sociale

Castello delle Forme, inaugurato il Giardino Infinito di Carlo

domenica 12 maggio 2019
Castello delle Forme, inaugurato il Giardino Infinito di Carlo

Una grande partecipazione della comunità di Castello delle Forme e non solo, unitamente ai rappresentanti del Comune di Marsciano, del Secondo Circolo Didattico e dell’Arma dei Carabinieri, ha fatto da cornice, nel pomeriggio di sabato 11 maggio, all’inaugurazione del “Giardino Infinito di Carlo” presso la Scuola dell’Infanzia e Primaria di Castello delle Forme.

Gian Carlo Alberto Forino è un carabiniere, appuntato scelto, che a novembre del 2017 è morto in un incidente stradale mentre prestava servizio presso la Compagnia Carabinieri di Siena. Carlo ha una nipote, che vive a San Martino in Colle e che frequenta la scuola dell’Infanzia di Castello delle Forme. La famiglia Forino ha così deciso, per onorare la memoria di Carlo, di realizzare un giardino presso la scuola, uno spazio dove tutti i bambini potessero giocare e fare attività didattica.

Un’idea che è stata subito sposata dalla scuola, dalle famiglie dei bambini, dal Comune di Marsciano e dall’Arma dei Carabinieri. E così tutti hanno fatto qualcosa, sostenendo la famiglia di Carlo nella realizzazione di questo obiettivo, in una vera e propria gara di solidarietà che ha visto anche la partecipazione di molte aziende, dando vita ad una esperienza che è la concreta attuazione di un alto modello formativo: la collaborazione di tutti per il bene comune. Un grande lavoro che ha visto anche il Comune intervenire con la sistemazione del muretto di cinta e della recinzione.

Il Giardino infinito di Carlo va ad arricchire la dotazione didattica della scuola con tanti nuovi giochi posizionati sia sul davanti del plesso, dove è stato realizzato un pavimento in gomma colata per garantire la sicurezza dei bambini, che sul retro, dove è invece stato sistemato un tappeto in erba sintetica e realizzato un piccolo orto didattico e un palco in legno per attività culturali e rappresentazioni.

Fonte: Comune di Marsciano

Commenta su Facebook