sociale

Onano ricorda il 60esimo della morte di Papa Pio XII

venerdì 8 giugno 2018
Onano ricorda il 60esimo della morte di Papa Pio XII

Sabato 9 giugno la Parrocchia e il Comune di Onano ricorderanno, in collaborazione con il Comitato Papa Pacelli di Roma, un po’ in anticipo, i 60 anni dalla morte del Venerabile Sommo Pontefice Pio XII che cadrà il 9 Ottobre. L'accoglienza al cardinale Salvatore De Giorgi, vescovo emerito di Palermo e assistente generale dell'Azione Cattolica, è prevista per le ore 10.30 in Piazza Umberto I accompagnata dalla Banda "S. Cecilia" di Onano. Seguirà una breve visita del Palazzo Monaldeschi della Cervara della Famiglia Pacelli.

Alle 11, i saluti delle varie autorità ecclesiastiche e civili nella Chiesa Parrocchiale di Santa Croce, in Piazza Pio XII, poi un breve intervento del prof. Mancini Bonafede su “Eugenio Pacelli e Onano” e la relazione del cardinale su "Il sacerdozio e il laicato in Pio XII", seguirà poi la concelebrazione eucaristica insieme al vescovo di Viterbo, monsignor Lino Fumagalli.

"Papa Pacelli - spiega don Gianluca Scrimieri - aveva origini onanesi, antichi vincoli legano la Comunità di Onano alla famiglia Pacelli e allo stesso santo padre che negli anni della sua fanciullezza era solito soggiornarvi nei mesi estivi. Celebrò la S. Messa appena fu consacrato sacerdote.

Il padre di Eugenio Pacelli, Filippo, risiedeva con una certa regolarità in paese in quanto avvocato. Anche se Pio XII è nato a Roma, ha la sua fondatezza proprio perché gli avi di Pio XII risultano in Onano fin dall’inizio del 1700. Tante notizie vi sono nel libro 'Pio XII - Eugenio Pacelli e Onano' a cura di Don Giacinto Pascarella, Giuseppe Onori, ex sindaco, e il prof. Mancini Bonafede. Non sono mancati, inoltre, aiuti economici. La speranza e la preghiera si fanno invocazione perché Dio conceda un miracolo per vederlo proclamare beato".

 

Commenta su Facebook