sociale

L'Aula Magna del Centro Studi "Città di Orvieto" sarà l'Aula del Dialogo

giovedì 18 aprile 2019
L'Aula Magna del Centro Studi "Città di Orvieto" sarà l'Aula del Dialogo

Avrà luogo mercoledì 24 aprile alle 18.30 alla Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto (Palazzo Negroni, ex Tribunale) la cerimonia di intitolazione dell'Aula Magna a “Aula del Dialogo”. La proposta, arrivata dall'Associazione ApertaMente Orvieto, ha trovato subito l'appoggio della Fondazione per il Csco  e del Comune di Orvieto con l'approvazione unanime in consiglio comunale. Contestualmente, i prossimi impegni condivisi anche con l'amministrazione comunale, saranno quelli di istituire le iniziative “Orvieto Città Aperta” e “Freud e Orvieto” oltre a promuovere progetti finalizzati a valorizzare e trasmettere il patrimonio culturale materiale e immateriale del territorio.

"Siamo felici - afferma il presidente di ApertaMenteOrvieto, Erasmo Bracaletti - che la nostra proposta, votata all'unanimità in uno dei recenti consigli comunali, possa ora trovare concretezza. Per noi rappresenta  un altro pezzetto di strada, quella strada che è stato il motivo della nostra nascita. Nell'iniziativa saranno protagonisti i giovani, ragazzi e le ragazze con la loro visione del dialogo. Loro sono il nostro futuro ed è anche grazie a loro, che ogni anno, il nostro Festival del Dialogo riscuote sempre più consensi e apprezzamenti”. L'associazione da tempo impegnata sul territorio orvietano con eventi di carattere sociale, intesi a sensibilizzare la collettività e le giovani generazioni, ha messo in programma una serie di iniziative che culmineranno con la sesta edizione del Festival del Dialogo che si terrà ad ottobre 2019 e sarà incentrata sul tema “Cambiamenti Climatici: verso il punto di non ritorno - sfide locali e sfide globali”.

La prossima tappa sarà quella di venerdì 17 maggio e vedrà protagonisti l’IISST di Orvieto e l’Associazione Parlamento Europeo Giovani (PEG) che condurranno una simulazione di Assemblea Generale. L’evento è indirizzato a studenti del 3°, 4° e 5° anno delle scuole superiori e prevede il confronto dei partecipanti su temi di attualità politica, attraverso l’elaborazione di proposte concrete che verranno dibattute in un’assemblea strutturata sul modello dell’Assemblea plenaria del Parlamento Europeo.

 

 

 

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"