sociale

Cittadinanzattiva: "Occorre tornare a ragionare su un uso sociale dell'ex Ospedale"

lunedì 23 aprile 2012

Di fronte alla non risolta questione dell'uso dell'wx Ospedale di Orvieto, riceviamo e pubblichiamo alcune considerazioni di Cittadinanzattiva TDM, che torna a riproporre, come si era ipotizzato subito dopo il trasferimento dell'Ospedale Santa Maria della Stella, un uso sociale dell'immobile, che abbia una positiva ricaduta sui bisogni di assistenza della popolazione orvietana.

Cittadinanzattiva ricorda che: "Nel 1998 in vista del trasferimento dell'Ospedale cittadino presso la nuova struttura di Ciconia che, come si ricorderà, è avvenuta il 25 novembre Duemila, la CGIL organizzò un importante confronto, presso la sala del Governatore del Palazzo dei Sette, sul tema degli anziani e della necessità crescente di strutture adatte da realizzare possibilmente nel centro storico di Orvieto come luogo di accoglienza per anziani autosufficienti e non, pensando appunto che la struttura di Piazza del Duomo potesse essere il sito ideale per tale realizzazione.
L'allora Direttore Generale Dott. Marco Aurelio Lombardelli, che ricordiamo per la sua indiscussa professionalità e, soprattutto, per le Sue doti umane e la capacità di coinvolgimento nelle scelte decisionali, era perfettamente d'accordo con l'ipotesi formulata e pronto ad assumersi le responsabilità e gli oneri ad essa connessi. Tale operazione si sarebbe così inserita in perfetta sinergia con gli aspetti sociali e sanitari ed, anche, stimolando una collaborazione tra pubblico e privato che avrebbe potuto partecipare al progetto.
Purtroppo altre furono le scelte che seguirono il trasferimento cosicché il Comune di Orvieto decise di utilizzare un parte della struttura per il Centro Studi, tuttora presente, ed abbandonando completamente l'idea iniziale per la quale la struttura di piazza Duomo era già sufficientemente predisposta".

"Nel frattempo, - annota Cittadinanzattiva - i nostri anziani sono stati costretti ad un esilio forzato presso centri gestiti per lo più da privati, con un impegno economico non indifferente e che non tutti si sono potuti permettere in assenza di idonee "case di riposo" pubbliche; molti altri, invece, sono dovuti ricorrere alle badanti, spesso a tempo pieno, e che sono state indubbiamente, finora, l'unica possibilità di assistenza domiciliare alla quale rivolgersi.
Tutto ciò ha contribuito anche a un deficit economico aggiuntivo in quanto le "assistenti", regolarmente assunte, hanno come è normale che sia l'interesse a trasferire il loro stipendio presso i luoghi d'origine e quindi senza nessuna ricaduta sulle nostre zone.
Ma il problema non è soltanto economico, bensì sociale e profondamente umano in quanto il sentirsi soli non contribuisce ad una esistenza dignitosa e serena con, in più, l'aggravante di dover affrontare spese sempre maggiori per balzelli e tasse che riducono le disponibilità finanziaria dei nostri anziani e pensionati.
Oggi più che mai si ripropone il tema, anche per la profonda crisi che stiamo vivendo, che un importante immobile così funzionale alle esigenze esposte finisca in mano di speculatori e, soprattutto, che i ricavi di una eventuale vendita finiscano nel buco nero del sistema sanitario regionale senza alcuna ricaduta positiva per Orvieto.
Chiediamo quindi - conclude Cittadinanzattiva - che si ricominci a ragionare ad un uso dell'intero complesso in favore della piena disponibilità dei cittadini orvietani, per i loro crescenti bisogni di assistenza e mantenendo anche tutte le altre attività non in contrasto al fine di dare occupazione e sviluppo alla nostra città sempre più impoverita".

Pubblicato da stefano moretti il 23 aprile 2012 alle ore 19:48
Intanto, l'Ospedale di cui trattasi e di proprieta' della Regione Umbria e non del Comune e, poiche' la massima istituzione regionale di recente ha preso il vizio di Monti di imporre tasse e ticket a piu' non posso, dovrebbe provvedere a degli sgravi fiscali anche tramite l'alienazione sul libero mercato degli immobili di proprieta' dismessi per farne , nel caso in esame, un albergo di lusso, appaartementi e negozi di qualita':L'idea di utilizzare tanto patrimonio pubblico per fare un ospizio in faccia Duomo,in una delle piazze piu' belle d'Italia, si commenta da se, anche in relazione alle politiche socio assistenziali piu' moderne che abboriscono i ricoveri di mendicita' d'altri tempi e si rivolgono al mantenimento dell'anziano nel nucleo familiare attraverso adeguate politiche domiciliari sostenibili anche attraverso i ricavati delle vendite dello stesso patrimonio: Gli enti pubblici e le Regioni devono fornire servizi e non gestire patrimoni improduttivi e baracconi vari.
Stefano Moretti, gia' coordinatore nazionale politiche socio assistenziali delle Regioni

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 maggio

Carlo Tonelli candidato Sindaco a Orvieto. Programma e liste di supporto: "Comunisti Italiani" e "Uniti per Cambiare"

Il PD presenta a Orvieto le candidature alla Provincia: per un ente strategico, candidati di provata esperienza

SU LA TESTA! Venerdì 22 maggio ore 18,30 Assemblea pubblica con M.Cecilia Stopponi, Damiano Stufara, Fabio Amato

Ancora minacce ai candidati Sindaco di Fabro. Lettera aperta dei tre candidati ai cittadini

CGIL Orvieto, Venerdì confronto con i candidati del centrosinistra. Sabato presentazione dei racconti di memoria delle donne dello Spi-Cgil

Elezioni Provinciali. Giampaolo Antoniella per Sinistra e Libertà: onestà, volontà, capacità

Liliana Grasso, candidata per il Consiglio Provinciale, Collegio Orvieto 3

Massimo D'ALEMA a Orvieto giovedì 21 maggio alle ore 21. Sarà intervistato da Massimo Giannini, vicedirettore di Repubblica

Il Lions Club Orvieto consegna le Borse di studio del distretto per l'a.a. 2008-2009

Uisp Scherma Orvieto, Bernardo Ricci è Campione Italiano

Ordinanza relativa alla circolazione stradale nel centro storico per sabato 23 maggio in occasione del Premio Internazionale per i Diritti Umani

Treni: ancora disagi pesanti. Se la situazione non fosse disperata ci sarebbe da ridere!

Venerdì e sabato "Rugantino" al Teatro Mancinelli. Allestimento a cura delle Scuole Secondarie di Orvieto

Inaugurazione del nuovo antistadio in erba sintetica al "Luigi Muzi" di Ciconia

Riflessioni in margine alla nuova lottizzazione Fanello

"Segna la tua meta". Domenica ad Orvieto il grande rugby, solidarietà e festa per l'Abruzzo

Debiti fuori bilancio per la conclusione della causa con l'ex Artesia. Conticelli chiede la convocazione urgente dei capigruppo e scrive alla Prefettura

Comunità Montana: Sinistra Critica stigmatizza l'intollerabile paralisi che dura da mesi

Presentata ad Allerona la lista di Rocchigiani

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni