sociale

Simona Atzori e le sue mani basse: "Tra danza e pittura, sorrido sempre alla vita"

lunedì 19 settembre 2016
di Davide Pompei
Simona Atzori e le sue mani basse: "Tra danza e pittura, sorrido sempre alla vita"

"Sono stata un dono per la mia famiglia. Così come lo siamo tutti, unici e irripetibili. Scoperto il nostro modo di essere dono, inizia il nostro percorso. Questa è la mia storia. Non serve avere braccia per raccontarla. Io non mi racconto per dimostrare qualcosa, ma per testimoniare come sono. Lo faccio con l'arte, la pittura, la danza". E con un sorriso contagioso, in risposta a tanti compassionevoli "poverina" letti negli occhi di la guarda.

Simona Atzori, sfodera quello migliore venerdì 16 settembre per incontrare il pubblico nella Basilica del Santuario Maria Santissima del Suffragio di Grotte di Castro. È arrivata da Saronno, in mattinata, con il treno. Ad Orte, ad aspettarla, una cara amica. Conosce bene queste zone. Tra Lombardia, Sardegna e Canada, per sei anni ha vissuto a Tuscania. Nel tornare, si è riempita delle emozioni più grandi e ha cercato di restituirle un po'.

"Perché trattenerle?" dice. "Sono la cosa più bella che contiene il nostro corpo. Sorrido sempre perché è l'emozione più bella, apre tante porte ed è gratis. La prima cosa che faccio la mattina è dire 'Grazie perché ci sono', e non è scontato. Poi indosso il mio sorriso. Trovo un motivo e un modo per essere felice, qualsiasi cosa accada. Aiuta me e l'opportunità di conoscere tante persone.

Il Signore mi ha disegnato così. Non si è dimenticato di niente, mi ha fatto come dovevo essere. I miei piedi sono anche le mie mani. Una bambina mi ha detto che ho le 'mani basse'. Fanno un sacco di cose. Dato che il disegno era impegnativo, ho deciso di trasformare quello scarabocchio sul viso in un sorriso. Mia madre era le mie braccia, ha combattuto ancora prima di me e, con le sue scelte, mi ha insegnato ad essere chi sono. Mi ha insegnato la forza, il dono di dire sì alla vita, semplicemente a qualcosa che abbiamo già.

Se tutto ciò che mi serve ce l'ho, non mi manca niente. Agli occhi degli altri a me manca tanto. Non so cosa vuol dire avere le braccia. Non saprei usarle, così come gli altri dovrebbero imparare ad utilizzare quelle 'mani basse' con cui io, come tutti gli italiani, gesticolo. E svolgo azioni quotidiane. Dovrei partire da zero. Danzo, dipingo. Perché dovrei volere altro? È la mia vita, la mia esperienza. Avere tutto quello che hanno gli altri non è sinonimo di felicità. Il nostro corpo è una macchina, quello che siamo è dentro.

Gli atleti delle Paralimpiadi – nel 2006, a Torino, era stata lei ad aprire la cerimonia – non sono supereroi, dimostrano che ci siamo anche noi. Esattamente come tutti gli altri. Da tre anni, un amico è in carrozzina dopo un incidente in moto. È la stessa persona, solo che seduta. E ogni giorno si batte per essere considerato come prima. Il nostro modo di guardare gli altri ha un peso, un'energia. L'ho capito da piccola, facendo a modo mio le cose che facevano gli altri".

Crescendo, ha voluto comunicare quel suo essere "felice e grata". Dal 1983, membro dell'Associazione dei Pittori che dipingono con la Bocca e con il Piede, a lei è dedicato un premio d'arte. Ambasciatrice per la Danza nel Grande Giubileo del 2000, ha ballato al "Roberto Bolle and Friends" e al Festival di Sanremo. Ritratta nella copertina di "E li chiamano disabili" di Candido Cannavò, nel suo primo libro, il bestseller "Cosa ti manca per essere felice?", dal quale nasce lo spettacolo di danza omonimo, si è immaginata il momento in cui è venuta al mondo.

"Se c'è una parola chiave – dice – per me è amore. Sono diventata figlia non per un diritto di sangue, ma per una scelta concreta e d'amore. Se i miei genitori non mi avessero accolta con amore, non sarebbe stata la stessa storia, la mia. A nemmeno un mese di vita, nella culla, i miei piedi avevano già cominciato ad essere mani, ma senza quello sguardo di amore non avrebbero fatto tutto il resto. Superata la disperazione, i miei hanno fatto una scelta vera: amarmi. Con naturalezza, senza negazioni. La vita mi ha posto davanti a questa domanda e anch'io ho dovuto fare la mia scelta. Un'altra è arrivata la notte della vigilia di Natale, quando mia madre è salita in cielo e mi è mancato tutto. Potevo fermarmi o guardare alla strada percorsa insieme e alla vita che ancora avevo". Lo racconta nelle pagine di "Dopo di te".

