sociale

L'Università della Tuscia piange la scomparsa di Tullio De Mauro

sabato 7 gennaio 2017
L'Università della Tuscia piange la scomparsa di Tullio De Mauro

Insieme alla Sapienza Università di Roma e a tutto il mondo accademico italiano, l’Università della Tuscia piange la scomparsa del prof. Tullio De Mauro, un grandissimo maestro della linguistica contemporanea ed uno dei più attivi protagonisti della vita culturale italiana.

Il forte impegno dedicato nel corso della sua lunga attività alla lingua italiana, alla sua storia, al suo lessico, all’educazione linguistica degli italiani e quindi alla scuola italiana, a cui attribuiva importanza primaria nel progresso sociale e nell’affermazione della democrazia diffusa nel nostro Paese, lo hanno reso noto anche al grande pubblico, al di là degli ambienti strettamente specialistici. Tutti conoscono Il grande dizionario italiano dell’uso (GRADIT, 6 volumi, Torino, UTET 1999) e numerose generazioni di docenti dell’università e della scuola si sono formate sulla sua Storia linguistica dell’Italia unita (1.a ed., Bari, Laterza 1963).

All’Università della Tuscia il prof. De Mauro era molto legato: qui insegna da anni la moglie, prof.ssa Silvana Ferreri; qui insegnano o hanno insegnato molti di coloro che si sono formati al suo lungo magistero e hanno partecipato a vario titolo ai numerosi progetti da lui ideati o guidati nel campo dell’educazione linguistica, della lessicografia e più in generale della teoria linguistica. A dimostrazione della vicinanza con l’Università della Tuscia, qui ha tenuto nel corso degli anni varie lezioni magistrali, comunicazioni e conferenze, ultima delle quali poco più di un mese fa, il 23 novembre 2016, in occasione della lezione inaugurale dei corsi di studio 2016-17 del Dipartimento di Scienze umanistiche, della comunicazione e del turismo.

In quell’occasione il prof. De Mauro ha presentato presso l’Auditorium dell’Ateneo gremito i risultati di uno dei lavori a cui si stava dedicando negli ultimi tempi, una riedizione del Dizionario di base dell’italiano. L’incontro rimarrà un ricordo indimenticabile per tutti coloro che, numerosi anche tra gli studenti delle scuole secondarie viterbesi, vi hanno partecipato. “Il prof. De Mauro ha saputo interpretare i cambiamenti della società interpretando la conoscenza come fattore di sviluppo sociale. Ci lascia un grande studioso, ma il suo ricordo resterà vivo nell’università come testimonianza del valore educativo e sociale dello studio e della conoscenza per le generazioni presenti e future”.

Tutto l’ateneo si unisce al cordoglio della famiglia per la scomparsa del prof De Mauro.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 28 marzo

Martedì 29 marzo, 67° anniversario dell'eccidio nazi-fascista di Camorena. Le celebrazioni

All'Unione Orvietana Rugby il titolo di campione umbro di serie C

FUTURO IMPERFETTO - Domani

"Il recupero del patrimonio architettonico in termini slow". Convegno al Palazzo del Gusto sabato 2 aprile

I piccoli centri come modelli resistenti di cultura slow

Il programma del convegno

Gemellaggio tra Allerona e Arlena di Castro nel segno dell'etnia comune

La Guardia di Finanza cambia look. Via le vecchie divise, arriva il grigio antracite

Palazzo Monaldeschi della Cervara sede del Liceo Artistico Statale. Appello del Prof. Donato Catamo

Nek sul palcoscenico del Mancinelli. Domani la data zero del nuovo tour europeo

"Se un uomo è gentile con uno straniero, mostra d'essere cittadino del mondo". Ma a Lampedusa la situazione è difficile

Le scuse del sindaco Concina. "Nessuna intenzione di offendere chicchessia"

Scoperta dalla Guardia di Finanza di Orvieto evasione da oltre 1 milione di euro in azienda edile

San Venanzo festeggia i 150 anni dell'Unità d'Italia. Una mostra storica e altri eventi dall'1 al 3 aprile

Protezione Civile: la Giunta regionale approva piano riparto fondi per 3 mln 800 mila euro

Arrestati il direttore della Confcommercio di Terni e un collaboratore. L'accusa è di estorsione

"La guerra non si può umanizzare, si può solo abolire". I Comunisti Italiani in piazza sabato 2 aprile per dire "no alla guerra"

Chi erano i sette martiri. Breve nota per ricordare

Un'osservatrice dagli States. Le due cose che preferisco di Orvieto

CITTASLOW in FESTIVAL DINNER MUSIC #13 torna sul lago di Corbara. Sabato 2 aprile Rita Marcotulli, Biondini e Girotto in concerto e il menù di San Miniato

Camorena: 29 Marzo 1944 - 29 Marzo 2011. Voci che ancora gridano: Libertà!

Meteo

martedì 28 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
21:00 7.4ºC 64% buona direzione vento
mercoledì 29 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 14.7ºC 41% buona direzione vento
15:00 19.3ºC 31% buona direzione vento
21:00 9.9ºC 65% buona direzione vento
giovedì 30 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.3ºC 44% buona direzione vento
15:00 20.6ºC 34% buona direzione vento
21:00 11.5ºC 65% buona direzione vento
venerdì 31 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.5ºC 44% buona direzione vento
15:00 21.3ºC 34% buona direzione vento
21:00 11.3ºC 72% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni