sociale

Successo e divertimento per la due giorni del progetto "Abiliallosport"

martedì 9 ottobre 2018
Successo e divertimento per la due giorni del progetto "Abiliallosport"

Lo sport elimina qualsiasi barriera offrendo opportunità per costruire importanti reti di aggregazione e solidarietà.  E’ questo il messaggio emerso dall'intensa due giorni, svoltasi come annunciato lo scorso fine settimana, a conclusione del progetto “Abiliallosport”, ideato e promosso dal Comune di Orvieto ed interamente gestito dall’A.s.d. Tartaruga Xyz che, nell’occasione si è confrontata con tutti i partner: i destinatari, le scuole e le diverse associazioni sportive territoriali coinvolte, fornendo loro le conoscenze e gli strumenti adeguati per lavorare con le disabilità e mettere in campo le azioni più opportune.

Il progetto, che ha posto al centro le attività sportive integrate, con l’obiettivo di diffondere una cultura della diversità attraverso la realizzazione di processi e pratiche di integrazione sociale a favore di soggetti disabili, di rifugiati e della comunità tutta, si è svolto a partire dal mese di aprile ed è terminato con due giornate finali di sport e inclusione sociale.

“Giornate trascorse in modo piacevole nel segno del divertimento - sottolineano gli organizzatori - infatti, venerdì 5 ottobre, in collaborazione con l’a.s.d. Orvietana rugby, i giovani della Tartaruga hanno sperimentato per la prima volta la disciplina sportiva del rugby confrontandosi con gli studenti dell’Istituto Comprensivo di I grado ‘Luca Signorelli’ e dell’Istituto Tecnico e Scientifico ‘Ettore Majorana’. Un’esperienza che hanno accolto con grande interesse ed entusiasmo.

Altrettanto avvincenti, la staffetta organizzata insieme all’associazione ‘Libertas Orvieto’, che ha permesso di constatare come veramente lo sport elimina qualsiasi barriera, e il giro in bici lungo gli argini del fiume Paglia con i ragazzi dell’Associazione ‘Eurobici’, ‘Valdipagliabenecomune’ e i volontari della Prociv di Allerona, esperimento questo che ha permesso di passare un pomeriggio divertente con uno sguardo rivolto all’ambiente e al contesto sociale.

Successo anche per la partita di calcetto amichevole disputata tra ragazzi con diverse disabilità fisiche e psichiche, rifugiati e genitori dei ragazzi della squadra della società Orvieto Fc; in questo caso, attraverso il gioco di squadra si è voluta incentivare l’integrazione sociale ed affiancare in modo costruttivo l’evoluzione di un progetto riabilitativo, contrastando il fenomeno della discriminazione, del razzismo e dell’esclusione sociale.

Nonostante il maltempo, sabato 6 ottobre è stato comunque possibile effettuare la visita ad Orvieto Underground organizzata in collaborazione con la Società Cooperativa ‘Il Quadrifoglio’ e con l’aiuto dell’A.s.d.s. ‘E. Majorana’ e della Uisp Orvieto Medio Tevere, alla quale oltre agli atleti della Tartaruga e ai cittadini, hanno partecipato le diverse polisportive e cooperative umbre aderenti alla manifestazione #Terni180 per ricordare i 40 anni dall’approvazione della ‘Legge Basaglia’. L’ultimo appuntamento è stato il torneo finale del campionato regionale di pallavolo Anpis / Associazione nazionale delle polisportive per l’integrazione sociale, con le tante emozioni vissute durante le premiazioni e la grande festa finale aperta a tutta la cittadinanza, e allietata dal gruppo musicale integrato ‘I bongo sul pulmino’ proveniente da Città di Castello”.

