sociale

Croce Rossa Italiana e Lions Club. A Orvieto uniti in nome della sicurezza stradale

mercoledì 9 novembre 2011
di Monica Riccio
Croce Rossa Italiana e Lions Club. A Orvieto uniti in nome della sicurezza stradale

"La Sicurezza Stradale: un diritto e un dovere. Il valore della vita", è il tema di un convegno promosso ed organizzato dalla Croce Rossa Italiana - Comitato locale di Orvieto e Lions Club Orvieto in programma sabato 26 novembre prossimo al Palazzo dei Congressi - Sala dei Quattrocento.

L'iniziativa, che gode del patrocinio del Comune di Orvieto e della Provincia di Terni e del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, è stato presentato mercoledi 9 novembre, nella Sala del Governatore del Palazzo dei Sette dal dottor Fernando Sanzò, e dal dottor Paolo Calistri, rispettivamente presidente e segretario del Lions Club Orvieto e dalla dottoressa Elena Petrangeli, presidente del locale comitato CRI.

"Il convegno, - ha spiegato il dottor Sanzò, - si rivolge prevalentemente ai giovani, alla loro formazione e alla informazione delle giovani generazioni sulla sicurezza stradale. Se anche solo una vita potrà essere salvata da questa nostra iniziativa, tutto ciò che avremo fatto lo avremo fatto bene. I Lions, - ha aggiunto il presidente, - sono impegnati direttamente a livello internazione e nazionale in tutti gli aspetti sociali e morali della comunità. Questa iniziativa intende far riflettere i giovani sulla sicurezza in strada, sul rispetto delle norme e delle regole, sul rispetto per gli altri, sul rispetto per noi stessi, e sul valore della Vita".

"Sono tre anni che ci impegniamo nella sicurezza stradale, - ha spiegato la presidente della CRI, - lo ‘sballo' del sabato sera è un dramma che non è possibile ignorare. E' vero che sono migliaia le vittime di incidenti sulla strada ogni anno, ma è anche vero che gran parte sono le morti legate allo ‘sballo' del fine settimana. Nei nostri incontri abbiamo ascoltato tante testimonianze, di ragazzi, di genitori, di famiglie che purtroppo hanno pagato cara una disattenzione, un regola non rispettata. Per questo insieme al Lions Club di Orvieto abbiamo trovato una sintonia di intenti nel promuore un richiamo all'attenzione e alla responsabilità. Troppo spesso i ragazzi, rafforzati dal gruppo, tendono a dare per scontato che tutto si può fare, che si può bere, che ci si può drogare, il tutto senza ragionare. Poi, dopo, e a volte troppo tardi, viene il momento della ragione. Al convegno sono state invitate le 4e e le 5e classi di tutti gli istituti superiori della città. A loro è rivolta questa giornata di approfondimento che vedrà la partecipazione di numerosi esperti di livello nazionale."

"Il Lions Club di Orvieto non poteva non aderire a questa iniziativa, - ha spiegato il dottor Calistri, - poiché è nel nostro spirito cercare di essere sempre più vicino alle necessità sociali della comunità. In tale ottica molte solo le iniziative che stiamo seguendo e promuovendo come il completamento dell'apposizione delle targhe sui monumenti della città, o la raccolta di occhiali usati per le popolazioni più bisognose. Stiamo cercando di recuperare una grotta lungo il percorso del Paao in cui sono conservati degli alberi fossili, siamo impegnati nel progetto "Martina" con il quale cerchiamo di informare i giovani sul cancro, gestiamo il Premio "Crespi" che consegna ad uno studente meritevole una borsa di studio, siamo in definitiva molto impegnati in tante iniziative sociali."

Al convegno di sabato 26 novembre interverranno, a partire dalle ore 9.00, tra gli altri, il sindaco di Orvieto, Antonio Concina, S.E. Mons. Giovanni Marra, Arcivescovo Amministratore Apostolico della Diocesi Orvieto-Todi, il capitano Giambattista Fumarola, Comandante della Compagnia Carabinieri di Orvieto, il Sostituto Commissario Stefano Spagnoli, Comandante Polizia Stradale di Orvieto, l'avvocato Francesco Rocca, Commissario Straordinario della Croce Rossa Italiana, il professor Antonio Lerario, vice presidente della associazione "Vittime della Strada", il dotto Luigi Rinaldi, responsabile del 118 e servizi della ASL 4, Sorella Mila Brachetti Peretti, ispettrice nazionale Infermiere Volontarie CRI.
In conclusione del convegno "TG Crash", uno spettacolo-documento contro le stragi del sabato sera a cura del gruppo sperimentale del Liceo Classico di Ravenna, ideato dal Lions Club Ravenna Host.
Nel pomeriggio, alle ore 16.00, in Duomo, Cappella del SS Corporale, Mons. Italo Mattia celebrerà la Santa Messa.

A margine della conferenza stampa la dottoressa Petrangeli ha voluto ricordare altri due appuntamenti organizzati dalla Croce Rossa di Orvieto: domenica 27 novembre, al Ridotto del Mancinelli, alle ore 17.30, è in programma il tradizionale "Concerto di Santa Cecilia", in collaborazione con la scuola di musica "A. Casasole" mentre venerdì 2 dicembre, sempre al Teatro Mancinelli, sarà la volta della Banda Nazionale della Guardia di Finanza con il cui concerto si concludono le manifestazioni in onore dei 150 anni della Unità d'Italia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire