sociale

Cena di finanziamento e inizio attività per il Gruppo Sbandieratori e Musici dei Quartieri

martedì 20 ottobre 2015
di Davide Pompei
Cena di finanziamento e inizio attività per il Gruppo Sbandieratori e Musici dei Quartieri

Una realtà rinata, che silenziosamente continua a crescere in numeri e qualità. E che per diventare robusta, necessita anche dell'incoraggiamento dell'intera città. Sì, perché dietro gli eleganti e sincronici giochi di bandiera che fanno belle le feste di primavera c'è un intero inverno fatto di prove e allenamenti, impegno e volontariato.

Quello del Gruppo Sbandieratori e Musici dei Quartieri di Orvieto - formalmente (ri)nato nel 2014 in occasione del Palio della Palombella, nel contesto della seconda edizione di "Orvieto in Fiore" – che ha da poco dato inizio alle attività, in preparazione del nuovo anno. L'idea di far rinascere il gruppo, in verità, risale ad almeno due anni prima.

"Dal 2012 – osserva Armando Fratini, infaticabile presidente dell'associazione Comitato Cittadino dei Quartieri – ogni anno abbiamo salito un gradino in più. Siamo riusciti a trovare 8 ragazzi con la voglia di allenarsi. All'inizio, con l'attrezzatura in legno dell'Associazione Lea Pacini, poi con le aste in fibra, più leggere, acquistate nel 2014 grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, fino all'iscrizione del gruppo alla Lega Italiana Sbandieratori, che tra le altre cose dota i ragazzi di copertura assicurativa, e alle prime due trasferte.

A prendersi l'incarico di preparare i materiali, uno sbandieratore degli anni '60 come Mauro Provani. La prima uscita, nel 2013, in occasione del Corteo delle Dame, con il supporto della Compagnia Sbandieratori e Musici di Città della Pieve. Nel 2015, abbiamo raggiunto quota 12 sbandieratori, grazie anche all'ingresso di due ragazze molto brave e aggraziate che, però, a causa di impegni di studio quest’anno non potranno più essere con noi.

Contestualmente, si è strutturato anche il Gruppo dei Musici di cui fanno parte ad oggi, tre chiarine, due rullanti e quattro timpani con i colori dei quartieri. Il tutto, grazie anche alla preziosa collaborazione con Pierpaolo Cincinelli della Filarmonica “Luigi Mancinelli” e di Sabrina Tesei, resasi disponibile ad offrire un'ora settimanale per insegnare le musiche ai cinque nuovi ragazzi nuovi che si sono aggiunti ai sette tamburini più esperti. Abbiamo svolto, inoltre, attività promozionale nelle classi terze della Scuola Secondaria di I Grado degli Istituti Comprensivi Orvieto-Baschi e Orvieto-Montecchio, grazie alla collaborazione degli insegnanti di educazione fisica. Esperienza che ripetiamo anche nel corso dell'anno scolastico in corso.

Ogni mercoledì alle 20.30 presso la palestra delle scuole medie Luca Signorelli si allenano i nuovi atleti, preparati dagli sbandieratori più esperti, che invece provano lo spettacolo del prossimo anno alla palestra delle scuole medie Ippolito Scalza il venerdì dalle 19.30 alle 22.
Per il prossimo anno, pensiamo di avere un gruppo formato da quattro chiarine, due rullanti, otto timpani e dodici sbandieratori. Chiunque è interessato può farsi avanti".

L'invito vale anche per l'iniziativa in programma per sabato 24 ottobre. Alle 20.30, nei locali adiacenti alla chiesa in località Tamburino dedicata a San Crispino avrà luogo una cena conviviale nel corso della quale il Comitato Cittadino dei Quartieri fornirà alcune anticipazioni sulle prossime iniziative. In particolare, il circuito dei presepi "La Natività ad Orvieto", giunto all'ottava edizione, e il concorso "Il Presepe in vetrina". In quella stessa occasione sarà presentato anche il Gruppo Sbandieratori e Musici dei Quartieri di Orvieto.

Sulla tavola, crostini e affettati misti, baffo e fagioli al profumo di salvia per antipasto. Casarecce all'Amatriciana, come primo. E poi capocollo arrosto per secondo, insalata mista per contorno e zuppa inglese, per dolce. Il costo simbolico della cena – la prima aperta al pubblico, chi non parteciperà può comunque contribuire alla causa – è di 15 euro. Il ricavato andrà a finanziare l'acquisto di nuovi materiali per il gruppo, quali tamburi e bandiere. Per le prenotazioni c'è tempo fino a giovedì 22 ottobre. È possibile farlo, contattando il numero 338.1522198.

Commenta su Facebook