sociale

Torna la Giornata di Raccolta del Farmaco di "Banco Farmaceutico"

sabato 9 febbraio 2019
Torna la Giornata di Raccolta del Farmaco di "Banco Farmaceutico"

Sabato 9 febbraio 2019 torna in tutta Italia - qui, le farmacie aderenti della provincia di Terni -  la Giornata di Raccolta del Farmaco, giunta all XIX edizione. In 104 Province, nelle oltre 4.500 farmacieche aderiscono all’iniziativa e ne espongono la locandina, sarà possibile, grazie alle indicazioni del farmacistae all’assistenza di circa 20.000 volontari, acquistareuno o più medicinalida banco da donarealle persone indigenti. I farmaci acquistati saranno consegnati direttamente agli oltre 1.700 enti assistenziali convenzionaticon la Fondazione Banco Farmaceutico onlus.

Durante la GRF del 10febbraio 2018, sono state raccolte 376.692confezionidifarmaci, per un controvalore economicopari a2.642.519euro. Ne hanno beneficiatooltre 539.000 personeassistite dagli enti convenzionati. In 18 anni, la GRFha raccolto più di 4.700.000 farmaci, per un controvalore superiore a 28milioni di euro.

La GRF si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica,con il patrocinio di Aifa, in collaborazione con Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Assogenerici e BFResearch. L’iniziativa è realizzata con il sostegno di Intesa Sanpaolo (Partner Istituzionale), Teva, Doc, EG EuroGenerici, Comieco,Mediafriends, Responsabilità Sociale Raie Pubblicità Progresso.

In Italia, nel 2018, 539.000persone povere(il 10,7%dei poveri assoluti) si sono ammalate e hanno chiesto il sostegno degli enti per potersi curare.In 5 anni (2013–2018), la richiesta di farmacida parte degli enti è aumentatadel 22%, mentre nel 2018, a causa di spese più urgenti (cioè non rinviabili), le famiglie poverehanno destinato alla salutesolo il 2,54% della propria spesa totale(contro il 4,49% delle famiglie non povere).

Le famiglie povere, in particolare, hanno potuto spenderesolo 117 euro l’annoper curarsi (con un aggravio di 11 euro in più rispetto all’anno precedente), mentre il resto delle famiglie ne ha potuti spendere 703 (+8 euro rispetto all’anno precedente).La Giornata di Raccolta del Farmaco 2019si svolgerà anche nella Repubblica di San Marino e ha ottenuto l’Alto Patrocinio degli Eccellentissimi Capitani Reggenti e il Patrocinio del Congresso di Stato e dell’Istituto per la Sicurezza Sociale.

“Tutti i poveri hanno bisogno di coperte, di alimenti, di vestiti; e, soprattutto,di lavoro. Non tutti i poveri, però -è opinione comune -hanno bisogno di farmaci. Non sempre,almeno, ma solo quando si ammalano. Ecco: questo, in verità,capita molto più spesso, e in misura ben più drammatica,di quanto si immagini. Nel 2018, quasi 540.000 persone in stato di povertà hanno avuto bisogno di medicine, ma non hanno potuto acquistarle. Tuttavia, si sono potute curare ugualmente, grazie all’aiuto degli enti assistenziali.

Partecipare alla Giornata di Raccolta del Farmaco e donare una medicina che sarà consegnata agli enti del proprio territorio è il modo più intelligenteper aiutare il mondo della solidarietàe del Terzo settorea fare il proprio lavoro; è il modo più semplice per fare una cosa giusta” afferma Sergio Daniotti, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus.“Anche quest’anno le farmacie partecipano con impegno ed entusiasmo alla Giornata di Raccolta del Farmaco. In farmacia viviamo in quotidiano contatto con situazioni di grave disagio economico. Sono sempre più numerose le persone che non possono permettersiun farmaco e rinviano le cure o addirittura rinunciano” dichiara Marco Cossolo, presidente di Federfarma nazionale. “Lo spirito di solidarietà è un valore fondante della farmacia in quanto struttura socio-sanitaria di riferimento sul territorio e contraddistingue la nostra professionalità”.

Per ulteriori informazioni:
https://www.bancofarmaceutico.org/

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire