sociale

In ricordo del professor Gaspare Carta

domenica 27 gennaio 2019
di Chiara Tiracorrendo
In ricordo del professor Gaspare Carta

Sabato 26 gennaio, nella chiesa parrocchiale, la comunità di Castel Viscardo ha dato l’ultimo saluto al professor Gaspare Carta, illustre medico ginecologo e professore universitario, che aveva fatto di Castel Viscardo, ormai da anni, il suo domicilio elettivo.

Una vita ed una carriera più che brillanti: primario del reparto di Ginecologia dell’ospedale “San Salvatore” de L’Aquila, professore universitario presso l’ateneo aquilano, ma anche presidente dell’Associazione Italiana di Urologia e Ginecologia e relatore in molti congressi in ambito sia nazionale che internazionale, con più di 300 pubblicazioni scientifiche di interesse ostetrico -ginecologico su riviste in tutto il mondo.

Nei primi anni duemila aveva anche ideato e realizzato il “Progetto Afrique”, insieme al dottor Iovenitti, un importante progetto benefico finalizzato alla costruzione e la messa in funzione di un ospedale ostetrico-ginecologico in Costa d’Avorio, realtà medica all’avanguardia, tutt’ora punto di riferimento nella capitale ivoregna, non solo per dare assistenza alle donne e speranza ai nuovi nati, ma anche per proteggere la popolazione locale da malattie infettive.

Con la moglie, di origini castellesi, da anni aveva scelto di soggiornare a Castel Viscardo, non solo nei periodi canonici di vacanza, ma ogni qualvolta gli era possibile, proprio per il forte legame affettivo e le importanti relazioni di amicizia che aveva intrecciato qui nel paese.  E, più in generale, nella comunità era apprezzato e stimato sia per la sua attività professionale, che per la sua grandissima umanità e generosità d’animo.

Come succede con tutte le belle persone che lasciano il segno, anche tu a noi castellesi (come lui stesso ha scritto sul suo profilo Facebook dei suoi colleghi e amici, accomiatandosi dal mondo del lavoro), ci mancherai Professore.

Buon Viaggio!

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 febbraio

Le Velette e Il Botto, nuova escursione ed assemblea dei soci per il CAI di Orvieto

Italia Nostra solleva il caso sul rifacimento delle facciate in piazza Duomo

Nella Cripta del Santo Sepolcro. Dall'articolo su "MedioEvo" alle riflessioni in biblioteca

"Scoperte di Gusto", il calendario della seconda edizione

"Incredibili Ars e Arpat, sulla geotermia tirano dritti come nulla fosse"

Rubinetti a secco a Ciconia, sospensione dell'erogazione idrica dalle 22 alle 7

Corso di distillazione delle piante aromatiche ed officinali. Teoria e pratica a Villa Paolina

Collina e sole

L'opposta Elisa Mezzasoma felice per il primo posto della Zambelli Orvieto

Al Teatro Boni Seven Cults porta in scena "Maria Stuarda. Le donne e il potere"

"La Gazza Ladra" di Rossini apre il ciclo di ascolti "Nonsololirica in Sala Eufonica"

Il reparto manutenzioni del Comune si rafforza, in arrivo più mezzi e personale

Karate, 576 atleti in gara a Orvieto. Qualificazioni provinciali del Comitato FIK Viterbo

Nasce il "Circolo Arci Bene Comune Porano". Festa del tesseramento in Via Petrarca

Presentazione bandi regionali per le aziende. Incontro pubblico per micro, piccole e medie imprese

Il Cannara alza la voce, l'Orvietana fuori dalla Coppa

58° Charter Night del Lions Club di Orvieto, nuovi soci e rinnovati impegni

Corteo, la proposta di Ettore della Casa: "Rifare lo Statuto e abolire il collegio dei Decani"

Doppio gioco

A scuola con il tablet. Beneficiano dei vantaggi gli alunni della Primaria e Secondaria di primo grado

Giallo di San Valentino. Indagini non escludono nessuna pista: disposta autopsia sulla 17enne

Sull'Alfina ritorna il sorriso per il Castel Giorgio Volley

Presente e futuro dell'ospedale di Acquapendente a 15 mesi dalla riapertura