sociale

Nuovo percorso formativo di Nova Civitas, Misericordia e cura della casa comune

sabato 24 ottobre 2015
Nuovo percorso formativo di Nova Civitas, Misericordia e cura della casa comune

L’esperienza cristiana per una missione di servizio che arricchisce l’uomo e la sua azione civile. Si fonde nella conoscenza e nell’approfondimento delle storie di vita che hanno saputo intrecciare la fede cattolica all’esercizio delle funzioni di civile responsabilità il secondo anno di Nova Civitas, Percorso di formazione Fede Bene Comune. Una strada tracciata nel segno della buona prospettiva e del dialogo dal primo anno di appuntamenti che si sono conclusi lastricando questo percorso con delle Pietre Miliari che vogliono indicare uno stile al quale conformare la propria vita spesa per il bene comune.

Sulle pietre del comune intento continua il percorso di Nova Civitas che martedì 27 ottobre aprirà il nuovo ciclo di appuntamenti con un incontro aperto al pubblico affrontando il tema “Giustizia e Misericordia” offrendone una diversificata prospettiva d’interpretazione. Introdurrà i lavori il Vescovo della Diocesi di Orvieto-Todi, Mons. Benedetto Tuzia, ponendo i temi della Bolla Misericordiae Vultus come base di confronto sul percorso Giubilare. Un approfondimento che si rapporterà con l’analisi filosofica e giuridica del concetto Giustizia e Misericordia, proposto dal prof. Paolo Nepi e dell’avv. Nicola Pepe. L’incontro si terrà alle ore 18 presso la Sala Pieri di Orvieto.

L’obiettivo di Nova Civitas è quello di attingere dalla Parola di Dio, dalla Dottrina Sociale della Chiesa, dal Magistero e da Testimoni, principi e valori fondamentali che guidano la vita e le azioni concrete del cristiano, e di ogni uomo di buona volontà, nel suo impegno ecclesiale, sociale e politico. La proposta formativa è rivolta a giovani e adulti che, operando in ambiti diversi, offrono il loro apporto al bene comune come impegno concreto della propria fede o di valori condivisi. Occorre riscoprire un nuovo atteggiamento “politico” in cui dignità, uguaglianza, giustizia e solidarietà non siano parole fluttuanti in un magma che avvolge e cristallizza ma siano valori incarnati nelle Persone che vivono giorno dopo giorno quella Politica che è Comunione e che ci rende Comunità.




Per il 2015-2016, oltre l’apertura, sono previsti sette incontri. Il 17 Novembre si esaminerà il tema: “L’economia di comunione, un agire centrato sulla persona” partendo dall’esperienza di Chiara Lubich fondatrice del Movimento dei Focolari. Il 15 Dicembre, sulle basi del profondo messaggio d’impegno cattolico e sociale dell’economista Giuseppe Toniolo, si affronterà il tema “Gioia Solidale. Il pensiero che unisce Giuseppe Toniolo e Papa Francesco”. Il nuovo anno di incontri si aprirà il 12 gennaio sull’esperienza di Giorgio La Pira esaminata attraverso “Il dialogo via della Pace”. A Spagliagrano, il 6-7 febbraio sarà in programma un Ritiro spirituale di confronto e approfondimento. Gli appuntamenti riprenderanno il 15 Marzo con “La Carità con viscere di Misericordia” tema strutturato sulla testimonianza di Don Tonino Bello. Il 12 Aprile sentiremo l’esperienza del fondatore di Città dell’Uomo, Giuseppe Lazzati, in “Costruire la città dell’uomo a misura d’uomo”. La conclusione di Nova Civitas è prevista per il mese di maggio con un incontro pubblico a Todi su “Alleanza tra Umanità e Ambiente - La Proposta di Papa Francesco”.


Le tematiche saranno presentate da altrettanti testimoni che hanno conosciuto personalmente, o attraverso la loro eredità, i personaggi proposti. Nova Civitas si prefigge, quest’anno, di coniugare “Misericordia e Cura della casa Comune” (Giubileo e Laudato Si’) attraverso l’approfondimento di figure che hanno testimoniato, con la vita e le opere il loro impegno cattolico-civile e diventare ispirazione per la costruzione del Bene Comune oggi.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio