sociale

La Fondazione Cro finanzia il fondo di sostegno sociale per i comuni del territorio

venerdì 22 marzo 2013
La Fondazione Cro finanzia il fondo di sostegno sociale per i comuni del territorio

La grave crisi economica che ha colpito in modo particolarmente grave il nostro Paese ha indotto la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto ad aumentare le risorse destinate al settore sociale e a quello dello sviluppo economico, al fine di limitare gli effetti che si stanno determinando sul nostro territorio. In campo sociale la Fondazione ha ritenuto utile costituire un Fondo di sostegno sociale a favore dei Comuni del comprensorio.

La dotazione del Fondo - Euro 100.000,00 - sarà un valido e concreto strumento che permetterà ai Comuni del territorio di prestare aiuto alle famiglie, o a persone particolarmente bisognose, che non siano sufficientemente coperte sotto il profilo sociale. Il Fondo opererà con criteri di sussidiarietà rispetto ad eventuali interventi deliberati da altri enti pubblici, istituzioni ed associazioni d'intesa con l'Ambito Sociale n.12 e con i Comuni di Alviano, Attigliano, Guardea, San Venanzo e Bolsena. L'amministrazione del Fondo e la valutazione delle richieste provenienti dal territorio viene curata da un Comitato, composto di tre membri indicati rispettivamente uno dalla Fondazione, uno dal Comune di Orvieto in rappresentanza dei Comuni dell'Ambito Sociale 12 e uno indicato congiuntamente dai Comuni di Alviano, Attigliano, Guardea, San Venanzo e dal Comune di Bolsena.

Questa iniziativa si aggiunge a quella coordinata dalla Consulta delle Fondazioni delle Casse di Risparmio Umbre, per il finanziamento del Fondo di Solidarietà delle Chiese Umbre per il sostegno delle famiglie in difficoltà. Il Fondo di Solidarietà, grazie anche all'adesione di altri soggetti quali privati, associazioni, aziende e Diocesi umbre, ha permesso la raccolta, nel periodo 2009 - 2012, di circa Euro 2.500.000,00 consentendo circa 2.000 interventi a favore delle fasce più deboli della popolazione della nostra Regione.

Per quanto riguarda gli interventi a favore dello sviluppo economico del territorio, rilevante il contributo della Fondazione per il progetto di rilancio del Palazzo del Gusto di Orvieto come Ente strumentale della Provincia di Terni in grado di operare nella progettazione, organizzazione e gestione di attività finalizzate alla valorizzazione dell'enogastronomia della Provincia di Terni e della Regione Umbria. L'impegno della Fondazione prevede un intervento in fase di start-up per il finanziamento del progetto che comprende anche la gestione del Belvedere di Orvieto per la realizzazione, oltre che di un valido punto di informazioni turistiche, anche di eventi finalizzati alla diffusione delle eccellenze enogastronomiche del territorio e della Regione.

Un'altra iniziativa importante per la promozione della Città di Orvieto è la realizzazione di n° 6 puntate del programma tv "Ricette all'Italiana" in onda dal lunedì al sabato dalle 10.50 alle 11.30 su Mediaset - Retequattro - dedicate alla valorizzazione delle eccellenze culturali, artistiche ed enogastronomiche della Città di Orvieto.
Un'ulteriore iniziativa, fondamentale per il rilancio del settore economico dell'intera area orvietana, è l'importante contributo della Fondazione per la costituzione del Fondo di garanzia per la concessione di finanziamenti a favore delle aziende orvietane gravemente colpite dall'alluvione del 12 novembre scorso quando l'esondazione del fiume Paglia, travolgendo con inaudita violenza abitazioni e aziende, provocando ingenti danni soprattutto alle strutture commerciali della città.

La Fondazione ha messo a disposizione Euro 1.600.000,00, somma che comprende anche una quota generosamente deliberata dalla Consulta delle Fondazione Umbre, quale atto di solidarietà; tale somma, unitamente a quella messa a disposizione dalla Gepafin Spa, finanziaria della Regione Umbria, darà vita ad un Fondo di garanzia pari ad Euro 8.000.000,00 che consentirà in maniera rapida ed immediata di erogare finanziamenti agevolati da parte della Cassa di Risparmio di Orvieto Spa per consentire alle imprese colpite dall'alluvione il riavvio delle attività riducendo così i gravi danni sociali che deriverebbero dal blocco delle attività economiche.

Rilevante, inoltre, l'impegno della Fondazione nella promozione del portale web www.inorvieto.it utile al rilancio sociale, culturale ed economico della città di Orvieto, che mette a disposizione di un alto numero di utenti una piattaforma all'avanguardia in grado di soddisfare ogni esigenza culturale, informativa e turistica.

Commenta su Facebook