nel C.U. del C.R.U. n. 34 dell8.1.2003 e pubblicato il 9.1.2003 Campionato Regionale di Promozione girone A) 2^ giornata di ritorno)

PER POSIZIONE IRREGOLARE DEL CALCIATORE AVOLA FILIPPO,

HA PRONUNCIATO, nella riunione del giorno 20.3.2003, la seguente decisione:

FATTO
SULLA SCORTA del rapporto arbitrale, il Giudice Sportivo del Comitato Regionale Umbria omologava la gara sopra indicata con il punteggio di 1 - 1.

NEI TEMINI e, precisamente data 9/1/2003, proponeva reclamo lA.S. CICONIA CALCIO rappresentando che il calciatore AVOLA FILIPPO risultava trasferito a titolo temporaneo, per la stagione sportiva 2002-2003, dalla A.S. ORVIETANA CALCIO al G.S. FEDERICO MOSCONI, in violazione dellart. 101, comma 1 delle Norme Organizzative Interne della F.I.G.C..

La societ A.S CICONIA CALCIO, in persona del suo Presidente, con successiva nota del 16/1/2003, comunicava, per, di voler rinunciare al reclamo.


PER CONTRO, in data 27/1/2003, il G. S. FEDERICO MOSCONI faceva pervenire le proprie controdeduzioni, nelle quali assumeva:

a) che il trasferimento a titolo temporaneo del calciatore AVOLA doveva ritenersi regolare, in quanto lUfficio Tesseramenti della FIGC non aveva avuto nulla da obiettare in ordine al menzionato trasferimento;
b) che, normalmente, non era dato alla societ di conoscere a quale titolo un giocatore possa essere stato trasferito nelle ultime due stagioni precedenti.


CHIEDEVA, pertanto, il rigetto del reclamo.

ALLA FISSATA riunione avanti questa Commissione compariva il Legale rappresentante della Soc. G.S. Federico Mosconi che ribadiva le proprie ragioni addotte nelle controdeduzioni trasmesse.

MOTIVI DELLA DECISIONE

IN VIA PRELIMINARE osserva questa Commissione che, secondo il disposto dellart. 29, punto 12, del C.G.S., non possibile tener conto della rinuncia al reclamo inoltrata dallA.S. CICONIA CALCIO atteso che il reclamo stesso, presenta, a suo fondamento, la partecipazione, alla gara in esame, di un calciatore non avente titolo e, quindi, in posizione irregolare.

CI CHIARITO, con riferimento al merito, il reclamo fondato e deve trovare accoglimento.

A TAL FINE, sufficiente considerare il disposto dellart. 101, punto 1, delle N.O.I.F., come esattamente argomentato dalla societ reclamante, tenuto conto che dalla citata normativa si desume, senza possibilit di equivoci, che un calciatore non pu essere trasferito a titolo temporaneo per pi di due stagioni sportive consecutive.

POICH dalla documentazione acquisita da questa Commissione, ed in particolare dal certificato storico, che poteva essere richiesto dalla societ interessata, emerge con tutta chiarezza: che il calciatore AVOLA FILIPPO stato trasferito a titolo temporaneo nella stagione sportiva 2000/2001 dalla A.S. ORVIETANA CALCIO al G.S. ROMEO MENTI; nella stagione sportiva 2001/2002 dalla A.S. ORVIETANA CALCIO alla A.S. CICONIA CALCIO e nella corrente stagione risulta ancora trasferito, sempre a titolo temporaneo, al G.S. FEDERICO MOSCONI, appare evidente che questultimo trasferimento deve considerarsi posto in essere in violazione della citata disposizione delle N.O.I.F., per cui la partecipazione del citato calciatore alla gara in oggetto deve ritenersi irregolare.

SE COSI E, il comportamento del G.S. FEDERICO MOSCONI deve essere censurato e n pu trovare giustificazione nelle argomentazioni svolte nelle sue controdeduzioni.

ED INVERO, a tal fine vale considerare quanto in proposito insegna, con i suoi costanti arresti giurisprudenziali la C.A.F.( v. C.U. n. 21/C, pag. 147 CAF 1998/1999), secondo la quale appunto nel caso in cui una societ faccia partecipare a gare ufficiali un calciatore in violazione delle norme sul tesseramento, su di una erronea indicazione di Organi Federali, non pu invocare, per giustificare il suo operato lerrore scusabile dei suddetti organi.

La buona fede, infatti, non equivale allassenza di colpa n pu prevalere sullelemento documentale in una materia in cui assume valore inderogabile il principio della legalit, n pu giustificare il suo comportamento negligente lerrore scusabile degli Organi Federali allorquando sarebbe stato sufficiente, oltre che necessario, interpellare lo stesso calciatore e, comunque, a fronte di una erronea indicazione, invocare un ulteriore controllo da parte degli stessi organi.
Peraltro, non da escludere, in siffatta situazione, che la stessa societ abbia voluto approfittare dellerrore commesso dal CED della FIGC.
Daltra parte, in precedenti analoghe occasioni, la C.A.F. ha stabilito che la buona fede non equivale ad assenza di colpa n pu prevalere sullelemento documentale in materia di tesseramenti dove le decisioni vanno invece assunte sulla base degli atti ufficiali ed il principio di legalit e di legittimit assume valore preminente ed assoluto ai quali la materia del tesseramento deve sottostare (V. C.U. della CAF n. 25/C del 28.2.1986 e C.U. n. 24/C del 15.3.1990 ).

DI CONSEGUENZA, deve essere inflitta al G.S. FEDERICO MOSCONI la sanzione della punizione sportiva della perdita della gara CICONIA CALCIO / FEDERICO MOSCONI con il punteggio di 2 0.

GLI ATTI vanno trasmessi al Presidente del CRU per eventuali provvedimenti di sua competenza.
P.Q.M. LA C.D.

Di infliggere al G.S. FEDERICO MOSCONI la sanzione della punizione sportiva della gara CICONIA CALCIO / FEDERICO MOSCONI con il punteggio di 2 0 in favore della A.S. CICONIA CALCIO.

Dispone la trasmissione degli atti al Presidente del C.R.U. per quanto di competenza.


ORDINA RESTITUIRSI LA TASSA RECLAMO.

Questa notizia è correlata a:

Il Ciconia vince il reclamo sul Federico Mosconi.

Commenta su Facebook