sport

L'Orvietana si gode la vittoria e cerca rinforzi.

martedì 14 gennaio 2003
di <a href="mailto:dbrexia@inwind.it">Dav. Bre.</a>
Come detto e ripetuto da tecnico e Società l'Orvietana, tra l'altro imbattuta fuori casa dal 27 ottobre, frena facili entusiasmi e mantiene i piedi saldi a terra inseguendo la salvezza, ma è certo che la vittoria contro il Tolentino ed il conseguente passo avanti in classifica, consentono di affrontare la prossima gara contro la Sangiustese con un pizzico in più di tranquillità, che in questi casi è di notevole aiuto nel rimanere concentrati.
Nel frattempo però, la Società biancorossa non sta con le mani in mano e cerca di anticipare quelli che potrebbero rivelarsi problemi pesanti.
Si è visto infatti che, con le regole dei fuori quota, si ha forte bisogno di giocatori giovani, capaci di garantire un livello tecnico di spessore più simile possibile alle normali condizioni di gioco.
Nel penultimo turno, contro l'Umbertide sono bastate poche assenze, vedi Giannini e Pimponi (foto), per dover mettere mettere in campo una formazione non proprio ottimale, addirittura con un esterno come Marchignani spostato al centro; quindi, pur avendo a disposizione ottimi ragazzi quali Dettori, Romero e Croccolino, l'Orvietana sta valutando l'ipotesi di arricchire la rosa con un ulteriore giovane classe '83 o '84, che possa essere una risorsa in più a disposizione di Mr.Borrello.
Per ora non si fanno nomi, ma il D.S. Arcipreti ed alcuni Dirigenti si stanno muovendo negli ambienti del Perugia e del Grosseto per individuare un attaccante o un esterno tra i professionisti, dove, qualora ce ne fosse bisogno, esiste la possibilità di effettuare le rescissioni dei contratti.
La Società, infatti, non vuole commettere errori di valutazione e vuole portare sulla rupe un elemento che risponda alle effettive esatte esigenze della squadra.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio