sociale

Un anno di Protezione Civile dell'Orvietano. Cresciuta nel 2011 la professionalità del personale

martedì 24 gennaio 2012
Un anno di Protezione Civile dell'Orvietano. Cresciuta nel 2011 la professionalità del personale

Gli eventi verificatisi nel 2011 hanno consolidato e fatto crescere in numero e qualità il gruppo Comunale di Protezione Civile di Orvieto. E' quanto emerge dalla relazione annuale sulle attività svolte e inviata, in questi giorni alla Regione Umbria.

"Le diverse emergenze che si sono presentate nel territorio durante l'anno appena trascorso - spiega il Responsabile del Gruppo Comunale Giuliano Santelli - hanno fatto crescere la professionalità del nostro personale volontario.

Questo grazie anche al fatto che abbiamo puntato molto sugli aspetti formativi, favorendo - come coordinamento territoriale aperto agli altri gruppi o associazioni del comprensorio o limitrofi - corsi specifici legati alle emergenze presenti. Grazie a questa azione di stimolo sono nati anche nuovi gruppi di protezione civile nei comuni di Guardea, Castelviscardo, Montecchio, Castelgiorgio, mentre un nucleo significativo di volontari di Porano ha deciso di rimanere associato al gruppo comunale di Orvieto pur operando in piena autonomia nel territorio di competenza.

Relativamente ad alcune specifiche attività, come l'avvistamento antincendio boschivo, questi nuovi gruppi hanno consentito di ottimizzare le risorse con la dislocazione 'strategica' di mezzi ed operatori garantendo così il loro utilizzo distribuito razionalmente sul territorio. una scelta premiante dal punto di vista della capacità e maturità dei singoli gruppi o associazioni di uscire da una logica campanilistica, ovvero mettendo ciascuno a disposizione le proprie risorse e mezzi in una ottica di intervento efficace e sinergico, opportuno anche nell'ottica di razionalizzazione dei costi".

"I materiali e mezzi in uso al gruppo comunale di Orvieto capofila dell'area - aggiunge Santelli - sono stati messi a disposizione sul territorio in funzione delle specifiche necessità. Questa scelta ha permesso ai gruppi o associazioni da poco costituitisi, di conoscere i mezzi, saperli utilizzare in caso di necessità, intervenire autonomamente e sviluppare le esperienze che solo l'agire sul campo può garantire. Come gruppo comunale di Orvieto insieme a La Rosa dell'Umbria di Todi abbiamo fornito i comodato d'uso gratuito i seguenti mezzi: Land Rover pick up con modulo antincendio alla locale Misericordia del Comune di San tenenza ove ha operato per l'intera campagna di AIB (avvistamento antincendio boschivo); il Toyota Land Cruiser della Rosa dell'Umbria è stato dislocato presso il Comune di Guardea per la campagna AIB e utilizzato dal gruppo comunale, e una Panda 4x4 è stata fornita ai volontari di Porano per il presidio AIB del territorio".

"Durante il 2011nei momenti di emergenza territoriale - conclude - abbiamo potuto verificare la capacità di operare in modo coordinato tra tutte le realtà presenti nelle aree interessate dagli eventi. E' stato fondamentale a tal fine, il sistema di comunicazioni radio unificate che fa capo alla frequenza del Comune di Orvieto. Nel 2012 tale sistema verrà ulteriormente potenziato con una maggiore copertura del territorio grazie al finanziamento erogato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto".

Le attività e i servizi svolti dalla Protezione Civile nei vari mesi del 2011

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"