sociale

In 65, nonostante la pioggia, in Piazza della Repubblica per "L'Italia che resiste"

domenica 3 febbraio 2019
In 65, nonostante la pioggia, in Piazza della Repubblica per "L'Italia che resiste"

Il maltempo non ha scoraggiato quanti sabato 2 febbraio sono voluti scendere in piazza anche ad Orvieto per dare vita all'iniziativa "L'Italia che resiste". Sotto la pioggia, in Piazza della Repubblica, a dire no "alle scelte inumane di chi vorrebbe lasciare morire in mare coloro che scappano da guerra, fame e povertà, di chi interrompe i percorsi di assistenza ed integrazione, di chi istiga all'odio e alla xenofobia dimenticando gli storici valori dell'accoglienza e convivenza civile" erano in 65.

Contemporaneamente, l''autoconvocazione spontanea di cittadini e associazioni intorno a tutti gli edifici di tutti i Comuni italiani, grandi e piccoli che siano, ha interessato anche le città umbre di Perugia, Marsciano e Acquasparta. Un girotondo simbolico che, da Nord a Sud, si esteso in circa 300 città di tutta Italia nato come reazione spontanea di un gruppo di cittadini impegnati nel sociale davanti al quotidiano sfoggio di barbarie e crudeltà.

"Sono passati pochi giorni dopo il Giorno della Memoria - hanno ribadito gli organizzatori, affidandosi al tamtam e al supporto di altri gruppi per autoconvocarsi - e noi non vogliamo essere come quelli che in tempo di guerra hanno fatto finta di non vedere quello che stava accadendo. Vogliamo manifestare ovunque, non in un’unica città, per dimostrare che ovunque ci sono cittadini che dissentono da queste politiche di governo. E l’ora di metterci la faccia e contarci".

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire