sociale

Cittadinanzattiva: "Occorre tornare a ragionare su un uso sociale dell'ex Ospedale"

lunedì 23 aprile 2012

Di fronte alla non risolta questione dell'uso dell'wx Ospedale di Orvieto, riceviamo e pubblichiamo alcune considerazioni di Cittadinanzattiva TDM, che torna a riproporre, come si era ipotizzato subito dopo il trasferimento dell'Ospedale Santa Maria della Stella, un uso sociale dell'immobile, che abbia una positiva ricaduta sui bisogni di assistenza della popolazione orvietana.

Cittadinanzattiva ricorda che: "Nel 1998 in vista del trasferimento dell'Ospedale cittadino presso la nuova struttura di Ciconia che, come si ricorderà, è avvenuta il 25 novembre Duemila, la CGIL organizzò un importante confronto, presso la sala del Governatore del Palazzo dei Sette, sul tema degli anziani e della necessità crescente di strutture adatte da realizzare possibilmente nel centro storico di Orvieto come luogo di accoglienza per anziani autosufficienti e non, pensando appunto che la struttura di Piazza del Duomo potesse essere il sito ideale per tale realizzazione.
L'allora Direttore Generale Dott. Marco Aurelio Lombardelli, che ricordiamo per la sua indiscussa professionalità e, soprattutto, per le Sue doti umane e la capacità di coinvolgimento nelle scelte decisionali, era perfettamente d'accordo con l'ipotesi formulata e pronto ad assumersi le responsabilità e gli oneri ad essa connessi. Tale operazione si sarebbe così inserita in perfetta sinergia con gli aspetti sociali e sanitari ed, anche, stimolando una collaborazione tra pubblico e privato che avrebbe potuto partecipare al progetto.
Purtroppo altre furono le scelte che seguirono il trasferimento cosicché il Comune di Orvieto decise di utilizzare un parte della struttura per il Centro Studi, tuttora presente, ed abbandonando completamente l'idea iniziale per la quale la struttura di piazza Duomo era già sufficientemente predisposta".

"Nel frattempo, - annota Cittadinanzattiva - i nostri anziani sono stati costretti ad un esilio forzato presso centri gestiti per lo più da privati, con un impegno economico non indifferente e che non tutti si sono potuti permettere in assenza di idonee "case di riposo" pubbliche; molti altri, invece, sono dovuti ricorrere alle badanti, spesso a tempo pieno, e che sono state indubbiamente, finora, l'unica possibilità di assistenza domiciliare alla quale rivolgersi.
Tutto ciò ha contribuito anche a un deficit economico aggiuntivo in quanto le "assistenti", regolarmente assunte, hanno come è normale che sia l'interesse a trasferire il loro stipendio presso i luoghi d'origine e quindi senza nessuna ricaduta sulle nostre zone.
Ma il problema non è soltanto economico, bensì sociale e profondamente umano in quanto il sentirsi soli non contribuisce ad una esistenza dignitosa e serena con, in più, l'aggravante di dover affrontare spese sempre maggiori per balzelli e tasse che riducono le disponibilità finanziaria dei nostri anziani e pensionati.
Oggi più che mai si ripropone il tema, anche per la profonda crisi che stiamo vivendo, che un importante immobile così funzionale alle esigenze esposte finisca in mano di speculatori e, soprattutto, che i ricavi di una eventuale vendita finiscano nel buco nero del sistema sanitario regionale senza alcuna ricaduta positiva per Orvieto.
Chiediamo quindi - conclude Cittadinanzattiva - che si ricominci a ragionare ad un uso dell'intero complesso in favore della piena disponibilità dei cittadini orvietani, per i loro crescenti bisogni di assistenza e mantenendo anche tutte le altre attività non in contrasto al fine di dare occupazione e sviluppo alla nostra città sempre più impoverita".

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 settembre

La Parrocchia del Duomo festeggia i Santi dei Rioni

"ll volontariato in campo oncologico". Esperienze a confronto con "Orvieto contro il cancro"

La Zambelli Orvieto si prepara contro la "cugina" Perugia

Gal Trasimeno Orvietano, Ecomuseo: dalle mappe di comunità alla nuova programmazione Psr della Regione

"Le riforme e il loro partito". Al Palazzo dei Congressi la XVI Assemblea annuale di Libertàeguale

L'Associazione Alzheimer Orvieto ad Amelia per "Garage Sale di Solidarietà"

Rapina in villa da 6000 euro e botte al padrone di casa

Il Comune di Baschi conferisce la cittadinanza onoraria al prefetto Bellesini

Uffici postali, udienza al Tar. "Nessuna chiusura in Umbria fino al pronunciamento del Tar Lazio"

San Venanzo tira le somme di "Architettura e Natura". Bilancio positivo per la terza edizione

A "#ereticofuturo" l'innovazione convive con la storia

È nato il movimento politico "Comunità in Movimento"

Cresce l'attenzione dei media verso Orvieto. "Experience Etruria" tra i migliori progetti prodotti per Expo.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto apre al pubblico le porte di Palazzo Coelli

L'inizio del mondo e la fine dell'Alfina

Allenamento per le vie del centro, tradizione irrinunciabile per Azzurra Ceprini Orvieto

ExperienceEtruria conquista l'Expo. Martina: "Esperienza straordinaria da raccontare a tutta l'Italia"

Una pratica in 26 secondi, la Sii presenta i dati del nuovo servizio informatizzato

"Il Teatro delle Immagini" di McCurry tra le strutture finaliste del premio architettura "Prize"

Accordi per la mobilità venatoria tra Umbria e Lazio, Federcaccia esprime preoccupazione

Il territorio orvietano e la crisi: quale possibilità di ripresa

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni