sociale

In ospedale si presenta il progetto sperimentale di tele-medicina

venerdì 12 febbraio 2016
In ospedale si presenta il progetto sperimentale di tele-medicina

Sarà presentato venerdì 12 febbraio alle 15 nella Sala Convegni del S.Maria della Stella di Orvieto un sistema per la diagnosi precoce dei pazienti colpiti da ictus. Il progetto punta ad equipaggiare l'ospedale del servizio di telemedicina per effettuare prestazioni di tele-visita, ovvero medico-paziente, e di tele-consulto, ovvero medico-medico. Così da garantire uno screening dei pazienti ricoverati in tempi rapidi e, soprattutto, senza costringerli a trasferimenti urgenti tra ospedali.

In ballo c'è la sperimentazione per un periodo di sei-otto mesi, da condividere con l'ospedale S.Giovanni Battista di Foligno. Saranno, infatti, interessate dal progetto le equipe dei reparti di Medicina e Pronto Soccorso dell'ospedale di Orvieto e il dipartimento di Riabilitazione dell'ospedale folignate. Non si escludono, però, interventi di altre specialità nello sperimentare lo strumento in questione per agevolare la valutazione dei casi.

Vi sono altre patologie non tempo-dipendenti che non necessitano di immediate cure ma beneficiano di controlli clinici seriati nel tempo in soggetti difficilmente trasportabili. Ovvero postumi di ictus, epilessia e politraumi. Nello specifico, la strumentazione che viene proposta con il sostegno di alcune famiglie dovrà essere un dispositivo elettromedicale certificato per uso sanitario denominato Teledoc dell'azienda tedesca Meytec. Al termine della sperimentazione si potranno valutare i risultati ottenuti in termini di prognosi clinica dei pazienti e ottimizzazione delle risorse disponibili.

Pressing del PCdI sulla sanità. Zeno: "Che tipo di ospedale si vuole per Orvieto?"

Commenta su Facebook