sociale

Oltre le distanze: passi di servizio in Kosovo

sabato 21 settembre 2013
Oltre le distanze: passi di servizio in Kosovo

Riceviamo e pubblichiamo una nota dal "Clan del Gruppo Scout Orvieto I" sulla bella esperienza vissuta dai suoi membri.

Erano passati otto mesi dalla partenza di Damiano, un rover del nostro clan, per il Kosovo; molti di noi non sapevano esattamente dove si trovasse questa nazione e confusamente ne conoscevano la storia, eppure c'era un gran fermento nell'aria. Tutti i membri del Clan, dagli ex Novizi ai Capi, erano eccitati all'idea di partire per questo nuovo campo di servizio e ripercorrere le orme di quel nostro compagno di avventure, che aveva deciso di donare un po' del suo tempo in un'esperienza di servizio nel Campo Caritas di Radulloc.

Ci stavamo avvicinando all'entrata dell'Aeroporto di Fiumicino, con la solita preoccupazione che il peso dello zaino superasse i kg previsti dalla compagnia di volo, quando abbiamo sentito gridare da lontano: " Per caso andate in Kosovo?" incuriositi ci siamo girati... Era Damiano! Il nostro amico, che da circa un mese si era spostato nella Casa Caritas di San Fatucchio, aveva deciso di accompagnarci per condividere con noi la sua esperienza in Kosovo. Increduli gli siamo corsi incontro per abbracciarlo, felicissimi di averlo di nuovo tra noi ed ancora più emozionati di partire. Come le sorprese, anche le peripezie e gli inconvenienti, tipici dei campi scout, non sono certo mancati. Il volo per Tirana, con una compagnia sconosciuta ed un aereo ad eliche, ha fatto più di un' ora di ritardo, così siamo arrivati a mezzanotte. Ci aspettavano ancora più di due ore di viaggio, attraverso le strade albanesi, per raggiungere il confine con il Kosovo, dove gli ufficiali di frontiera hanno fatto un po' di storie per i ragazzi del clan ancora minorenni, superato felicemente quest'intoppo, infine, un'altra ora per arrivare al Campo Caritas di Radulloc. Ancora una volta il Clan Orvieto I era arrivato sano, salvo e stremato a destinazione! Dopo una meritata mattina di riposo, siamo stati accolti dai responsabili della struttura: Massimo Mazzali, che ci ha spiegato il progetto e le regole del Campo e ha iniziato a parlarci della storia del Kosovo, un racconto poi approfondito nei giorni successivi, e Cristina Giovanelli, indaffaratissima tra i bambini da vestire e l'organizzazione dei lavori giornalieri.

Il Campo Caritas in Kosovo è un' esperienza nata ben quattordici anni fa, dopo la terribile guerra serbo-kosovara. I primi volontari giunsero sul posto appena finito il conflitto insieme alle truppe NATO. Fu subito organizzato un intervento di prima assistenza alla popolazione e ai profughi di guerra. Il progetto con il tempo si è evoluto, anche grazie alla concessione temporanea da parte di una famiglia kosovara di una struttura, adibita a centro di accoglienza per ragazzi provenienti da situazioni disagiate. La casa ora svolge vari tipi di attività: continua ad accogliere bambini e persone in difficoltà, collabora con altri Centri Caritas umbri e nazionali, aiuta mensilmente più di cento famiglie attraverso pacchi viveri, vestiario, materiale scolastico, medicinali e durante tutto l'anno ospita ragazzi e gruppi di volontari che vogliono dare una mano, come nel nostro caso.

Dopo un abbondante pranzo insieme a tutti i ragazzi e i volontari, il nostro Clan è stato diviso nei vari gruppi di lavoro. Così è iniziata la parte più dura, ma anche la più gratificante del nostro campo di servizio. C'era chi doveva occuparsi della cucina, chi delle pulizie, chi, invece, andava a lavorare o nel cantiere di Leskoc, dove nascerà il futuro campo Caritas, oppure andare a fare il giro delle famiglie povere per portare viveri e generi di prima necessità. Insomma veramente un gran da fare. Ma tutto ciò non bastava, perché ovviamente oltre ai lavori manuali, si aggiungeva tutta l'ordinaria vita di comunità. Quindi lodi, vespri, attività di gruppo come riflessioni e preghiera e infine l'attesissima animazione serale. Quest'ultima vedeva coinvolti sia i ragazzi volontari, sia i bambini kosovari della Casa, che molto spesso si esibivano in balli tradizionali e non solo, portando sempre buon umore e allegria nella comunità. La giornata tipo inizia alle sei meno un quarto per preparare le colazioni e finisce alle dieci e mezza circa con la buonanotte.

