sport

Serie D - L'Orvietana non molla ed attende il Cesi.

venerdì 22 marzo 2002
di Dav.Bre.
Non perdono le speranze i biancorossi del Presidente Pizzardi; nonostante la sconfitta di Colle, gli orvietani guardano avanti con fiducia.
Sono 21 i punti disponibili da qui alla fine e non sono pochi; sicuramente devono essere fatti i 9 disponibili in casa, come asserisce il D.S. Picotti, che guarda positivamente verso la salvezza, anche rincuorato dalla volontà di dare il tutto per tutto che trova presente e visibile in tutti i ragazzi, a partire dai portabandiera Polleggioni e Chiasso.
Nessuna partita sarà da prendere sottogamba, tantomeno la prossima con il Cesi di Roberto Borrello, che, forse arvrà perso le speranze di salvezza, ma che, a maggior ragione, darà il massimo sul campo per tentare di non rendere umiliante una stagione già fallimentare.
D'altro canto i pezzi sono quasi tutti a posto e, a parte Sardone out e Terzaroli, che senza dubbio non è al meglio della condizione psico-fisica, Pippo Porcari avrà a disposizione tutte le pedine da mettere al meglio sullo scacchiere verde.
Lo scorso anno l'Orvietana, prima e vincente, ha avuto prova sulla propria pelle, che spesso la volontà di raggiungere la salvezza va oltre la forza e il potenziale di una squadra di vertice, basti pensare alla trasferta di Ripa; è così che i ragazzi della rupe dovranno scendere in campo, senza distinzioni tra la prima e l'ultima, ma solo con il preciso traguardo della vittoria.

Commenta su Facebook