sociale

Torneo Nazionale di Burraco con l'Unitre dell'Alto Orvietano

mercoledì 20 aprile 2016
Torneo Nazionale di Burraco con l'Unitre dell'Alto Orvietano

Si svolgeranno a Fabro, presso l'Hotel Ristorante "Il Focolare", sabato 23 a lunedì 25 aprile le gare del Torneo Nazionale di Burraco promosso dall'Unitre a cui aderisce la realtà associativa dell'Alto Orvietano. Per coloro che intendono anche soggiornare la quota di partecipazione è di 190 euro per tre giorni e due notti (arrivo il sabato pomeriggio e partenza il lunedì pomeriggio) oltre la quota di iscrizione al torneo di 10 euro per i giocatori.

Sono possibili anche altre soluzioni di soggiorno. Per coloro che intendono soltanto partecipare al torneo, la quota di iscrizione è di 15 euro per gli iscritti Unitre, di una qualsiasi sede nazionale, e di 20 euro per i non iscritti. E' previsto un primo girone del torneo per il sabato pomeriggio con selezione dei primi finalisti, un secondo per la domenica pomeriggio con selezione degli altri finalisti (e possibilità di reiscrizione per gli esclusi del primo girone) e la finale per lunedì mattina, con premiazione alle ore 14,00.

Per coloro che scelgono la formula con soggiorno sono previste le seguenti attività, comprese nella quota:
- domenica mattina visita guidata alla città etrusca di Orvieto, a mezzo pullman, per tutti i partecipanti;
- lunedì mattina visita guidata a Città della Pieve, città del Perugino, sempre a mezzo pullman, per tutti coloro che non saranno impegnati nella finale del torneo di burraco.

Per gli accompagnatori sono previste visite ai borghi medievali che caratterizzano il territorio:
- sabato sera il Laboratorio d'Improvvisazione Teatrale dell'Unitre dell'Alto Orvietano presenterà uno spettacolo di "Sfide d'improvvisazione", partecipazione aperta a tutti)
- domenica sera avrà luogo una cena con serata musicale (partecipazione aperta a tutti costo 25 euro – necessaria la prenotazione).

Per ulteriori informazioni ed iscrizioni: Luciano 347.7233456 – Lolita 388.8493921
www.unitrealtorv.it

 

Commenta su Facebook