sociale

La Collezione "Olea Mundi" ad Assisi nel trentennale della caduta del Muro di Berlino

giovedì 7 novembre 2019
La Collezione "Olea Mundi" ad Assisi nel trentennale della caduta del Muro di Berlino

Partecipa anche la Collezione Mondiale di Lugnano in Teverina al Concerto per la Pace dei Popoli in programma sabato 9 novembre alle 10 nel Chiostro della Cattedrale di San Rufino per celebrare il trentennale della caduta del Muro di Berlino. Attesi gli interventi di don Cesare Provenzi, parroco della Cattedrale di San Rufino, Gianfranco Costa, fondatore del Centro Pace per Assisi e già sindaco della città serafica e di Guardea, Luciana Baldoni, Saverio Pandolfi e Roberto Mariotti, ricercatori del CNR di Perugia, Alessandro Dimiziani, vicesindaco del Comune di Lugnano in Teverina.

Presenzierà anche la Rete Museale Umbro Laziale con Umbro Passone del Museo Scuderia Traguardo. Dopo gli interventi verranno consegnati 30 piccoli ulivi a 30 amici operatori di pace indicati dall’Università Internazionale per i Saggi, che si impegnano costantemente per la pace nel mondo. Un gesto simbolico nel ricordo di quel giorno di 30 anni fa dove è cambiata la storia e il mondo ha ricevuto una nuova dimensione politica e sociale che va ancora difesa e forgiata soprattutto in quelle parti del mondo dove ancora esistono conflitti e morte.

Le collezioni mondiale degli ulivi di Lugnano in Teverina ed Assisi oltre a rappresentare una importante ricchezza agro-ambientale per la ricerca e lo studio della biodiversità, sono anche un veicolo culturale per promuovere iniziative di respiro internazionale. Il Comune di Lugnano in Teverina da sempre è attivo su questo aspetto culturale oltre a quello scientifico e sarà presente nella città serafica per sostenere l’iniziativa del Centro per la Pace dei popoli presieduto da Gianfranco Costa.

Commenta su Facebook