I nostri dieci giorni nel Campo sono volati, fra partenze e nuovi arrivi di gruppi da tutta l'Italia; i ritmi erano serrati, e alla fine della giornata si poteva certamente dire di sentirsi stanchi ma soddisfatti. Nonostante la grande quantità di lavoro che svolge giornalmente, Massimo ha fatto sì che tutti noi potessimo toccare più da vicino la realtà del Kosovo, anche tramite delle uscite che ci hanno permesso di visitare i posti più significativi di quella strana e complicata realtà. È così che abbiamo potuto ammirare la bellezza delle montagne kosovare ma anche i luoghi della guerra, come la casa del massacro della famiglia di Adem Jashari, oppure visitare vari enclavi serbi come il monastero ortodosso di Dečani oppure la città di Mitrovicè. Questa è ancora separata in due, un po' come la vecchia Berlino, da una parte del fiume vivono i serbi e dall'altra la popolazione di etnia albanese ed è forse il luogo dove si respira in misura maggiore l'aria di conflitto e di tensione che, nonostante la fine della guerra, non è ancora stata superata.

Ripartire da quel posto non è stato facile, non solo per i momenti trascorsi, incredibilmente intensi e coinvolgenti, ma anche per la difficoltà di tornare alla vita di tutti i giorni, consapevoli del fatto che a poca distanza dal nostro mondo ne esiste uno totalmente diverso e sicuramente molto più complicato. Il tempo speso lavorando, faticando, riflettendo sui temi e gli argomenti che ci sono stati proposti o semplicemente giocando con i ragazzi del Campo, hanno permesso che ognuno di noi tornasse a casa con un pezzetto di Kosovo dentro, con tanta voglia di donarsi agli altri e forse anche un po' cambiato.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 dicembre

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Orvieto Fc, c'è il big match contro la capolista Gadtch

Pallavolo Zambelli Day al PalaPapini di Ciconia

Sesto video per Francesco Barberini. Alla scoperta del Lago Trasimeno

La Corte dei Conti accoglie il ricorso del Comune. Gnagnarini: "Un successo per rilanciare Orvieto"

Una notte al cinema con i Fiori Neri. In rotazione il singolo "Tutti i giorni è Natale"

Provincia verso le elezioni, c'è il termine per la presentazione delle liste

Sacchetti per l'organico in distribuzione. Orvieto per Tutti: "Perchè a Bardano?"

Casa di Riposo San Giuseppe, ritardi nel pagamento degli stipendi. Botta e risposta tra Fp Cgil e Comune

I giovani e il futuro, prorogata fino al 16 gennaio la mostra della Croce Rossa Italiana

Alla maniera di

Le difficoltà delle sale cinematografiche in Umbria dopo il terremoto

La voglia di un'anima

Un rosseggiare

Carcere, l'Usl chiude la mensa agenti. Il Sappe si rivolge al provveditore

Senso unico alternato sulla provinciale 71, cambiano gli orari del trasporto scolastico

Notte Bianca d'Inverno, trentadue appuntamenti in attesa del Natale

Percorso educativo di accoglienza ed integrazione a favore dei migranti ospitati nel territorio

Al Csco incontro su "Cellule staminali tra scienza, pseudoscienza ed etica"

Ricostruzione post sisma, riunione del comitato istituzionale. Circa 12mila, le verifiche fast

Non lo specchio, per favore

Molto di me

Sì della giunta alla riqualificazione delle strutture di Piazza della Pace

Grande sporco, piccola spazzatrice. Parte la sperimentazione nei vicoli del centro storico

Nuovi allestimenti per "Porano nel Presepe". Il ricavato all'associazione "3.36 per Barbara & Matteo"

La Natività a Orvieto. Fino all'8 gennaio sulla Rupe tredici interpretazioni della tradizione del presepio

"Il Fanum Voltumnae e i santuari comunitari dell'Italia Antica". Da venerdì a domenica Convegno internazionale di studi

Giullarate. Dopo le aste andate deserte le 10 cose che il comune di Orvieto proverà a vendere per risanare il Bilancio

Shopping natalizio. Gratis il parcheggio a Orvieto dalle 16 alle 20 nei posti a striscia blu

Progetto "Una buona vita da cani" per contrastare l'abbandono dei cani e favorire le adozioni

Il Progetto "Una buona vita da Cani"

Adeguamento delle tariffe per la rimozione e custodia dei veicoli

Mercati su aree pubbliche nella settimana che precede il Natale, disciplina del commercio

In pubblicazione il quinto avviso d'asta pubblica per l'alienazione del Mattatoio Comunale

Bando per l'alienazione dei locali di proprietà comunale situati in piazza della Repubblica

Consegna dei riconoscimenti alla Protezione Civile e agli studenti dell'Alberghiero per il lavoro svolto il Liguria

"Due dozzine di rose scarlatte". La commedia brillante in scena al Mancinelli

Presentate le opere di approvvigionamento idropotabile realizzate da ATI4 Umbria nell'Orvietano

ATI4, gli interventi nell'Orvietano

Screening per la prevenzione e la salute del cavo orale. Pochi i bambini visitati. Proroga al 31 gennaio 2012

Maxiprofessionista del furto arrestato grazie a un'indagine condotta dalla Polstrada di Orvieto

A Porano Pranzo di Natale organizzato dal Centro di Salute Mentale della ASL 4 di Orvieto

"IKHIWA" organizza il mercatino del libro e oggetti vari all'Atrio del Palazzo dei Sette

JINGLE PARTY- La Grande Festa di Radio Orvieto Web al Maracuja

L'Anpi di Terni sui terribili fatti di Firenze

Un atto di indirizzo del Consiglio comunale per la valorizzazione del patrimonio pubblico del centro storico di Orvieto. Lo propongono i capigruppo di centro sinistra

Ancora congelate le dimissioni del vice sindaco Rosmini. Dura presa di posizione dei gruppi di centro sinistra verso il Sindaco che perde i pezzi e non rappresenta più i suoi elettori

La grande Roma dei Tarquini tema del XVI Convegno Internazionale di Storia e Archeologhia dell'Etruria

A Palazzo Soliano mostra fotografica "Orvieto 1964-1970 anni di bronzo. Le porte di Emilio Greco". Inaugurazione sabato 19 dicembre nell'ambito di Altro Modo

Per il Gala Five un 2-2 contro il Foligno.

Condanna del vile gesto e solidarietà al parroco dal PD di Ficulle

Ristorante Pizzeria "La Taverna dell'Etrusco" e Bar "Il Sant'Andrea". Menù speciali e Cenone di San Silvestro a ritmo di jazz e di blues

Perché alcuni consiglieri PD hanno votato contro la mozione sul testamento biologico

Scossa di terremoto. Trema l'Umbria

Terremoto ad Orvieto: Santelli "Nessun danno a persone o cose"

Terremoto, l'Assessore regionale Riommi nelle zone colpite dal sisma "Scossa con pochi danni"

Terremoto: chiuso il centro storico di Spina. Lorenzetti apre sala operativa regionale

Distrutta la targa di Radio Orvieto Web

Franco Crociani non ha ucciso Sauro Mencarelli. La sentenza della Corte d'Appello d'Assise chiude la storia di Acqualoreto

Pendolari-Frecciarossa: 8 a 34. Ma i pendolari della Roma-Firenze si fanno sentire!

Gala Lirico del Centro di perfezionamento "Placido Domingo" di Valencia al Ridotto del Teatro Mancinelli

L'Eurostar delle 20,15 fermerà ad Orvieto

Anno Internazionale dell'Astronomia. Venerdì a Bagnoregio proiezione del film di Liliana Cavani "Galileo"

Il profano tempo dell'Avvento. Dai destini del pianeta a quelli della Regione Umbria

Respinte le mozioni su testamento biologico e istituzione di un registro telematico delle dichiarazioni anticipate di trattamenti sanitari. Il dibattito consiliare

Approvata la mozione Tonelli sulla ripubblicizzazione dell’acqua

Siti "violenti", il Governo punta al controllo. Giusto regolare i contenuti prodotti dagli utenti, ma si colmi il vuoto legislativo che riguarda i giornali online

La Scuola di Musica Luigi Mancinelli e la Compagnia Poranese insieme in un doppio spettacolo dedicato ad 'Alice nel paese delle meraviglie'. Sabato a Porano, domenica ad Orvieto

Commercio e varchi elettronici: clima più disteso. Tutti al lavoro dopo il convegno DS e l'incontro con il sindaco Mocio

Marino Moretti alla Galleria Zerotre di Orvieto. Ceramiche e disegni per CROMATERIA

Successo e consensi per il 'Gran Galà Città di Orvieto'

Presentato il catalogo regionale del Museo Faina. L'assessore Rometti: la cultura come risorsa economica

Organici carenti presso i circoli stradali della Provincia. Lo evidenzia in un'interrogazione il capogruppo provinciale SDI Marinelli

Accolta con successo a Palazzo Rospigliosi di Roma la presentazione del prodotto turistico della provincia di Terni

Europa - Rwanda: la scuola primaria di Sferracavallo partecipa al progetto con un mercatino natalizio di solidarietà. Sabato in Piazza Olona a partire dalle 15,30

Giovani e associazionismo in Umbria: scarsa la motivazione per una cittadinanza attiva. Emerge da una ricerca a livello europeo

I risultati a livello europeo

Ospedale senza pace: oltre alle deficienze di ordine sanitario la lotta politica per i primariati. Lo segnala Alleanza Nazionale

Finanziaria e coppie di fatto: 'Se l'ideologia prevale sulla ragione'

Torna domenica il 'Mercatino sotto l'albero' a Porano

Mobilità alternativa: soddisfazione del sindaco Mocio dopo l'incontro con le categorie. Altri incontri per non frammentare i problemi

La proposta complessiva: le linee d'intervento per il centro storico

Cara Orvieto... da 'Orvietato Sporgersi' lettera aperta alla Città