sociale

Focus su "Il dolore femminile". Dedicato ad Elisa il nuovo convegno dei Venerdì Orvietani

venerdì 20 maggio 2016
di Davide Pompei
Focus su "Il dolore femminile". Dedicato ad Elisa il nuovo convegno dei Venerdì Orvietani

"...L'esperienza del dolore vissuta dalle donne si coniuga con la malinconia, la quale, a sua volta, costringe al silenzio. E così, nel silenzio forzato, trova spazio l'ascolto che è scoperta di un deserto che parla di un'assenza, che si svela 'oltre', che si fa presente, anzi, vicina...". Con le parole di Alda Merini. E la bellezza di una mamma. Speciale come Elisa, a cui quest'anno è dedicato il convegno inserito nel ciclo de "I venerdì orvietani", in linea con le sei edizioni precedenti.

All'Auditorium di Palazzo Coelli, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, come anticipato, venerdì 20 maggio a partire dalle 9, si affronta il tema de "Il dolore femminile". Pelvico, genitale, chirurgico, ostetrico. Come le quattro sessioni che, dopo i saluti istituzionali, scandiranno la giornata promossa da Usl Umbria 2, Ospedale S.Maria della Stella, Comune di Orvieto e Comune di Castel Viscardo che cerca di offrire agli operatori sanitari interessati un momento di aggiornamento nella disciplina, sia in campo ostetrico che in quello ginecologico.

"Un momento, in linea con quelli già svoltisi negli anni precedenti, per addetti ai lavori ma non solo – sottolinea dal reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale il dottor Patrizio Angelozzi, membro del comitato scientifico insieme a Tommaso Ciacca, u.o.c. di Anestesia e Rianimazione – dato che la tematica di quest'anno affronta anche l'aspetto antropologico oltre che sanitario. Credo che come persone e come medici, del dolore femminile ce ne occupiamo ancora troppo poco perché è difficile parlarne e scomodo da affrontare.

C'è un dolore organico oltre che operatorio. Dolorosa, per alcuni aspetti, lo è anche la gravidanza. Ciò che è legato alla parto-analgesia, argomento da anni dibattuto a vari livelli ma che trova ancora troppi ostacoli per poter essere pienamente fruibile dalle future mamme, dovrà diventare un livello essenziale di assistenza per lenire la parte di quel dolore inutile che porta le donne a chiedere il cesareo, quasi come fosse una scappatoia non dolorosa".

"Il convegno – aggiunge – è dedicato ad Elisa Lardani Marchi perché sono certo che lei sarebbe stata coinvolta. Avremmo affrontato questi argomenti con lei, che si è tanto dedicata alle ragazze, alle problematiche alimentari, adolescenziali, di crescita e anche di famiglia. Il congresso la vede protagonista nel ricordo, senza commemorazioni. Per noi credenti la morte non esiste. Il segnale, comunque, è forte".

A confronto sull'argomento, le esperienze di medici provenienti dal Fatebenefratelli, dal Cristo Re di Roma ma anche dall'ospedale di Spoleto. Al termine, in Duomo, visita guidata alla Cappella di San Brizio. Ad Orvieto, il 2015 si è chiuso con 430 nascite. I numeri, però, sono in crescita in considerazione anche del fatto che nel bacino d'utenza confluisce un 45 per cento di gestanti che provengono dal vicino Viterbese. Dall'inizio dell'anno ad oggi sono stati 276 i parti. Nel reparto lavorano 7 medici, 12 ostetriche, 2 infermiere e 7 pediatre che da una settimana hanno iniziato la turnazione h 24.

Alla realizzazione della sala di allattamento e uno spazio di accoglienza per le famiglie nel reparto di Ostetricia e Pediatria dell'ospedale continua a lavorare l'associazione "Elisa Lardani Marchi. Corpo dato per Amore". E continua anche il progetto che porta la musica tra le corsie. Ad aprire l'esperienza, a gennaio, erano stati i FunkOff, a marzo invece era stata la volta degli Human Progression Machine, ad aprile i Bartender.

Sabato 21 maggio, alle 16, presso la Sala di Socializzazione della U.O. di Riabilitazione, Andrea Kappa Caponeri & Edoardo Lombardozzi presenteranno "Jukebox all'esofago". "Canzoni italiane come se fossero briciole, residui bellici di una guerra già pareggiata, crepe di palazzi popolari, cortili in disuso, un mangiadischi appeso al manubrio della bici, quando il piede canta e la lingua pedala. Una voce, una chitarra. Nulla più, forse meno". Quanto basta, però, per sentire un po' meno dolore.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 agosto

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni