sociale

Attività sanitarie e sociosanitarie, approvato il nuovo regolamento regionale

giovedì 22 giugno 2017
Attività sanitarie e sociosanitarie, approvato il nuovo regolamento regionale

La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, ha approvato il nuovo regolamento regionale per il rilascio delle autorizzazioni all’esercizio delle attività sanitarie e sociosanitarie, che semplifica e innova le procedure per l’apertura di strutture destinate all’erogazione di prestazioni medico-sanitarie di tipo ambulatoriale, in regime di ricovero o residenziale. La nuova disciplina è stata presentata stamani alle categorie professionali interessate, in un incontro con l’assessore Barberini.

“Si tratta di un documento atteso da tempo dal mondo delle professioni sanitarie – ha evidenziato Barberini – che, a distanza di diciassette anni, aggiorna la disciplina regionale in materia, tenendo conto dell’evoluzione normativa e delle esigenze di semplificazione e tempestività delle categorie interessate, senza abbassare i livelli qualitativi delle prestazioni. Il nuovo regolamento è nato, infatti, dopo una fase di partecipazione con i soggetti coinvolti, in collaborazione con gli ordini professionali dei medici, degli odontoiatri e delle altre professioni sanitarie, nonché con i servizi delle Aziende sanitarie dell’Umbria. È un prodotto fortemente innovativo – ha proseguito l’assessore – che introduce elementi importanti di innovazione e semplificazione, non riscontrabili in altri meccanismi autorizzativi regionali. Da quanto entrerà in vigore, infatti, l’apertura delle attività sanitarie e sociosanitarie non sarà più condizionata da lungaggini burocratiche”.

“Il nuovo regolamento – ha spiegato Barberini – distingue le modalità di richiesta delle autorizzazioni, a seconda della complessità delle strutture. Viene, infatti, disciplinato il percorso riservato per le realtà che erogano prestazioni in regime di ricovero ospedaliero a ciclo continuativo o diurno per acuti e le strutture sanitarie e sociosanitarie che offrono prestazioni in regime residenziale a ciclo continuativo o diurno. Vengono, inoltre, regolamentati gli ambulatori per prestazioni di assistenza specialistica di diagnostica di laboratorio, i centri per la procreazione medico-assistita e le strutture per servizi diagnostici terapeutici ad alta tecnologia di Radiologia, Tomografia assiale computerizzata (Tac), Risonanza magnetica nucleare (Rmn), Tomografia ad emissione di positroni (Pet), Tac-Pet, Adroterapia, Radioterapia, Litotrissia”.

“La nuova normativa – ha concluso l’assessore – disciplina inoltre le modalità di comunicazione di avvio dell’esercizio delle attività sanitarie e sociosanitarie, semplificandole notevolmente: basta presentare la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività), nel rispetto di quanto previsto dalla legge 241/90. Attraverso una semplice Pec si può chiedere di aprire, ampliare o trasformare studi medici, odontoiatrici e delle altre professioni sanitarie che erogano prestazioni di assistenza specialistica o che utilizzano apparecchiature elettromedicali ed esercitano attività o procedure chirurgiche”.

Fonte: Regione dell'Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 dicembre

Trentini (Cisl): "Giubileo della Misericordia, occasione per un turismo di qualità"

Incarichi legali, Olimpieri (IeT) chiede spiegazioni a Germani

Natale...in cultura con l'anteprima del "Premio Letterario Città di Lugnano"

"I Presepi del Borgo" impreziosiscono Benano. Le iniziative in arrivo

E' polemica sui rifiuti, Germani non molla. Dubbi sulla posizione della Regione

Nardecchia, la classifica, i giovani, le aspettive: "L'unità d'intenti speriamo ci porti lontano"

La Itw Lkw in Regione: "Impianto geotermoelettrico compatibile"

Geotermia, Sindaci e Comitati: "Pericolo inquinamento falde e microsismicità"

Dicembre 2015, tutti gli eventi a Orvieto e nell'Orvietano

"L’uomo dello scandalo" è il tema del 27esimo Presepe nel Pozzo

I pendolari Orvieto-Terni ringraziano

"I contratti di fiume e di lago come metodo partecipato ed innovativo di gestione sostenibile del territorio"

Vetrya Orvieto Basket inaugura il girone di ritorno con l'ostico Fratta Umbertide

Ladra a caccia di turisti beccata in centro, sul suo conto 30 segnalazioni

Seconda "Notte dei Regali" in arrivo. Musica dal vivo e sconti nei negozi aperti

Via ai controlli sugli impianti termici. Sono 70mila in tutta la provincia

Con "Aspettando... Jazzù" il centro storico si colora di musica

Geotermia, le posizioni di Leonelli e Ricci

La tomba etrusca a Città della Pieve si presenta al pubblico

Caos discarica, FdI-An, FI e IeT chiedono le dimissioni dell'assessore Cecchini

Forza Italia prende le distanze dalla minoranza consiliare sull'Urban Vision Festival

"Linux Party" all'Istituto comprensivo Orvieto-Baschi

Disservizio alla linea dati. Il Comune di Allerona scrive a Telecom Italia

"Gioia al mondo": l'augurio in musica del Coro Polifonico di Castel Viscardo

Gallinella (M5S): "Il neopresidente della commissione regionale consenta azione incisiva"

Il Panathlon Club presenta la pubblicazione "Orvieto. Giochi senza frontiere"

"Natale alla Cava", disciplina del traffico e della circolazione stradale

Mercatino CittaSlow in Piazza della Repubblica. C'è anche il Pastificio Rummo

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

Il M5S Acquapendente e Alta Tuscia irride il Pd sul nodo ospedale

L'Isao inaugura l'anno accademico con il "Concerto di Natale" per pianoforte e orchestra

Mostra di Presepi all'ex Convento S. Giovanni Battista di Celleno

Video e progetti all'assemblea degli ex alunni del Liceo Classico "F. A. Gualterio"