"Nel percorso di questi anni - dice - ho scoperto che il dolore unisce più della gioia, sono quella che sono grazie anche a questa consapevolezza, e alla mia famiglia. Le lacrime sono l'anticalcare del cuore. Le difficoltà possono sciogliersi in un pianto. Ma anche in un sorriso, con la semplicità di una bambina di quattro anni che all'asilo si sente libera di essere quella che è. Giovanni Paolo II a cui ho avuto l'onore di donare un ritratto, così come a Papa Francesco, diceva 'Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro'. Il dono della vita ce l'abbiamo, renderla unica sta solo a noi".

Per ulteriori informazioni:
http://www.simonarte.net/

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 luglio

Notte Bianca e Notte Blu in riva al lago. Nel mezzo, i fuochi d'artificio di Santa Marta

"Flower Party" gratuito sul lungolago. Dal tramonto in poi, meglio degli hippie

Simone Monotti presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Terni. Gli auguri dell'assessore Custolino

Seduta straordinaria per il consiglio comunale, otto punti all'ordine del giorno

Orvieto Scalo in festa per Sant'Anna patrona. Il programma dei festeggiamenti

Con il murale "Il Creatore", Orvieto Scalo gira il mondo

Li Donni: "La Cassa di Risparmio di Orvieto è soggetta all'attività di direzione e coordinamento di Bari"

Colombia, Messico, Martinica e Kenia per la decima edizione del Festival del Folklore

Piano sanitario, al via tavoli tematici. Fino al 31 luglio è possibile inviare candidature a partecipare

Lavoro, strumento di dignità sociale. Il progetto "Sfide 2" coinvolge 80 soggetti in esecuzione penale esterna

Bocconi avvelenati per uccidere animali, istituzioni unite contro l'ignobile pratica

Apertura straordinaria per lo sportello Agenzia delle Entrate-Riscossione

"Stella d'Oro". Il Festival di Teatro Amatoriale alza il sipario sulla 21esima edizione

Acqua a singhiozzo in alcune zone del territorio, gli interventi della SII

La Polizia di Stato a Villa Paolina per il campo scuola "Anch'io sono la protezione civile"

Alla Galleria "Falzacappa Benci" prosegue la mostra "Cartapescheria"

Un altro nome nuovo in casa Azzurra, Irene Kolar si presenta

Comune e "Amici del Cuore" verificheranno insieme il riposizionamento dei defibrillatori

Seduta di fine luglio per il consiglio comunale. Venti punti all'ordine del giorno

Unione dei Comuni del Trasimeno, firmata la convenzione per 15 milioni di euro

L'Unitre assegna la borsa di studio "Maria Teresa Santoro"

Il Maniero di Melezzole finisce all'asta per oltre 3,7 milioni di euro

A fuoco sterpaglie e bosco, altra domenica di lavoro per i vigili del fuoco

Musica dal vivo, birra e gastronomia al Carbognano Beer Festival

Necropoli di Crocefisso del Tufo, giovani leve per la campagna di scavo 2017

"CineCastello" omaggia la commedia all'italiana. I protagonisti della sesta edizione

Zeno (Pdci): "Sanità come investimento". Galanello (Pd) sostiene il disegno di legge

L'Orvietana Calcio apre le iscrizioni per la nuova stagione sportiva

Lite tra i comitati dei Pendolari, è scontro sulla soppressione della fermata di Orte

L'Orvieto Basket rinuncia alla serie B e si iscrive alla C2

Parte del ricavato della Castellana donato in beneficenza

In memoria di Paolo Borsellino

Il "Baccano Calcio" a Budrio per raccogliere fondi in favore dei bambini di Cremisan

Cestistica Azzurra Orvieto. Confermato l'assistente coach Massimo Romano

Un regime autoritario è alle nostre porte

Concerto dei finalisti del concorso per cantanti lirici

Orvietana, "Basta con il tutti contro tutti, c'è bisogno di ripartire"

Orvietana, per pensare in grande c'è bisogno di umiltà

Stabili le condizioni dell'ingegner Marco Longo, resta la prognosi riservata

Mattia Palmerini saluta l'Orvieto Basket

Il presidente Meroi rilancia l'ipotesi della Provincia della Tuscia con Orvieto, Viterbo e Civitavecchia

Delineato il quadro della Serie A1 di basket femminile. La Ceprini Orvieto tra le favorite

Allo Stella D'Oro in scena la compagnia di Formia con "La Cattedrale"

Campo estivo della Protezione Civile, i ragazzi subito protagonisti

Corso estivo ispirato a "Le rose nell'insalata"

Eolico sul Peglia. No unanime del consiglio comunale.

A Nucci la presidenza della Commissione Bilancio

Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1. Simulata di cittadinanza attiva al Cerquosino

Scopetti vara la nuova segreteria del Pd e annuncia la data della Festa dell'Unità nazionale #scuola2.0

Concina soddisfatto: "Ora lavoriamo per il rispetto del piano pluriennale"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni