sociale

Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della CEI

mercoledì 24 maggio 2017
Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della CEI

Il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, è il nuovo presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Lo ha nominato Papa Francesco come successore di Angelo Bagnasco.

Per la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, la nomina "è motivo di gioia e di grande orgoglio per tutti noi e per tutta la comunità umbra. A lui vanno le mie personali felicitazioni, e quelli di tutta la Giunta regionale, e gli auguri più sinceri di buon lavoro alla guida della Cei, una così importante e prestigiosa istituzione". "Il Cardinale Bassetti, che ho avuto modo di conoscere e frequentare in questi suoi anni di guida dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, l’ho sempre identificato – sottolinea - come un vero ‘pastore’ tra la gente e ‘sacerdote del popolo’, molto attento innanzitutto agli ultimi, alla dimensione del sociale, sensibile ai temi dell’inclusione sociale, dei migranti, del lavoro. Ammiro molto la sua spiccata sensibilità al dialogo, al confronto con le istituzioni pubbliche ed al suo rispetto dell’autonomia dell’azione di governo”. “In particolare modo – aggiunge - con il Cardinale Bassetti, anche nella veste di presidente della Conferenza Episcopale Umbra, ho avuto la possibilità di condividere valori e ideali delle azioni messe in atto dalla Ceu per la lotta alle povertà, per aiutare i più bisognosi e per l’accoglienza dei tanti profughi ed immigrati giunti nel nostro Paese per fuggire da miseria, povertà e guerre”. “Sono assolutamente certa – dice ancora la presidente - che egli saprà guidare con competenza, generosità ed autorevolezza la Conferenza Episcopale Italiana, interpretando questo suo nuovo e prestigioso ruolo con questo stesso spirito. Gli rinnovo, dunque – conclude -, le congratulazioni, certa di interpretare il sentimento di tutta la comunità regionale per questa prestigiosa nomina e per questa impegnativa missione cui il Papa, ed i Vescovi italiani, lo hanno chiamato”.

Il vescovo Giuseppe Piemontese, i presbiteri e laici della Diocesi di Terni-Narni-Amelia accolgono con gioia l’elezione del cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, a presidente della Conferenza Episcopale Italiana. “Esprimiamo le nostre più care felicitazioni al cardinale Bassetti per questo nuovo importante ministero al quale oggi è stato chiamato da papa Francesco. Assicuriamo la nostra preghiera costante e fraterna in questo momento delicato della storia italiana, mondiale e per la Chiesa universale. Auguriamo al cardinale Bassetti di svolgere il nuovo ministero in serenità, comunione e con la profonda spiritualità e dialogante umanità verso i più sofferenti e bisognosi, che lo hanno sempre contraddistinto nel suo episcopato umbro e alla presidenza della Ceu”.

Nella foto di Livia Di Schino, il cardinale Gualtiero Bassetti insieme al presidente dell'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria Roberto Conticelli in occasione della ricorrenza di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti e comunicatori

Gioia viene espressa anche dal Movimento per la Vita Italiano. "Il largo consenso nel voto che ha indicato al Papa la terna da cui trarre il nuovo presidente - è detto in una nota - testimonia la stima larghissima di cui gode tra i confratelli vescovi. Per altro verso la nota affinità di lunga data del Card. Bassetti con lo stile pastorale di Papa Francesco lascia presagire un'attenzione alle periferie sociali ed esistenziali in cui è all'opera la Chiesa Italiana. Il Papa venuto dalla 'fine del mondo' ha esortato i vescovi ad avere l’"odore delle pecore" e il pastore Bassetti si è lasciato impregnare da quest’odore da tempo, facendo dell’attenzione ai fragili e agli umili la cifra di tutta la sua azione pastorale. Il MpVI confida che questo stile pastorale, opposto alla cultura dello scarto, saprà prestare attenzione alle gestanti in difficoltà, alle vite minacciate dei nascituri, dei gravi disabili, degli anziani e dei morenti, continuando l’azione del suo predecessore per la prevenzione dell’aborto attraverso le politiche familiari e per la difesa dalla vita al tramonto contro ogni tentazione eutanasica".

Il Gruppo umbro del Movimento 5 Stelle esprime "vivi complimenti e auguri al cardinale e arcivescovo di Perugia, Gualtiero Bassetti, per il nuovo servizio che si appresta ad assumere in seno alla Chiesa cattolica italiana". "Per la nostra regione - afferma il capogruppo regionale Andrea Liberati - tale nomina non può che rappresentare un punto di particolare onore. Nell'identico orizzonte del bene comune e raccogliendo il grido di dolore dei più deboli, il M5S dell'Umbria farà la propria parte in spirito di collaborazione col nuovo presidente della CEI, persona umile e semplice, la cui intera vita spesa per gli ultimi ne fa sicuro protagonista dell'Italia di domani".

Walter Verini, capogruppo Pd in commissione Giustizia della Camera, aggiunge che "la nomina del cardinale Gualtiero Bassetti a presidente della Conferenza episcopale italiana è di grande importanza. La scelta di Papa Francesco è caduta su una personalità di notevole spessore che ha dato prova nelle esperienze pastorali di saper coniugare i valori del cristianesimo con i princìpi più attuali della dottrina sociale della chiesa. Ho conosciuto in questi anni Bassetti come arcivescovo di Perugia e ho sempre visto in lui un pastore attento al dialogo, aperto al mondo e accogliente nei confronti di coloro che pregiudizi e chiusure vogliono far sembrare diversi a prescindere dall’etnia, dalla religione e dai convincimenti personali. Porterò sempre con me il ricordo della risposta pubblica che l’arcivescovo di Perugia rivolse ad un mio intervento tre mesi fa nel quale auspicavo come la politica dovesse prendere esempio dall’azione e dalle esperienze di vescovi della mia regione, tra i quali appunto il cardinale Bassetti”.

Per la senatrice del Pd Valeria Cardinali, eletta in Umbria, la nomina del cardinale Gualtiero Bassetti "riempie di orgoglio la nostra regione". "Sin dal suo arrivo a Perugia - dice - ho avuto modo di apprezzare il suo impegno a favore dei più deboli, la sua sensibilità e la sua costante partecipazione alla vita della città e della diocesi, sempre disponibile al dialogo e al confronto con le istituzioni senza mai perdere di vista il riconoscimento dell'autonomia delle scelte. Le diverse occasioni di incontro che abbiamo avuto sono sempre state caratterizzate da un profondo rispetto dei ruoli e da una modalità costruttiva con cui si affrontavano temi importanti come le nuove povertà, i cambiamenti sociali e di recente l'incontro tra laici e cattolici. Nel congratularmi con il Cardinale Bassetti per questa importante nomina, gli auguro buon lavoro con la certezza che saprà guidare con competenza e autorevolezza la Conferenza Episcopale Italiana".

Commenta su Facebook