sociale

"La comunicazione sia dono rispettoso". Il vescovo incontra i giornalisti per San Francesco di Sales

domenica 24 gennaio 2016
di Davide Pompei
"La comunicazione sia dono rispettoso". Il vescovo incontra i giornalisti per San Francesco di Sales

Un incontro fecondo, da rendere quotidiano binomio. È quello tra comunicazione e misericordia, contenuto nel messaggio di Papa Francesco per la 50esima Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, e ripreso da monsignor Benedetto Tuzia, vescovo della Diocesi di Orvieto-Todi, sabato 23 gennaio. Alla vigilia della ricorrenza di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti e degli operatori della comunicazione, in Vescovado si è rinnovato, come è ormai tradizione da qualche anno, un momento di confronto tra il presule e una rappresentanza della stampa locale.

"L'invito – ha sottolineato il vescovo – è quello a varcare le porte sante, praticando quando necessario la virtù di un rispettoso silenzio e di un paziente ascolto. Stanno nascendo piazze virtuali, luoghi telematici. C'è una famiglia sempre più vasta dove la comunità diventa spesso pretesto per la dissacrazione dell'altro. Nel deserto del chiacchiericcio che non acquista peso dilagano insulti, violenze, bestemmie, volgarità, qualunquismi. La regola deve essere quella del rispetto dell'altro, la comunicazione è prima di tutto dono e per chi la pratica professionalmente, impegnativa responsabilità. Di qui l'importanza di parole forti, ma non violente e non riguardevoli degli altri. Occorre educare al recupero di un vocabolario misericordioso, in un circuito di dialogo, lasciarsi ispirare da questo binomio fecondo che unisce comunicazione e misericordia. Dio è uno, ma non è solo. È trinità, famiglia, comunità che accoglie".

All'incontro, apertosi con la lettura di ampi stralci del messaggio, ha preso parte quest'anno anche Anna Mossuto, direttore del Corriere dell'Umbria che ha analizzato il pontificato di Bergoglio alla luce anche delle udienze generali. "Le dimissioni, quasi tre anni fa, di Benedetto XVI, la presenza stessa di un papa emerito e l'arrivo di un nuovo pontefice in grado di cambiare l'immagine della Chiesa - ha osservato - sono fatti storici intrascurabili. La figura di Ratzinger, quasi elitaria, era percepita come quella di un intellettuale distaccato. Bergoglio è subito apparso estroverso, deciso, popolare nella sua semplicità. Quella dei gesti, prima ancora delle parole, che gli consente di arrivare a mente e cuore delle persone.

Un cambiamento di stile e di tono, da accademico a colloquiale, dalle prediche alle frasi ad effetto. Francesco è un pontefice rivoluzionario, un pastore che sta mettendo al centro della Chiesa l'uomo, spalancando le porte verso gli ultimi. Ha capito che la Chiesa deve farsi luogo aperto e vivo, spogliandosi della mondanità che la soffoca per non essere popolata di 'cristiani da pasticceria'. In un tempo di crisi laceranti, il Papa non si sottrae dall'intervenire con parole decise sui grandi temi, mettendo sempre il Vangelo davanti, dall'immigrazione alle unioni civili, dai diritti degli omosessuali agli uteri in affitto. Parla alla politica, consapevole che la perdita o la mancanza di lavoro si ripercuote sulle famiglie. Invita ad osservare la bellezza del Creato, ma anche la dignità del lavoro, con attenzione e preoccupazione per poveri, anziani e bambini. Chi non ha i minimi fondamenti per restare a galla".

Al termine dell'incontro, il vescovo ha fatto dono ai presenti dell'agenda diocesana che ritrae in copertina la "Madonna dei Raccomandati", custodita nel Duomo di Orvieto, nella Cappella del Corporale, di "Colligite Fragmenta", il bollettino storico della Diocesi, e dell'opuscolo contenente il Vangelo di Luca recapitato alle famiglie in occasione del Giubileo della Misericordia. Giornalisti e operatori della comunicazione, dal canto loro, nell'anno giubilare hanno ricambiato con "un semplice gesto che, a discrezione della Diocesi, andrà a chi ne ha più bisogno".

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 febbraio

Meteo

sabato 24 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 9.2ºC 80% buona direzione vento
21:00 5.0ºC 94% buona direzione vento
domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 0.5ºC 93% discreta direzione vento
15:00 -1.2ºC 91% discreta direzione vento
21:00 -3.4ºC 87% buona direzione vento
lunedì 26 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -4.3ºC 71% buona direzione vento
15:00 -4.1ºC 62% buona direzione vento
21:00 -8.1ºC 95% buona direzione vento
martedì 27 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.6ºC 68% buona direzione vento
15:00 -1.7ºC 55% buona direzione vento
21:00 -8.0ºC 86% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni