sociale

L'Istituto agrario di Fabro? Per Montagnolo "Meglio tardi che mai"

martedì 22 gennaio 2013
L'Istituto agrario di Fabro? Per Montagnolo "Meglio tardi che mai"

Renato Montagnolo - già sindaco di Montegabbione nel decennio degli anni ‘80 e successivamente nel 1993-1994 coordinatore del Partito Democratico della Sinistra dell'Alto Orvietano, nonché membro all'epoca della segreteria della Federazione del PDS di Orvieto - saluta con soddisfazione la nascita del biennio dell'istituto professionale per l'Agricoltura e l'Ambiente dell' Alto-Orvietano.

"Il biennio di Fabro Scalo - dice - vede finalmente realizzato un progetto chiaramente indicato e considerato di grande importanza nella relazione introduttiva del convegno 'Un progetto per l'Alto Orvietano' tenutosi ormai quasi 20 anni fa, il 6 novembre 1993 al Ristorante "Il Focolare" a Fabro". "Nel comprensorio - recita l'indicazione progetturale estrapolata dalla relazione - c'è sicuramente bisogno di una Scuola Superiore Professionale, soprattutto nel campo turistico in senso ampio ed agricolo, nonché di operatori economici professionalizzati per dare impulso commerciale ai nostri prodotti ed alla nostra attività. Noi candidiamo l'Alto Orvietano come sede di questa nuova scuola.", tale proposta è conseguente all'analisi tenuta sulla agricoltura e sugli agriturismi nel territorio, presente all'interno della relazione stessa.

"Estrema soddisfazione - aggiunge -va inoltre al nome al quale l'Istituto è dedicato, il compianto Sindaco di Montegabbione Bruno Marchino, artefice di innumerevoli battaglie a favore dell'agricoltura. Un solo rammarico più grande semmai, è dovuto al grande ritardo rispetto alla data del 1993, in cui l'ipotesi di Istituto Professionale per l'Agricoltura e l'Ambiente trovò collocazione. Certamente oggi rispetto ad allora la sua riuscita può trovare maggiore difficoltà, anche se confidiamo vivamente nel contrario augurandogli cosi pieno successo di adesioni. Meglio tardi che mai".

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire