sociale

Rivoluzione nelle Chiese della Diocesi tra preti che cambiano parrocchia e nuovi incarichi

giovedì 21 agosto 2014
Rivoluzione nelle Chiese della Diocesi tra preti che cambiano parrocchia e nuovi incarichi

Conversione ecclesiale e rinnovamento pastorale sono gli imperativi al centro della prossima assemblea diocesana convocata dal vescovo Benedetto Tuzia per domenica 21 settembre. Tra punti iscritti all'ordine del giorno fanno capolino anche nuove nomine e l'adozione di alcuni provvedimenti. Al momento, non trapela nulla di più circostanziato anche se in ballo ci sarebbero almeno un paio di “assestamenti” e spostamenti di sacerdoti finalizzati alla razionalizzazione dell'attività delle 92 parrocchie in cui è articolata la diocesi di Orvieto-Todi.

L'assemblea ecclesiale che si terrà alla Casa del Pellegrino del Santuario dell'Amore Misericordioso di Collevalenza si annuncia, dunque, come un momento di riflessione particolarmente importante sulla situazione attuale della Chiesa, anche alla luce di quanto viene proposto da Papa Francesco nell'esortazione apostolica Evangelii Gaudium. A confermare l'importanza dell'incontro, è il vescovo stesso che ha già fatto esplicita richiesta di sospendere “ogni celebrazione pomeridiana di domenica 21 settembre, dandone preventivo annuncio ai fedeli”.

“Viviamo un tempo di passaggio epocale – scrive il presule chiamando a raccolta sacerdoti, diaconi e religiosi – che spesso ci lascia con molti interrogativi sul futuro della fede cristiana. Rassegnazione e paura non fanno parte della nostra fede, ma ne fa parte il saper leggere i segni dei tempi, così da poter discernere in ogni tempo e in ogni situazione, ciò che il Signore dice alla sua Chiesa. Il tema proposto per la nostra assemblea è un invito alla speranza e chiama tutti a portare il proprio contributo per un sempre nuovo impegno di evangelizzazione”.

Ad aprire la giornata, non a caso, sarà la sua introduzione e la riflessione sul tema “Fare parrocchia nel nostro tempo” seguita dalla presentazione e dall'analisi di alcuni dati relativi alla diocesi per una più precisa consapevolezza della realtà diocesana locale. Quindi, dopo la relazione di monsignor Tuzia sul tema dell’assemblea “Alzati e mettiti in cammino", sono attese le nomine e l'annuncio dei provvedimenti. Per concludere, la celebrazione del vespro nella cripta del santuario.

Commenta su Facebook