“Da anni – concludono – l’associazione Tartaruga Xyz aderisce all’Anpis e si confronta con le altre polisportive sui temi dell’integrazione e del disagio sociale, proponendo un modello di sport per tutti con lo scopo di favorire la salute psico-fisica e sociale delle persone svantaggiate, l’integrazione e il superamento delle barriere sociali. Un impegno che è risultato ben evidente in occasione delle giornate conclusive del progetto ‘Abiliallosport’ con le quali è stato restituito alla comunità il significato e il valore di questa esperienza”.

"Siamo soddisfatti per la riuscita della manifestazione che ha fatto da compendio al progetto ‘Abiliallosport’ - afferma la vice sindaco Cristina Croce, sue deleghe allo sport e alle politiche sociali - a dimostrazione di come lo sport sia un veicolo fondamentale per affermare il tema dell’inclusione ed integrazione dei soggetti più svantaggiati nella vita sociale.

Il connubio che si è creato grazie al progetto ‘Abiliallosport’ ha fatto sì che alla manifestazione abbiano partecipato altre associazioni umbre aderenti alla rete Anpis / Associazione Nazionale Polisportive per l’Integrazione Sociale e i gruppi che hanno dato vita ad #Terni180 l’evento celebrativo dei 40 anni della chiusura dei manicomi grazie alla legge Basaglia e che operano per l’inserimento nella società e nel lavoro di persone con disabilità mentale.

Il successo e la partecipazione anche dei cittadini alle giornate orvietane è quindi di stimolo per ulteriori riflessioni ed azioni future. Tale relazione e condivisione, infatti, va senz’altro valorizzata e messa a frutto per le nuove stagioni del progetto ‘Abiliallosport’ che ha colto il significato del fare rete mettendo in sinergia varie associazioni di livello provinciale e regionale che condividono gli stessi obiettivi. Dalla costruzione e mantenimento costante dei rapporti all’interno della rete giungeranno sicuramente nuove idee per lavorare affinché il concetto della valorizzazione delle diversità divenga patrimonio culturale comune di tutta la collettività e quindi un punto di forza”.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

"Frantoi Aperti" compie vent'anni. Eventi a macchia d'olio nei borghi dell'Umbria

"Autunno. Archeologia, Arte, Architettura", quattro incontri alla Rocca dei Papi

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello e cede il passo a Caserta

Liste d'attesa...di morire

Orvieto FC, secondo anno di iscrizione a tutti i campionati della Figc

Gloria in Excelsis Deo

A Sferracavallo Dom Quix realizza un'opera murale dedicata ad Aldo Netti

"Festa dell'Aria". Parrano BioDiversa riflette su qualità dell'aria e cambiamenti climatici

Erasmus+, tra gli studenti che partecipano anche quelli dell'Agrario di Fabro

"Il Governo eroghi risorse necessarie alla gestione dei servizi da parte della Provincia"

Pampepato, via al percorso per il riconoscimento della certificazione Igp

"World Francigena Ultramarathon", domenica l'arrivo dei partecipanti

Volatili

Nuova sede di Cittaslow International, incontro con il presidente Stefano Pisani

La Fondazione "Peres center for peace" premia la presidente della Regione Catiuscia Marini

Zambelli Orvieto scontenta ma pronta a lavorare per migliorare

Sì della giunta al Piano per il passaggio a tariffa puntuale sui rifiuti

Amerina, convenzione tra Comune e Provincia per concessione di aree di pertinenza stradale

Sì al progetto per opere di urbanizzazione in vocabolo Fosso Fanello

Giornate della Castagna, nel secondo weekend arriva il Palio degli Asini

Rinnovato il Consiglio Provinciale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Perugia

"Ospedale da campo. Memorie di un medico cattolico dalla guerra di Libia a Caporetto"

Il punto di Guido Barlozzetti: "Una brutta notizia"

Riscaldamento in Via Scalza, Olimpieri (IeT): "In assenza di interventi Ater, provveda il Comune"

"La Libreria dei Sette di Orvieto compie 95 anni...e adesso rischia la chiusura. Parliamone!"

Autunno ricco di proposte alla Biblioteca Comunale

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia