sociale

Anche Orvieto riceve il marchio "No Slot". A breve incontro con le associazioni

martedì 16 ottobre 2018
Anche Orvieto riceve il marchio "No Slot". A breve incontro con le associazioni

Nell’ambito della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili “Fa’ la cosa giusta”, che si è svolta ad Umbria Fiere di Bastia Umbra, la V. Sindaco e Assessore alle Politiche Sociali ed Educative del Comune di Orvieto, Cristina Croce ha ritirato dall’Assessore alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare della Regione Umbria, Luca Barberini il marchio "No Slot" voluto dalla Regione Umbria per gli esercizi commerciali liberi da apparecchi per il gioco d’azzardo. La speciale vetrofania che è stata consegnata ai rappresentanti di vari Comuni umbri, impegnati in iniziative volte a contrastare le dipendenze dal gioco, verrà attribuita dai Sindaci a quei locali che decidono di non installare o di rimuovere apparecchi per il gioco.

“Un ulteriore passo avanti, dopo l’approvazione della Legge Regionale di contrasto al gioco d’azzardo e la campagna di sensibilizzazione attuata dal Comune di Orvieto: il marchio ‘No Slot’ rappresenta, appunto, il simbolo di un’azione costante che l’Amministrazione Comunale, grazie anche alla convinzione e al sostegno trasversale di tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale, ha rivolto alla prevenzione e al contrasto al gioco d’azzardo patologico, attraverso una capillare informazione e sensibilizzazione dei cittadini, giovani e adulti, sui rischi legati a questa nuova ‘dipendenza’, purtroppo in crescita ” afferma l’Assessore Cristina Croce.

“Questo marchio valorizza non solo i principi etici che il Comune persegue quale istituzione più vicina ai cittadini, ma sta a significare anche l’impegno costante a cui sono chiamati quotidianamente i singoli concittadini e le attività imprenditoriali nell’azione di contrasto alle ludopatie.  Già da diverse settimane, infatti, in tutti i Comuni della Zona Sociale 12 – aggiunge - sono stati distribuiti i materiali informativi predisposti dalla Regione Umbria, finalizzati a far conoscere i rischi correlati all’abuso del gioco d’azzardo e le possibilità di prevenzione ed intervento messe in campo dai servizi specialistici dell’Asl di riferimento.

Ai Comuni spetta il compito di incentivare la disinstallazione degli apparecchi attraverso agevolazioni fiscali, ma anche e soprattutto avviare una campagna di sensibilizzazione contro la diffusione del gioco d’azzardo al fine di costituire un circolo virtuoso tra i soggetti che vi aderiscono e di consentire ai cittadini, attraverso il marchio ‘Umbria no slot’, di riconoscere e scegliere un esercizio libero dagli apparecchi per il gioco d’azzardo lecito”.  “Proprio in questi giorni – conclude l’Assessore Croce - stiamo programmando un incontro con le Associazioni di Categoria per illustrare le finalità della campagna informativa e le modalità di rilascio del marchio ‘Umbria no Slot’ da parte del Comune agli esercizi, affinché tale azione sia quanto più partecipata ed efficace”.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate